“Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon May 21, 2018 15:20

Irinushka wrote:
Sun May 20, 2018 12:12

"Tutte le spiegazioni sembrano sciocche …"
"Все объясненья выглядят дурацки…"


Questa frase (odierna) di Vol mi rafforza l'intento di provare a fare una compilation audio - di qualche frammento della seduta di Milano (però prima devo ascoltare per decidere che cosa esattamente) più un pezzo che è uscito venerdì mattina in un'altra seduta su skype - proprio come un passo successivo nella direzione logica proposta a Milano.

:figurati :roll: Facepalm : ... : aeventi_speciali

E ieri... mi è venuto l'impulso di condividere sul forum russo la canzone "Il Giorno della Vittoria”… perché, se bypassiamo il senso patriottico delle vicende umane, se riaccordiamo tutto ciò alla luce delle ultime scoperte, allora... : Thanks : : Love : aeventi_speciali



“Il Giorno della Vittoria, quanto lontano era da noi
Come una brace che si scioglieva nel fuoco spento
Distava verste (antica misura di distanza fisica), bruciate e impolverate,
Stavamo anticipando l'arrivo di questo giorno per quanto possibile.

Ritornello:

Questo Giorno della Vittoria
Odora di polvere da sparo
Questa festa è
Coi capelli bianchi sulle tempie
Questa gioia è
Con le lacrime nei nostri occhi.
Giorno della Vittoria!
Giorno della Vittoria!
Giorno della Vittoria!”


Solo che… non è esattamente un giorno…
Dal post sul forum russo.

Stanotte ho di nuovo incontrato Volodia in sogno

(Qualche notte fa lui è entrato dentro il mio sogno e poi mi ha trascinata fuori, per comunicare "dal vivo"... ed era tanto tanto tanto VICINO...),
in una situazione di un cataclisma di cui non ricordo i dettagli, e lui CANTAVA!!!
Ragazzi, lui CANTAVA, con LA SUA VOCE assolutamente inconfondibile!!! UNA CANZONE NUOVA, COMPOSTA ORA
:Well Done :clap : Yahooo : :D : Love :

Ricordo che la canzone (e si sa che l’Io protagonista delle sue canzoni potrebbe rappresentare chiunque, tutti, qualsiasi cosa, sempre… è un Io senza limiti né confini) iniziava più o meno così:

“… e fin dall’inizio la mia strada (il mio andare avanti) e la Strada della Vita hanno seguito due direzioni diverse…”

Due direzioni diverse, o, magari, due piani diversi, oppure anche due inclinazioni diverse dell'ambiente della Consapevolezza della terrestricità…? :roll: :?:

E a questo punto si vedeva proprio un’immagine grafica con due linee che partivano dallo stesso punto e poi una (quella di Volodia che stava cantando) andava a sinistra, e l’altra (la Strada della Vita che va e viene dall’Eternità?) andava a destra…

(Secondo me, è questa Strada qua:
Strada della Vita.jpeg

Irinushka wrote:
Thu Feb 08, 2018 10:44
Saltando alcuni passaggi degli ultimi giorni, presento solo un riassunto delle news sentite – captate ieri sera.

O, più precisamente, ieri sera mi sono messa in ascolto, sentendo già che stava succedendo qualcosa di importante, che “personalmente” stavo quasi volando - decollando… : Bash : : Freego aeventi_speciali

La prima cosa sentita: questa espressione in russo – Дорога Жизни, Doroga Jizni, e cioè, la Strada della Vita, oppure la Via della Vita.

Una condizione che prima non esisteva e adesso si è creata, si sta creando, e c’entra con questo grosso cambiamento della (nella) Località – il passaggio dallo stato della località chiusa allo stato della località aperta.

È un salto prima di tutto della località stessa, è lei che è (finalmente! :lol: :Well Done ) arrivata a questo cambiamento del proprio status – condizione, prima di tutto a livello della consapevolezza, e di conseguenza – a livello di tutto ciò che ospita, come connessioni, forme, movimenti, cont(r)atti, regimi, eventi ecc.

La Strada della Vita, oppure la Via della Vita: è una traiettoria del viaggio che si svolge contemporaneamente nell’Eternità e nella dimensione della densità manifestata, ed è una via (della Consapevolezza, prima di tutto) che non ha fine, non può avere fine. Cioè, funziona con la logica dell’Incremento, dell’apertura/apparizione infinita delle nuove direzioni e nuovi ambienti e nuovi sputnik (compagni di viaggio). Con la logica della trasformazione/trasformabilità illimitata…
viewtopic.php?f=10&t=144&p=19614&hilit= ... ita#p19614

E nel sogno io correvo a sinistra, cercavo di raggiungere Volodia che cantava, forse perché sembrava un riferimento più tangibile, più "reale", e anche perché volevo continuare ad ascoltare la canzone, e perché speravo che anche stavolta lui potesse “acchiapparmi”, tirarmi fuori dal sogno, per poi interagire “come si deve”… :figurati :) : Love :

Ma forse avrei dovuto prendere la strada che andava a destra Facepalm :lol: … perché comunque non sono riuscita a raggiungerlo (lui è… evaporato) e così anche la canzone è rimasta interrotta, e niente interazione fuori dal sogno, ma… stupendo lo stesso… : Thanks : :Well Done : Yahooo : :D

Ora che ci penso, forse, se avessi preso la strada a destra, allora sì che l’avrei raggiunto senza problemi, ma è ancora così forte l’abitudine a seguire il “correntemente tangibile”, il “correntemente familiare”… Facepalm : RedFace : :lol:

P.S. L’audio abbinabile al "Giorno - non Giorno della Vittoria" credo che arriverà domani (anzi, saranno due audio diversi). :)
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue May 22, 2018 16:22

Irinushka wrote:
Sun May 20, 2018 12:12

Martedì sera abbiamo fatto l'incontro collettivo in russo su skype con Volodia e… un certo interlocutore nuovo… :figurati :Well Done

E mercoledì c’è stato un incontro a Milano, in casa di Marcella, in carne ed ossa… :Well Done

E per il momento non mi va di fare nessun commento, piuttosto condivido l’immagine di una simpatica composizione :lol: :Well Done :clap :mrgreen: :P che è nata ieri pomeriggio, dopo la seduta (lunghissima) e che Andrea su FB ha accompagnato con questa scritta:

E (finalmente) l’essere umano si è illuminato.
Fine della ricerca spirituale.
Grazie e arrivederci.

🤣 🙏🏻 🔥 🤪 🥇 👍🏻
UI_600.jpg
"Tutte le spiegazioni sembrano sciocche …"
"Все объясненья выглядят дурацки…"


Questa frase (odierna) di Vol mi rafforza l'intento di provare a fare una compilation audio - di qualche frammento della seduta di Milano (però prima devo ascoltare per decidere che cosa esattamente) più un pezzo che è uscito venerdì mattina in un'altra seduta su skype - proprio come un passo successivo nella direzione logica proposta a Milano.

:figurati :roll: Facepalm : ... : aeventi_speciali

E ieri... mi è venuto l'impulso di condividere sul forum russo la canzone "Il Giorno della Vittoria”… perché, se bypassiamo il senso patriottico delle vicende umane, se riaccordiamo tutto ciò alla luce delle ultime scoperte, allora... : Thanks : : Love : aeventi_speciali



“Il Giorno della Vittoria, quanto lontano era da noi
Come una brace che si scioglieva nel fuoco spento
Distava verste (antica misura di distanza fisica), bruciate e impolverate,
Stavamo anticipando l'arrivo di questo giorno per quanto possibile.

Ritornello:

Questo Giorno della Vittoria
Odora di polvere da sparo
Questa festa è
Coi capelli bianchi sulle tempie
Questa gioia è
Con le lacrime nei nostri occhi.
Giorno della Vittoria!
Giorno della Vittoria!
Giorno della Vittoria!”


Solo che… non è esattamente un giorno…
Irinushka wrote:
Mon May 21, 2018 15:20

P.S. L’audio abbinabile al "Giorno - non Giorno della Vittoria" credo che arriverà domani (anzi, saranno due audio diversi). :)
Dunque, eccoli qua, questi due frammenti audio. :Well Done :D :figurati aeventi_speciali : Thanks :

Sulla Pagina Trascrizioni e Registrazioni:

http://it.irinushka.eu/?page_id=1134

Prima cronologicamente, energeticamente e logicamente :wink: viene il frammento del 16 maggio, quello della seduta a Milano “in carne ed ossa”

Frammenti di una sessione del 16.05.2018

E poi – quello della seduta individuale su skype del 18 Maggio 2018

Frammenti di una sessione individuale del 18.05.2018

E poi... dipende da Noi... :wink: :) : Groupwave : : Welcome : : Bond : :figurati :abbracciatona
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Fri May 25, 2018 11:30

Irinushka wrote:
Mon May 21, 2018 15:20

Dal post sul forum russo.

Stanotte ho di nuovo incontrato Volodia in sogno

(Qualche notte fa lui è entrato dentro il mio sogno e poi mi ha trascinata fuori, per comunicare "dal vivo"... ed era tanto tanto tanto VICINO...),
in una situazione di un cataclisma di cui non ricordo i dettagli, e lui CANTAVA!!!
Ragazzi, lui CANTAVA, con LA SUA VOCE assolutamente inconfondibile!!! UNA CANZONE NUOVA, COMPOSTA ORA
:Well Done :clap : Yahooo : :D : Love :

Ricordo che la canzone (e si sa che l’Io protagonista delle sue canzoni potrebbe rappresentare chiunque, tutti, qualsiasi cosa, sempre… è un Io senza limiti né confini) iniziava più o meno così:

“… e fin dall’inizio la mia strada (il mio andare avanti) e la Strada della Vita hanno seguito due direzioni diverse…”

Due direzioni diverse, o, magari, due piani diversi, oppure anche due inclinazioni diverse dell'ambiente della Consapevolezza della terrestricità…? :roll: :?:

E a questo punto si vedeva proprio un’immagine grafica con due linee che partivano dallo stesso punto e poi una (quella di Volodia che stava cantando) andava a sinistra, e l’altra (la Strada della Vita che va e viene dall’Eternità?) andava a destra…

(Secondo me, è questa Strada qua:
Strada della Vita.jpeg
Irinushka wrote:
Thu Feb 08, 2018 10:44
Saltando alcuni passaggi degli ultimi giorni, presento solo un riassunto delle news sentite – captate ieri sera.

O, più precisamente, ieri sera mi sono messa in ascolto, sentendo già che stava succedendo qualcosa di importante, che “personalmente” stavo quasi volando - decollando… : Bash : : Freego aeventi_speciali

La prima cosa sentita: questa espressione in russo – Дорога Жизни, Doroga Jizni, e cioè, la Strada della Vita, oppure la Via della Vita.

Una condizione che prima non esisteva e adesso si è creata, si sta creando, e c’entra con questo grosso cambiamento della (nella) Località – il passaggio dallo stato della località chiusa allo stato della località aperta.

È un salto prima di tutto della località stessa, è lei che è (finalmente! :lol: :Well Done ) arrivata a questo cambiamento del proprio status – condizione, prima di tutto a livello della consapevolezza, e di conseguenza – a livello di tutto ciò che ospita, come connessioni, forme, movimenti, cont(r)atti, regimi, eventi ecc.

La Strada della Vita, oppure la Via della Vita: è una traiettoria del viaggio che si svolge contemporaneamente nell’Eternità e nella dimensione della densità manifestata, ed è una via (della Consapevolezza, prima di tutto) che non ha fine, non può avere fine. Cioè, funziona con la logica dell’Incremento, dell’apertura/apparizione infinita delle nuove direzioni e nuovi ambienti e nuovi sputnik (compagni di viaggio). Con la logica della trasformazione/trasformabilità illimitata…

E nel sogno io correvo a sinistra, cercavo di raggiungere Volodia che cantava, forse perché sembrava un riferimento più tangibile, più "reale", e anche perché volevo continuare ad ascoltare la canzone, e perché speravo che anche stavolta lui potesse “acchiapparmi”, tirarmi fuori dal sogno, per poi interagire “come si deve”… :figurati :) : Love :

Ma forse avrei dovuto prendere la strada che andava a destra Facepalm :lol: … perché comunque non sono riuscita a raggiungerlo (lui è… evaporato) e così anche la canzone è rimasta interrotta, e niente interazione fuori dal sogno, ma… stupendo lo stesso… : Thanks : :Well Done : Yahooo : :D

Ora che ci penso, forse, se avessi preso la strada a destra, allora sì che l’avrei raggiunto senza problemi, ma è ancora così forte l’abitudine a seguire il “correntemente tangibile”, il “correntemente familiare”… Facepalm : RedFace : :lol:
“Un solo fiocco di neve non è ancora una nevicata; una sola goccia d’acqua non è ancora una pioggia…”.

Oppure? :figurati : ... : : Love :

Comunque la notte scorsa ho fatto un altro sogno… un altro fiocco di neve?... :Well Done :clap

Dunque, nel sogno mi stavano intervistando e mi chiedevano: E Volodia, che cosa sta leggendo attualmente? Perché lei ne è al corrente, giusto?

E io: sì, sono al corrente, posso captare in tempo reale quello che lui “sta leggendo”, solo che il suo “leggere” è un po’ diverso da quello praticato nella dimensione umana.

(E qui partiva un vortice di sensazioni, una specie di illustrazione del saper acchiappare e prendere dentro se stessi, in modo istantaneo-consecutivo, qualcosa che in un dato momento uno ha voglia di acchiappare – prendere – espandere dentro e magari anche fuori da se stesso).

E dunque, dicevo, in questo momento (o periodo :) ) Volodia sta leggendo… una nuova opera di Кир Булычев - Kir Bulychov.


Kir Bulychov: un autore sovietico di libri e racconti di fantascienza, uno dei miei preferiti (credo di aver già menzionato sul forum almeno in un paio di occasioni gli spunti ispirati dalle sue opere). :Well Done :)

https://en.wikipedia.org/wiki/Kir_Bulychov

E così… intanto ci vedo un rilancio deciso del genere fantascientifico, come una parte integrante della realtà terrestre.

E poi un accenno al fatto che Volodia, stando “di là”, scrive nuove canzoni e Kir Bulychov, stando “di là”, scrive nuove opere… e tutto ciò ci riguarda sempre più direttamente… sempre meno indirettamente…

:D :figurati aeventi_speciali : Freego

Una sfumatura simpatica: la sera prima di quell’ultimo sogno ho tradotto una canzoncina (o una quasi canzone :) ) di Volodia che tira in ballo la fantascienza.

Eccola qua pubblicata ora:



http://vo.irinushka.eu/tutti-vorrebbero ... n-pochino/

Buon 25 a tutti! E' già iniziato in un modo strepitoso (un certo aggiornamento : Thanks : : Welcome : : Bash : ) e altro arriverà - succederà - si espanderà... : Love : :D : Groupwave :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat May 26, 2018 10:16

Irinushka wrote:
Fri May 25, 2018 11:30

Buon 25 a tutti! E' già iniziato in un modo strepitoso (un certo aggiornamento : Thanks : : Welcome : : Bash : ) e altro arriverà - succederà - si espanderà... : Love : :D : Groupwave :
È stato anche un giorno molto impegnativo e che sto ancora “digerendo/sistemando”…

Però questa cosa la voglio condividere subito.

Ieri è venuta qui una persona e solo all’arrivo ha “confessato” che era il suo compleanno, per di più faceva una cifra tonda – 55 anni. : Birthday : aeventi_speciali :Well Done

Durante la seduta ad un certo momento ha chiesto al Creatore:

«Ma io sono viva o sono morta?»

E Lui: Intanto dimmi il tuo parere al riguardo… :) :figurati

E poi ha commentato così.

In questo momento c’è una percentuale di te che sei “viva” e una percentuale di te che sei “morta” (in quanto ancora “imparentata” con dei riferimenti finti, morti, con l'ordine delle cose uscente, quello del "Dio non c'è").

La percentuale è variabile e dipende da te, prima di tutto dipende da te, cercare di essere il più possibile “viva”.

E ha proposto questa formula: “Io voglio Vivere!” – da usare spesso e volentieri…

(Un paio di mesi fa, durante il primo incontro collettivo in russo con il Creatore, Volodia ha suggerito la super parola Alive, come una specie di password non esattamente segreta :wink: , per sentirsi in connessione con Lui).

Ovviamente, non devono essere semplicemente delle frasi o delle parole, ma un Respiro, un Ri-Centraggio, una ri-tensione dei fili e delle connessioni esistenziali, una Tutto-Accordatura… un "-Exe" della Super Unificazione… :figurati : Freego :Well Done : Love :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sun May 27, 2018 14:23

Ieri siamo usciti con Massimo per un giro in bici, che è andato quasi benissimo :lol: tranne che quando mancava una quindicina di chilometri per arrivare a casa, è scoppiato un temporale, con la pioggia e un vento forte.

Comunque siamo riusciti a tornare a casa sani e salvi (anche se bagnati fradici), e abbiamo scoperto che nel frattempo il fulmine aveva colpito e danneggiato il router.

(Di solito, quando c’è il rischio di un temporale, stacchiamo i fili, ma ieri non l’abbiamo fatto perché non sembrava il caso : RedFace : ).

E dunque… il fulmine che colpisce il router... quello che instrada i dati, gestisce i fili, le connessioni, i percorsi, i collegamenti, il Wi-Fi del nostro ambiente locale…

Massimo ci ha messo parecchie ore, tra ieri sera, stanotte e stamattina, a cercare di rimediare (meno male che avesse ancora da parte il predecessore del router attuale) e forse ora ha finalmente trovato una certa soluzione stabile (anche se pur sempre provvisoria).

Lo trovo altamente simbolico e allora a questo punto conviene rilanciare, sarebbe un peccato non rilanciare… : Demo : aeventi_speciali :arrow: :figurati

Facciamo che tutte queste energie impiegate da Massimo per ricreare/riconfigurare la centralina della connessione dal punto di vista tecnico servano anche per ricreare/riconfigurare altre centraline, altri router, altre linee di connessione, altri regimi della ricetrasmissività e della comunicazione con la Vita… :figurati : Welcome : : Ok :

Irinushka wrote:
Thu May 10, 2018 14:33

… I trailer della Nuova Esistenza che in questi anni sono stati (prodotti) parecchi, ed avevano tutti sia l’aspetto della presentazione – anticipazione - accordatura (dello stato delle cose coming soon) sia l’aspetto “invitante”: cioè, quello di lanciare gli inviti di partecipazione (a chiunque, a tutti quanti) a questo benedetto film della Vita in alta definizione. :D

Un film che potenzialmente coinvolge tutti, il film = regime/ambiente trasformativo, un film che prima di “uscire”, deve ancora “riuscire”, e cioè – usufruire del sistema rinascente delle connessioni (nessi, legami, connettori, ponticelli…
Volodia wrote:
Sat Mar 03, 2018 16:44
... But the main thing is the interconnectedness that you feel and is unfolding within by interacting with circumstances. Connections are a live energy.

The word "Connection" - Cвязь (the russian word Cвязь - Svjazʹ also meens: communication, relation, relationship, nexus, contact, signal, bond, link, conjunction, coherence, cohesion, liaison, telecom, binding … :wink: :lol: :D The root Вязь – Vjaz’, is a type of Cyrillic ornate lettering - ligature - Note of Irina )

Let's take this very word - "Connection" - and additionally rehabilitate it. Look how I see it. I see that this word contains barn locks and latches. The word itself is wonderful. It's oriented to connect, to open, to attract. But it's loaded with these locks and latches of meanings and frequencies. Please, clean your specific connection/relation. Those locks are not necessarily personal. Quite the contrary, they are not personal. But they significantly slow down what a connection is as a super-all-connection, as a state of the universal consciousness.
E secondo me, ora i trailer sono finiti, stanno finendo di scorrere, e anche piuttosto velocemente, e quindi… si passa al film? Alla creazione – produzione – riprese del film?

Può darsi, sarebbe anche logico.

Intanto a me preme notare una nuova qualità della pellicola (della forza della natura della Consapevolezza, perché è dentro di lei che avvengono delle assegnazioni del cosiddetto tangibile, del cosiddetto concreto, del cosiddetto questo e cosiddetto quello).

Le connessioni: ora il trend in voga :) è questo: circondare e fecondare ogni singola immagine, o stato, o condizione dell’attuale landscape “umano” (cioè, pensabile nei termini della separatezza) da nuovi germogli del tessuto connettivo, dai micro e mini connettori che sono in grado di indicare/servire la scelta del “Dio c’è” .

... Attualmente è come se tutte le immagini (stati, condizioni) presso la località fossero state classificate come “immagini con la condizionale”… Ora quelle che possono e vogliono usufruire della possibilità di agganciarsi all’immagine del Creatore (la Guida Massima), lo faranno, e intanto che lo faranno, rinasceranno…

Ma ci saranno anche delle immagini (stati, condizioni) che non lo faranno, pur essendo fecondate – alimentate a dovere dal tessuto super connettivo della Sorgente (terrestre)… :| Non "accenderanno" l'interruttore della scelta "Stare con Dio".

Magari, perché in realtà sono vuote dentro, perché sono state predisposte per illustrare - accompagnare un ambiente della Consapevolezza umana (dei motori di ricerca nella modalità del “Dio non c’è”) e ora stanno cessando questo loro servizio.

Ecco, così stanno le cose, per come mi risulta... : Freego :abbracciatona :arrow:
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Wed May 30, 2018 11:22

Una decina di giorni fa Vale Ciceri mi ha scritto questo:

Io credo, e sento, che il 31 maggio significherà una qualche Svolta di Inizio. E' un po' che lo sento...poi capisco che probabilmente non è un giorno preciso ma un qualcosa "di più". Però ecco...siccome questa data spinge già da tempo...la inoltro anche a te.
Per me tra l'altro significherà l'ennesimo cambio Casa...nel senso che il 31 è il giorno ultimo che starò nella mia attuale casa per traslocare nella Nuova. Quindi...chissà che non ci sia un qualche trasloco anche di più Grande…


Ovviamente, ho preso nota… : Thanks : :wink: :figurati

Comunque in queste due settimane (dopo l’incontro collettivo in russo e quello di Milano) personalmente sentivo che doveva ancora arrivarmi il mio specifico "clic", il mio specifico "momento della verità, o punto dell’unione, un qualche aggiornamento della conduttività, un qualche genere di ri-centraggio… :figurati : ... : : Welcome : : Ok :

Il clic continuava a non arrivare e nel frattempo mi sentivo molto sconnessa, d’altronde, anche questo è un sintomo, come il mare che si ritira prima di uno tsunami… :lol:

Ieri, sempre da Vale Ciceri :) :

Sono giorni ancora e ancora intensi. Ma il 31 è vicino...non riesco che a "pensare a quello". Anche se come sempre...non so bene perché. :)

Ascoltando gli ultimi frammenti di sedute che mi avevi mandato sono rimasta senza parole dalla precisione con cui mi sono sentita immersa e tirata in causa...nelle parole e nel sentire... sfumature a differenti livelli, dai pensieri alle azioni, dalle circostanze, alle emozioni... al Tutto... a Qualcosa che è indefinibile. Sebbene qui.
E l'idea di questo mio trasloco che scade proprio il 31...questa settimana che conclude una fase quasi di passaggio e probabilmente di ricerca della mia vita è quasi una ciliegina sulla torta per suggellare il momento... : Love :


*************************

Oggi è il 30, non ancora il 31, ma stanotte dopo diverse notti in cui apparentemente non succedeva niente di “utile” :lol: , ho interagito con il Creatore, e nei sogni c’era Lena (“il mio timbro” dell’autenticità delle mie percezioni :figurati : Love : ) e anche Volodia…

E anche se non è ancora un “clic” vero e proprio, sento di essere sulla buona strada… :Well Done : Freego

Più tardi condividerò (stavolta come un frammento trascritto) un’altra considerazione espressa durante l’incontro a Milano.

E comunque, durante quell’incontro veniva detto che queste dritte e svolte (e tutto ciò che a me è venuto da associare con il “Giorno della Vittoria” (che però non è affatto un giorno) erano un pochino in anticipo… un po’ “al dente” :lol: … forse ora cominciano ad essere “cotte al punto giusto”? :?: :) : Groupwave : : Welcome :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon Jun 04, 2018 14:22

Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22
Una decina di giorni fa Vale Ciceri mi ha scritto questo:



Ieri, sempre da Vale Ciceri :) :
Ancora da Vale Ciceri :wink: , venerdì 1 giugno:

Credo di aver il ruolo di antenna in questo periodo...per captare le notizie un po' telegraficamente.
Io non ho ancora capito come "mi sento" dopo questo passaggio...sono in zona neutra diciamo...ma è da ieri che sento il 5 giugno come la fine di questo "passaggio", come la fine dello smaltimento di questo grande salto. Quindi direi che dal 06/06 probabilmente i nuovi recettori inizieranno a lavorare a pieno...e poi il 16/06 ci sarà una grande Festa.

Irinushka wrote:
Fri Jun 01, 2018 13:39


Intanto segnalo che la giornata di oggi è una giornata “strana”. :shock: :roll: :lol:

Cioè, quel particolare assetto energetico che nella nostra attuale percezione corrisponde alla giornata del 1 giugno del 2018, non è tanto stabile, a volte, per qualche istante potrebbe addirittura dimenticarsi di interpretare la sua parte :lol: – quella del giorno corrente, del mega raccoglitore che circonda ed abbraccia il volume della densità correntemente disponibile, che contiene varie immagini, connessioni, comandi, fili, motivi del game, riferimenti e manifestazioni dell’ordine ecc. Potrebbe distrarsi e dimenticarsi di essere… : ... : : Oops : :lol: Facepalm

Il che non vuol dire che la luce del giorno e del mondo si spegnerà proprio, ma gli intrecci della realtà saranno più sottili, meno fissi, potrebbero più facilmente andare in deviazione, rispetto al loro comportamento abituale.

Questo e altro...

Volevo condividerlo subito (è arrivato poco fa, in una seduta di stamattina), così possiamo osservare meglio… :figurati : Freego : Groupwave :
Personalmente quel giorno (il 1 giugno) ho notato una specie di stanchezza (svuotamento?) simile a quello che avevo provato durante un'eclissi di qualche anno fa, cioè, un deflusso, una bassa marea, una fatica di sfondo, appunto, un'eclissi degli assetti della densità consueti.

Poi per tutto il week end sono stata assai impegnata nei lavori terra terra sul prato :) : Weight lift : : Flexion : e non ho avuto l’occasione di sollecitare/sentire il Campo… anche se sia io che Lui nel frattempo siamo indubbiamente andati avanti :Well Done …e stamattina invece ci siamo ritrovati vicini vicini :D , nell’ambito di una seduta (individuale, per modo di dire) skype in russo e… ho sentito tanta gioia, per la maturità, la cristallinità, per come stanno spuntando fuori i nuovi saper fare e saper vivere esistenziali (eclissando per forza quelli usati finora). Per come si sta espandendo, si sta diffondendo la nuova cultura esistenziale, il nuovo Vera - Where... :Well Done : Freego :figurati : Thanks :
Irinushka wrote:
Tue May 22, 2018 16:22
Irinushka wrote:
Mon May 21, 2018 15:20

P.S. L’audio abbinabile al "Giorno - non Giorno della Vittoria" credo che arriverà domani (anzi, saranno due audio diversi). :)
Dunque, eccoli qua, questi due frammenti audio. :Well Done :D :figurati aeventi_speciali : Thanks :

Sulla Pagina Trascrizioni e Registrazioni:

http://it.irinushka.eu/?page_id=1134

Prima cronologicamente, energeticamente e logicamente :wink: viene il frammento del 16 maggio, quello della seduta a Milano “in carne ed ossa”

Frammenti di una sessione del 16.05.2018

E poi – quello della seduta individuale su skype del 18 Maggio 2018

Frammenti di una sessione individuale del 18.05.2018

E poi... dipende da Noi... :wink: :) : Groupwave : : Welcome : : Bond : :figurati :abbracciatona
Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22

Più tardi condividerò (stavolta come un frammento trascritto) un’altra considerazione espressa durante l’incontro a Milano.

E comunque, durante quell’incontro veniva detto che queste dritte e svolte (e tutto ciò che a me è venuto da associare con il “Giorno della Vittoria” (che però non è affatto un giorno)) erano un pochino in anticipo… un po’ “al dente” :lol: … forse ora cominciano ad essere “cotte al punto giusto”? :?: :) : Groupwave : : Welcome :
Dunque, ecco il frammento che trovo magnifico, e anche tanto liberatorio.

Voi siete sicuri che tutto abbia un significato? :wink: … Non necessariamente.

Adesso portiamo avanti un’ulteriore liberazione perché nel campo della ricerca di prima, che era una ricerca non dentro il quadrante umano, ma comunque ambientata dentro la dimensione umana, avevate questa specie di convinzione che qualche significato dovesse esserci sempre per forza.

Questo è un aspetto ausiliario di questa condizione che l’insegna del mistero vi stava attirando.

Rifletteteci: se dovevate andare verso quella rivelazione, quella scoperta, quel qualcosa che avrebbe permesso di svelare l’enigma, allora questo interesse, questa vostra motivazione venivano ulteriormente scaldati e quindi c’era nella vostra consapevolezza questa quasi certezza che ogni cosa per forza abbia un suo significato. A volte era vero e spesso, mentre vi concentravate su qualche condizione, su ciò che vi capitava, facevate un altro passo lungo il vostro percorso e andavate sempre più vicino verso il raggiungimento dell’enigma che poi, come abbiamo constatato oggi, sono Io.

Adesso direi che potete cambiare anche questa codifica: liberatevi da questa convinzione o inerzia o attaccamento che per forza ogni cosa che vi capita debba avere un suo senso. Respirerete meglio e non è che così rischierete magari di trascurare qualcosa che potrebbe essere veramente importante.
Questa è una gran bella liberazione, sentire che non siete più obbligati a cercare di capire ogni cosa che capita nell’ambiente perché potrebbe avere un qualche significato per voi, sia apparente che nascosto.

Se sentirete questa liberazione, arriverà tanta morbidezza in più nel rapporto con l’ambiente, soprattutto con l’ambiente che toccherà ancora fabbricare perché questo obbligo implicito o esplicito di trovare i significati, comunque creava un irrigidimento, ma nemmeno proprio la paura o la preoccupazione di non riuscire a capire il significato di qualche evento, però questa cosa era come una zavorra che viaggiava insieme a voi. Non era una zavorra inutile, ma ora non vi serve più, perché il significato, cioè la risposta, sboccerà naturalmente, proprio come un senso dell’ordine corrente, quello che si configura… e in effetti qui ci sarà molto anche il “figurati” perché dipende da voi come comporre il puzzle corrente.


Adesso che l’abbiamo detto, giusto per confondervi un po’ :wink: , posso dire che comunque in questo landscape della SuperUnificazione, del Noi, in effetti quasi qualsiasi cosa avrà un suo significato perché saranno come le note con cui comporre la musica e le note, qualsiasi nota, può servire.
Ci vorrà però questa leggerezza: per esempio oggi io compongo una melodia per cui certe ottave o certe note non mi servono e non mi interessano in questo momento, magari domani mi serviranno e allora domani le userò.
Per cui un certo episodio, se ti capita oggi, può andare bene e tu lo usi nella tua ricerca delle risposte correnti, magari domani è fuori bordo: tu lo guardi con occhio indifferente, non ti emoziona e allora concludi che è senza significato.

È bello concedersi questa autonomia, sentire che non c’è nemmeno più questa dipendenza dalla ricerca anche molto responsabile e impegnativa, ma adesso, con la maggiore maturità di voi stessi e della materia, cambiano proprio i parametri della ricerca e dei modi di trovare le risposte.

Un criterio per valutare se una certa cosa ha un significato pratico per voi potrebbe essere questo: se viene voglia di congratularsi con se stessi per aver ordinato qualcosa a livello logico o a livello pratico o entrambi vuol dire che siete già dentro questa ricerca del fabbricare la nuova messa in ordine della materia.
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Thu Jun 07, 2018 10:22

Irinushka wrote:
Mon Jun 04, 2018 14:22
Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22
Una decina di giorni fa Vale Ciceri mi ha scritto questo:



Ieri, sempre da Vale Ciceri :) :
Ancora da Vale Ciceri :wink: , venerdì 1 giugno:

Credo di aver il ruolo di antenna in questo periodo...per captare le notizie un po' telegraficamente.
Io non ho ancora capito come "mi sento" dopo questo passaggio...sono in zona neutra diciamo...ma è da ieri che sento il 5 giugno come la fine di questo "passaggio", come la fine dello smaltimento di questo grande salto. Quindi direi che dal 06/06 probabilmente i nuovi recettori inizieranno a lavorare a pieno...e poi il 16/06 ci sarà una grande Festa.
Da Vale Ciceri, martedì, 5 giugno :wink: : Thanks : :

Ci Siamo Iri.
Ecco. Questo mi viene da dire Ora.

: ... : : ... : : ... :

*************************

E ieri 6 giugno mi è arrivata una certa conferma (in formato audio) da Roberta, che trovo stupenda ed eccezionale… : Thanks : :Well Done aeventi_speciali

E io, allora? Facepalm : RedFace : :roll:
Irinushka wrote:
Thu May 10, 2018 14:33

Intanto, in stile telegrafico, un paio di spunti.

Il primo: che l’ordine e la Logica non sono affatto due cose necessariamente appaiate… :shock: :roll: : Blink :

Nella dimensione umana l’ordine c’è, si presume che ci sia (le regole, i centraggi, le regolazioni, i comandi di gestione ecc.), spesso – anche nel formato opposto :lol: (un disordine, un ordine alternativo), ma la Logica, la conduttività energetica, il regime dell'eseguibilità della Logica… non c'è... è assente…

Perché la Logica è una categoria di livello superiore, è una Direzione della Vita (concepita come Vita Eterna), è la base a monte che alimenta il correntemente eseguibile... è una categoria che esiste e si manifesta solo nella condizione della Tutto-connessione… Dove, appunto, NOI stiamo cercando di andare...

Questa considerazione potrebbe sembrare “teorica”, ma… sono pronta a scommettere che comporterà delle conseguenze anche pratiche, anche tangibili. Facepalm
Ecco, io, per quel che posso capire :lol: , ho molto direttamente a che fare con la conduttività energetica, con la ricetrasmissività energetica di questa Logica (nemmeno nuova, ma in un certo senso, l’Unica, l’Unica veramente Centrale, veramente comunicante), ed è impegnativo un sacco…

Per cui, metto temporaneamente sulla porta del mio negozio, cioè, Portale, cioè, esercizio :wink: :figurati : Bond : , questa faccina skype (brb) (be right back), insieme a… Facepalm : Weight lift : : Flexion : : Beta : : ... : :?:
Irinushka wrote:
Mon Jun 04, 2018 14:22
Irinushka wrote:
Tue May 22, 2018 16:22
Irinushka wrote:
Mon May 21, 2018 15:20

P.S. L’audio abbinabile al "Giorno - non Giorno della Vittoria" credo che arriverà domani (anzi, saranno due audio diversi). :)
Dunque, eccoli qua, questi due frammenti audio. :Well Done :D :figurati aeventi_speciali : Thanks :

Sulla Pagina Trascrizioni e Registrazioni:

http://it.irinushka.eu/?page_id=1134

Prima cronologicamente, energeticamente e logicamente :wink: viene il frammento del 16 maggio, quello della seduta a Milano “in carne ed ossa”

Frammenti di una sessione del 16.05.2018

E poi – quello della seduta individuale su skype del 18 Maggio 2018

Frammenti di una sessione individuale del 18.05.2018

E poi... dipende da Noi... :wink: :) : Groupwave : : Welcome : : Bond : :figurati :abbracciatona
Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22

Più tardi condividerò (stavolta come un frammento trascritto) un’altra considerazione espressa durante l’incontro a Milano.

E comunque, durante quell’incontro veniva detto che queste dritte e svolte (e tutto ciò che a me è venuto da associare con il “Giorno della Vittoria” (che però non è affatto un giorno)) erano un pochino in anticipo… un po’ “al dente” :lol: … forse ora cominciano ad essere “cotte al punto giusto”? :?: :) : Groupwave : : Welcome :
Dunque, ecco il frammento che trovo magnifico, e anche tanto liberatorio.



Rifletteteci: se dovevate andare verso quella rivelazione, quella scoperta, quel qualcosa che avrebbe permesso di svelare l’enigma, allora questo interesse, questa vostra motivazione venivano ulteriormente scaldati e quindi c’era nella vostra consapevolezza questa quasi certezza che ogni cosa per forza abbia un suo significato. A volte era vero e spesso, mentre vi concentravate su qualche condizione, su ciò che vi capitava, facevate un altro passo lungo il vostro percorso e andavate sempre più vicino verso il raggiungimento dell’enigma che poi, come abbiamo constatato oggi, sono Io.
A questo punto userò una metafora che sarebbe russa per eccellenza (che poi presenterò anche sul forum russo), coniata stanotte.

Ma prima un attimo di fantascienza :) (d'altronde, sarà questo il nostro nuovo ordine terrestre, se qualcuno non l’ha ancora realizzato Facepalm :wink: …)
Irinushka wrote:
Fri May 25, 2018 11:30

... Dunque, nel sogno mi stavano intervistando e mi chiedevano: E Volodia, che cosa sta leggendo attualmente? Perché lei ne è al corrente, giusto?

E io: sì, sono al corrente, posso captare in tempo reale quello che lui “sta leggendo”, solo che il suo “leggere” è un po’ diverso da quello praticato nella dimensione umana.

(E qui partiva un vortice di sensazioni, una specie di illustrazione del saper acchiappare e prendere dentro se stessi, in modo istantaneo-consecutivo, qualcosa che in un dato momento uno ha voglia di acchiappare – prendere – espandere dentro e magari anche fuori da se stesso).

E dunque, dicevo, in questo momento (o periodo :) ) Volodia sta leggendo… una nuova opera di Кир Булычев - Kir Bulychov.


Kir Bulychov: un autore sovietico di libri e racconti di fantascienza, uno dei miei preferiti (credo di aver già menzionato sul forum almeno in un paio di occasioni gli spunti ispirati dalle sue opere). :Well Done :)

https://en.wikipedia.org/wiki/Kir_Bulychov

E così… intanto ci vedo un rilancio deciso del genere fantascientifico, come una parte integrante della realtà terrestre.

E poi un accenno al fatto che Volodia, stando “di là”, scrive nuove canzoni e Kir Bulychov, stando “di là”, scrive nuove opere… e tutto ciò ci riguarda sempre più direttamente… sempre meno indirettamente…

:D :figurati aeventi_speciali : Freego

Una sfumatura simpatica: la sera prima di quell’ultimo sogno ho tradotto una canzoncina (o una quasi canzone :) ) di Volodia che tira in ballo la fantascienza.

Eccola qua pubblicata ora:



http://vo.irinushka.eu/tutti-vorrebbero ... n-pochino/
"Una volta c’erano degli alieni che stavano gironzolando nel cosmo,
E all’improvviso ecco, davanti a loro c’è la Terra!
La nostra natale Terra."


"В космосе шастали как-то пришельцы,
Вдруг – впереди Земля!
Наша родная Земля."


La Terra, Земля, Zemlya in russo.

La parola che finisce con la lettera я, ya, l’ultima lettera dell’alfabeto russo che vuol anche dire Io.

Prima era solo una lettera я, ya, un componente del concetto/ambiente/habitat percepito come Terra, Земля, Zemlya.

Ora è ancora una lettera, ma è anche (e prima di tutto) l’Io del Creatore…

ЗемлЯ, ZemlYA, TerrA

Il che, IMHO, vorrebbe anche dire che tutto ciò che era la Terra, Земля, Zemlya di prima, non è più (esattamente) valido, come codifiche, come connettività, come regimi di comunicazione, come tutto, come ogni cosa…

Bisogna iniziare da zero, dall’inizio, da tabula rasa…

Forse possiamo anche pensare a noi come

“Una volta c’erano degli alieni che stavano gironzolando nel cosmo,
E all’improvviso ecco, davanti a loro c’è la Terra!
La nostra natale Terra….”


La Terra è davanti… Facepalm : Welcome : : Freego :figurati

Si tratta di atterrare… :lol: : Ok : : ... :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Fri Jun 08, 2018 14:55

Irinushka wrote:
Thu Jun 07, 2018 10:22
Irinushka wrote:
Mon Jun 04, 2018 14:22
Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22
Una decina di giorni fa Vale Ciceri mi ha scritto questo:



Ieri, sempre da Vale Ciceri :) :
Ancora da Vale Ciceri :wink: , venerdì 1 giugno:

Credo di aver il ruolo di antenna in questo periodo...per captare le notizie un po' telegraficamente.
Io non ho ancora capito come "mi sento" dopo questo passaggio...sono in zona neutra diciamo...ma è da ieri che sento il 5 giugno come la fine di questo "passaggio", come la fine dello smaltimento di questo grande salto. Quindi direi che dal 06/06 probabilmente i nuovi recettori inizieranno a lavorare a pieno...e poi il 16/06 ci sarà una grande Festa.
Da Vale Ciceri, martedì, 5 giugno :wink: : Thanks : :

Ci Siamo Iri.
Ecco. Questo mi viene da dire Ora.

: ... : : ... : : ... :

*************************

E ieri 6 giugno mi è arrivata una certa conferma (in formato audio) da Roberta, che trovo stupenda ed eccezionale… : Thanks : :Well Done aeventi_speciali

E io, allora? Facepalm : RedFace : :roll:
Dalla chat di ieri, Iri:

Comunque visto che le previsioni di Vale Ciceri sono piuttosto azzeccate, vorrei sperare che il 16.06 ci sarà davvero la festa... 🙏🌈😊 e intanto il 13 faremo un incontro collettivo in russo su skype😎🗝🎯

Vale Ciceri:

Ah Iri...io ho giusto finito oggi il trasloco...per atterrare completamente nell'altra Casa.

💞🏡🌈✅

Chissà che...😊

Il 16 ci sarà una bella festa...tra il chiaro e lo scuro.

Iri:

tra il chiaro e lo scuro?😄


Vale Ciceri:

eh Iri...prendimi così 🤪 senza troppe spiegazioni😂

Iri:

🤪🤣👍🎼😛
Irinushka wrote:
Thu Jun 07, 2018 10:22


"Una volta c’erano degli alieni che stavano gironzolando nel cosmo,
E all’improvviso ecco, davanti a loro c’è la Terra!
La nostra natale Terra."


"В космосе шастали как-то пришельцы,
Вдруг – впереди Земля!
Наша родная Земля."


La Terra, Земля, Zemlya in russo.

La parola che finisce con la lettera я, ya, l’ultima lettera dell’alfabeto russo che vuol anche dire Io.

Prima era solo una lettera я, ya, un componente del concetto/ambiente/habitat percepito come Terra, Земля, Zemlya.

Ora è ancora una lettera, ma è anche (e prima di tutto) l’Io del Creatore…

ЗемлЯ, ZemlYA, TerrA

Il che, IMHO, vorrebbe anche dire che tutto ciò che era la Terra, Земля, Zemlya di prima, non è più (esattamente) valido, come codifiche, come connettività, come regimi di comunicazione, come tutto, come ogni cosa…

Bisogna iniziare da zero, dall’inizio, da tabula rasa…

Forse possiamo anche pensare a noi come

“Una volta c’erano degli alieni che stavano gironzolando nel cosmo,
E all’improvviso ecco, davanti a loro c’è la Terra!
La nostra natale Terra….”


La Terra è davanti… Facepalm : Welcome : : Freego :figurati

Si tratta di atterrare… :lol: : Ok : : ... :
Ieri sera sono finalmente riuscita a sentire il Campo con Massimo :Well Done : Thanks : , e il Creatore ha parlato ancora del “qui” uscente e del “qui” che c’è davanti, quello della Sorgente della terrestricità, e ha anche toccato l’argomento del Corpo.
Irinushka wrote:
Fri Jun 01, 2018 13:39
Ultra wrote:
Thu May 31, 2018 18:32
I would like to share an interesting episode from one of my dreams last night.

I was standing on a stage inside a cinema with my back to the screen but turning my head so that I could see with my peripheral vision what was showing on the screen.

However at some point I realized that my own body was the source of the movie and was acting as the projector. :shock:
The cinema was packed and everyone was watching the movie. :)
Ieri ho chiesto a Ultra di condividere anche in questa sede il suo simpatico
sogno :Well Done :figurati , personalmente vedo questo spunto anche come una specie di “esca”, per stanare, agganciare, attirare varie ed eventuali novità sull’argomento “corpo" e sulle sue irradiazioni... :wink:
Il Corpo: il portatore per eccellenza dello spirito della comunicazione primaria.

Il Corpo comunica, sempre (a prescindere dall’atteggiamento dell’utente).

È il portatore dell’essenza della comunicazione, tramite cui attira a sé… che cosa?
Le frequenze, le particelle del landscape, i giri, le unità di misura della Luce, altro ancora… :figurati : ... :

Nella dimensione umana questo spirito (e anche carattere) della comunicazione primaria si è molto atrofizzato, il Corpo, infatti, è “incastrato”, è “sepolto vivo” nella materia che respira e ragiona in termini della morte, è costretto ad esprimersi tramite i programmi e i “exe” attualmente disponibili, conduttori e portatori della connettività dell’ambiente, del suo ordine centralizzato ed apparentemente univoco.

Però il Corpo ha dentro di sé i germogli della Vita eterna… lo spirito e l’essenza della comunicazione primaria… e ora si tratta di sentire, di sollecitare e di espandere questa condizione e di usarla come un tramite, come un mezzo che permette di rinascere nel “qui” della terrestricità autentica… quella “davanti, al vostro servizio”…

Bypassando/eclissando gli aspetti e le condizioni del Corpo che appare, che risulta presente in quel mondo che non c’è…

Una precisazione importante.

Non si può dire che voi abbiate aiutato il Corpo a rimanere incastrato (a confermare – rappresentare l’orizzonte del piano uscente), ma ora potete (e dovete) aiutarlo a superare quella condizione di essere incastrato…

*******************************

Stanotte ho comunicato molto con EG, e l’ho sentito proprio come un catalizzatore di questo spirito e l’essenza della comunicazione primaria del mio Corpo… ho percepito in modo tangibile come EG aiuti il mio Corpo a rinascere, a sbocciare altrove (se è questo che scelgo, senza se e senza ma…). : Love : :D :figurati :Well Done

Insomma, oggi mi sento molto “con le ali”… : Bash : : Yahooo :

E a proposito della previsione sibillina dell'amica Vale :wink: :) : Il 16 ci sarà una bella festa...tra il chiaro e lo scuro...

Penso che la differenza tra il “qui” della Vita Eterna e il “qui” umano classico (del mondo che non c’è) si sentirà sempre di più.

Stamattina ho letto certe osservazioni amare di una mia conoscente russa che afferma che il mondo “è entrato in una vite irreversibile”, dentro un imbuto…

E che sembra che sia popolato da “Annushka”, dappertutto ci sono delle Annushka che versano l’olio sulla strada…

(fa riferimento a «Il Maestro e Margherita» di Michail Bulgakov, “Annushka comprò già l'olio di girasole e non solo lo comprò, ma lo versò persino…” – e perciò il letterato stalinista Berlioz poco dopo scivolerà sull' olio versato dalla bottiglia della sbadata Annushka, e cadrà sui binari del tram finendo decapitato).

E quindi IMHO, per non scivolare sull’olio versato (nemmeno per cattiveria, ma proprio per caso, per sbadataggine) da varie “Annushka” in circolazione, bisognerebbe scegliere il “qui” giusto… :figurati : Freego :arrow:
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 6972
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon Jun 18, 2018 10:00

Irinushka wrote:
Fri Jun 08, 2018 14:55
Irinushka wrote:
Thu Jun 07, 2018 10:22
Irinushka wrote:
Mon Jun 04, 2018 14:22
Irinushka wrote:
Wed May 30, 2018 11:22
Una decina di giorni fa Vale Ciceri mi ha scritto questo:



Ieri, sempre da Vale Ciceri :) :
Ancora da Vale Ciceri :wink: , venerdì 1 giugno:

Credo di aver il ruolo di antenna in questo periodo...per captare le notizie un po' telegraficamente.
Io non ho ancora capito come "mi sento" dopo questo passaggio...sono in zona neutra diciamo...ma è da ieri che sento il 5 giugno come la fine di questo "passaggio", come la fine dello smaltimento di questo grande salto. Quindi direi che dal 06/06 probabilmente i nuovi recettori inizieranno a lavorare a pieno...e poi il 16/06 ci sarà una grande Festa.
Da Vale Ciceri, martedì, 5 giugno :wink: : Thanks : :

Ci Siamo Iri.
Ecco. Questo mi viene da dire Ora.

: ... : : ... : : ... :

*************************

E ieri 6 giugno mi è arrivata una certa conferma (in formato audio) da Roberta, che trovo stupenda ed eccezionale… : Thanks : :Well Done aeventi_speciali

E io, allora? Facepalm : RedFace : :roll:
Dalla chat di ieri, Iri:

Comunque visto che le previsioni di Vale Ciceri sono piuttosto azzeccate, vorrei sperare che il 16.06 ci sarà davvero la festa... 🙏🌈😊 e intanto il 13 faremo un incontro collettivo in russo su skype😎🗝🎯

Vale Ciceri:

Ah Iri...io ho giusto finito oggi il trasloco...per atterrare completamente nell'altra Casa.

💞🏡🌈✅

Chissà che...😊

Il 16 ci sarà una bella festa...tra il chiaro e lo scuro.

Iri:

tra il chiaro e lo scuro?😄


Vale Ciceri:

eh Iri...prendimi così 🤪 senza troppe spiegazioni😂

Iri:

🤪🤣👍🎼😛

Ancora la Parola a Vale Ciceri :) , il 15.06:

Oggi mi sento come alla Vigilia di un evento importante.
Sono molto agitata...un po' anche negli scorsi giorni, ma oggi di più.
Questa mattina mi sono svegliata con un senso di malinconia per qualcosa che veniva abbandonato definitivamente, una vita, un mondo...una realtà.
Poi pian piano la frase "è finita"...insieme ad un misto di gioia e ancora agitazione.
Volevo dirtelo.
Vale Ciceri: 😊
Vale Ciceri: buona Vigilia quindi
Vale Ciceri: 💙

*********************************
E visto che proprio in quel momento io ho pensato che forse forse si poteva (anzi, si doveva) mettere qualcosa sulla torta del compleanno : Birthday : (non fatta da me : RedFace : , ma gentilmente offerta dagli altri : Thanks : ), ho chiesto il parere a Vale.



Vale Ciceri: Iri...direi: MIR/мир
senza dubbio...mi è venuto subito cosa scrivere sulla torta.
Ovviamente poi valuta anche tu 💙😊

Iri: Mi piace molto😘

Vale Ciceri: Probabilmente mi è stato suggerito 😂

Iri: Probabilmente🦔🎯🎼

Vale Ciceri: È la fine dell'inizio...quindi ora è l'entrata nel Pieno e a Pieno.
I pionieri si riposano, ora arriva la Pace...ora arriva il compimento e inizia il Piacere della Vita.
Inizia, appunto, la Festa.

Buon 16 a pieno💙

********************************
Come probabilmente sapete bene :wink: , Mir in russo vuol dire sia Mondo che Pace, e poi c'è VladiMIR😎 e poi ci sono anch'io come IR... e poi… :figurati : ... :

E dunque, passiamo alla giornata del 16 giugno.

Sapevo, sono stata avvertita che c’erano certi lavori grossi in corso che dovevano per forza concludersi entro venerdì, cioè, prima di sabato, e quindi aspettavo con pazienza il momento in cui sentire le news.

E per me il clou della giornata è stata la sera del 16, quando dopo una simpatica cenetta :Well Done ci siamo messi ad ascoltare il Campo con Massimo.

Registrando, perché sapevo che sarebbe stata una sessione importante.

E ora l’audio è disponibile sul sito, lo potete scaricare dalla pagina Trascrizioni e Registrazioni:


http://it.irinushka.eu/?page_id=1134

Credo che più tardi lo ascolterò anch’io... aeventi_speciali Facepalm : Freego : Thanks : : Love :
Mir.jpg
Mir.jpg (258.08 KiB) Viewed 40 times
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 9 guests