“Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat Jul 07, 2018 10:17

Irinushka wrote:
Thu Jul 05, 2018 14:44
Irinushka wrote:
Mon Jul 02, 2018 14:22

... Finora tutto ciò per noi è stato un sapere “libresco”, non è vero?

“Io posseggo il cuore dell’Eternità, che cosa vuol dire, che cosa vuol dire? Che cosa significa?”

In questa formula che trovo potentissima la prima parte (“Io posseggo il cuore dell’Eternità") è affermativa, anzi, è assiomatica, è una condizione che semplicemente c’è, ed è/sarà anche inalienabile.

Mentre la seconda parte (“Che cosa vuol dire, che cosa vuol dire? Che cosa significa?”) è appunto un interrogativo aperto e totalmente incondizionato, un'esplorazione incondizionata che (dal mio punto di vista) eclissa/abolisce qualsiasi sapere sull’argomento attualmente in circolazione…

Perché… (e qui vi rimando alla sessione del 16.06, quella della Svolta vertiginosa)...

“Che confondevamo un urlo
Con un grido di battaglia…”

"Cercavamo di comprendere..."

“…E ci faceva girare la testa
L’odore della lotta, sprigionato dalle pagine ingiallite…”


Le pagine ingiallite, ecco…

Con tutti i riferimenti energetici e spirituali e esoterici e religiosi… E i rispettivi saper fare... ingialliti a questo punto anche loro...

Sì, Io… rilancio… : Freego : RedFace :
Irinushka wrote:
Tue Jul 03, 2018 15:15

... Per ora volevo solo mettere a verbale queste news (non so perché proprio la sera del 2 luglio doveva partire l’Exchange, ma pare che non sia stata affatto una scelta casuale) e poi navigheremo a vista.

E ancora un consiglio:

“Illuminare prima di tutto se stessi e di conseguenza l’ambiente” perché l’ambiente è un derivato della propria Luce (ovviamente, sto semplificando). Occuparsi prima di tutto delle proprie “lampadine”.

P.S. E questa è la frase di Volodia che di recente è stata aggiunta sul suo sito :wink: :) : Freego :

“Tutti noi siamo i portatori dei fattori ereditari,
Ma è oltraggioso, per quanto ancora sarà così?”

“Мы все в себе наследственность несем,
Но ведь обидно, до каких же пор так?”
Ho chiesto a Ludmila di postare sul forum quello che aveva condiviso nella chat collettiva russa, dove ultimamente abbiamo sollecitato parecchie cose, alcune – ancora senza nome.

: Freego :Well Done : Thanks : :figurati

Ed eccovi la versione in italiano.
LU-tochka wrote:
Thu Jul 05, 2018 12:18

Da Iri: "E mettiamoci d’accordo :) … di prestare meno attenzione possibile alla luce familiare della presentazione e della messa in ordine di qualunque cosa… è meglio non comprendere gli input e le impressioni nella luce nuova ed autentica invece di metterli apparentemente in ordine, di sistemarli sugli scaffali secondo i concetti e le categorie della luce vecchia".

Molte cose non sono proprio in grado di spiegarle.
SEMPLICEMENTE QUALCOSA STA SUCCEDENDO!!!
Vi descrivo l’esperienza di ieri.
È arrivata la sensazione potente della presenza del Campo (non saprei dire, di chi esattamente :))
Un Campo forte, dinamico, neutro - fluido – effervescente.
E poi all'improvviso ho sentito come il Campo mi trapassa, mi passa attraverso nella zona del plesso solare.
Si è creato una specie di spiffero che mi ha divisa in due.
E ho sentito un certo disagio, altroché… : zip :
Dopodiché quello spiffero, dividendosi in due flussi, assumendo la forma ad 8, si è messo a circolare per tutto il mio corpo, secondo questo sistema: l’ingresso: il plesso solare davanti; un giro nella parte posteriore del corpo; un altro giro nella parte inferiore del corpo; il ricongiungimento nel plesso solare e l’uscita attraverso la schiena. :) Il flusso mi ha infilata come una perlina :D , coinvolgendo tutto il corpo. La corrente correva dentro il corpo, riscaldando e riempiendo...
E poi, per la prima volta ho percepito i miei volumi (altri :D corpi che non sono affatto “altri) e tutti loro possedevano una specie di permeabilità potentissima....

Da Iri: "E quando dentro di sé inizia a pulsare quel cuore dell’Eternità, molte cose si comportano, si presentano, si interpretano in modo diverso, in modo nuovo, sotto l’egida del Tutto. La correlazione della corposità, il tocco/contatto dei volumi e altro ancora, quello che per il momento non si può esprimere con le parole. Non si può misurare."
Dalle antenne :wink: : Thanks : di Vale Ciceri:

Ciao Iri... Volevo segnalarti questa cosa appena percepita, come se il giorno 11 durante la seduta in russo o comunque da quel giorno in poi verremo autorizzati finalmente ad utilizzare le nostre nuove potenzialità. Nuovi corpi... percezioni... consapevolezze...
Insomma... è come se vedessi la nostra Forza che si sfrega le mani impaziente... e finalmente riceverà il Via.
Boh... come sempre sono "cose" che mi arrivano... non so spiegare altro.

****************************

Stanotte ho sognato Obama :lol: che mi impediva di passare (non entro nei dettagli) perché avrei dovuto avere al collo una certa catenina con una pietra verde da usare come un pass e non la trovavo più, cioè, c’era qualcosa di verdolino, ma non era autentico... alla fine, dopo molte ricerche e discussioni sono uscita con questa frase: I know that I can!!! - e probabilmente era importante perché lo spazio finalmente si è aperto, e uscendo dal sogno ho interagito con Volodia (non escludo che sia stato lui a "manipolarmi" amorevolmente dentro quel sogno :wink: :Well Done ).

I know that I can!!!

E poi…
Irinushka wrote:
Mon Jul 02, 2018 14:22

Una settimana fa, il 25 giugno, ad una persona (persona - cavia :wink: ) è stato "trapiantato" il cuore della Vita Eterna😎 aeventi_speciali

L’intervento però non è stato accompagnato da un “manuale di istruzioni” :lol: , ma soltanto da questa formula/mantra:

“Io posseggo il cuore dell’Eternità, che cosa vuol dire, che cosa vuol dire? Che cosa significa?”
Sono d’accordo con quella persona che mi parla “sottovoce” dei cambiamenti delle sue condizioni, anche di carattere fisico, che ci vuole il coraggio per dirlo/constatarlo/confermarlo/rendersi conto… Facepalm : RedFace : :roll:

Infatti, io ho detto che anch’io ascolto, assimilo, co-eseguo i suoi resoconti nella modalità “sottovoce”… Facepalm :lol:

E però…

I know that I can!!!
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Jul 10, 2018 10:45

Irinushka wrote:
Tue Jul 03, 2018 15:15

Ieri la prima cosa che ho sentito dal Campo del Creatore è stata la parola Exchange.

La sostituzione… Tutto può essere sostituito…

Prima di tutto la Luce, la Luce del Tutto in cui ci risulta di essere (di non essere) presenti, di vedere (di non vedere), di possedere (di non possedere)…

Noi (gli attuali abitanti della Terra) siamo imballati negli involucri/capsule della Luce (ed è proprio la qualità scadente della Luce di cui stiamo attualmente usufruendo che rende difficile e anche proprio impossibile toccare veramente se stessi, vedere veramente se stessi, per non parlare degli altri), e ora (da ieri sera) è partita la procedura della sostituzione, dell’Exchange della Luce su larga scala.

Prima di tutto – della Luce della Consapevolezza, della Luce che presenta ed accompagna la Vita dentro la terrestricità e che finora è stata molto troncata. Il volume apparentemente “illuminato” (illuminato come “reale”) è stato molto troncato e pure illuminato male (in modo distorto).

La procedura è a livello globale, ed è obbligatoria per tutti gli impianti e portatori della ricetrasmissività (genere “broadcasting”). Cioè la Forza della Terra (perché è lei che conduce la procedura (su autorizzazione del Creatore), è lei che fornisce alla popolazione i saper fare e le tarature necessarie per ambientarsi nella Luce diversa) semplicemente procede in tal senso.

La popolazione (non esattamente le persone, la Terra “ragiona” in termini delle energie, non dei criteri umani) però ha il diritto di scegliere in che ordine procedere, con l’Exchange, il ricentraggio, il rinnovamento della propria Luce.

Per esempio, se uno ha le lampadine bruciate nell’ingresso, gli conviene prima di tutto sostituire queste lampadine, invece di cercare di avanzare più in profondità per sostituire/potenziare altre lampadine.

Ovviamente, è una metafora e comunque in questo momento mi è difficile condividere quello che dentro di me so per certo che è così.
Irinushka wrote:
Mon Jul 02, 2018 14:22

Perché… (e qui vi rimando alla sessione del 16.06, quella della Svolta vertiginosa)...

“Che confondevamo un urlo
Con un grido di battaglia…”

"Cercavamo di comprendere..."

“…E ci faceva girare la testa
L’odore della lotta, sprigionato dalle pagine ingiallite…”


Le pagine ingiallite, ecco…

Con tutti i riferimenti energetici e spirituali e esoterici e religiosi… E i rispettivi saper fare... ingialliti a questo punto anche loro...

Sì, Io… rilancio… : Freego : RedFace :
Per ora volevo solo mettere a verbale queste news (non so perché proprio la sera del 2 luglio doveva partire l’Exchange, ma pare che non sia stata affatto una scelta casuale) e poi navigheremo a vista.

E ancora un consiglio:

“Illuminare prima di tutto se stessi e di conseguenza l’ambiente” perché l’ambiente è un derivato della propria Luce (ovviamente, sto semplificando). Occuparsi prima di tutto delle proprie “lampadine”.

P.S. E questa è la frase di Volodia che di recente è stata aggiunta sul suo sito :wink: :) : Freego :

“Tutti noi siamo i portatori dei fattori ereditari,
Ma è oltraggioso, per quanto ancora sarà così?”

“Мы все в себе наследственность несем,
Но ведь обидно, до каких же пор так?”
Irinushka wrote:
Sat Jul 07, 2018 10:17

Dalle antenne :wink: : Thanks : di Vale Ciceri:

Ciao Iri... Volevo segnalarti questa cosa appena percepita, come se il giorno 11 durante la seduta in russo o comunque da quel giorno in poi verremo autorizzati finalmente ad utilizzare le nostre nuove potenzialità. Nuovi corpi... percezioni... consapevolezze...
Insomma... è come se vedessi la nostra Forza che si sfrega le mani impaziente... e finalmente riceverà il Via.
Boh... come sempre sono "cose" che mi arrivano... non so spiegare altro.
Irinushka wrote:
l’Overclocking…
Questo concetto/termine Overclocking, l’Accelerazione: non lo sentivo da parecchio tempo, invece ieri è saltato fuori.

In questo contesto:

La conclusione dell’Overclocking. L’Overclocking non può mica andare avanti all’infinito :lol: , avviene, viene generato per risolvere certe cose, per ricentrare, per riposizionare, per… *** : ... : :figurati , va beh, il punto è che ora sta per concludersi, indovinate quando? :wink:

Questo mercoledì, l’11 luglio, in concomitanza con il nostro incontro collettivo in russo.

L’Overclocking sta per raggiungere il traguardo, il punto finale (ovviamente, con successo, altrimenti non starebbe per concludersi).

L’Overclocking come Fase della Vita.

E che cosa verrà dopo, quale Fase?

Dopo ci sarà l’Inizio.

L’Inizio di se stessi, l’Inizio di tutto, di ogni cosa.

La conclusione dell’Overclocking prima di tutto comporta la Liberazione del Campo, della Massa, della Densità terrestre dai vari limiti, dogmi, condizionamenti che li regolamentavano e li incastravano finora.

L’Overclocking è la condizione di tutta la complessiva densità terrestre (cioè, prima di tutto, della sua Consapevolezza, della Consapevolezza della Terra quale Sorgente da cui deriva e a cui risale la densità complessiva).

Non è una condizione “da essere singolo”.

La Sorgente terrestre, la Forza della Terra aveva bisogno di accelerare, di usare la modalità dell’Overclocking per “raddrizzare” se stessa, per arrivare a centrare certe sue qualità e proprietà nascoste (in termini della conduttività, della ricetrasmissività, della connettività, dell’eseguibilità congiunta e altro ancora).

Forse in un certo senso si potrebbe usare la metafora dell’aereo: in caso di incidenti, di problemi, di malfunzionamenti, una (ipotetica) madre prima di tutto pensa ad indossare lei la maschera di ossigeno e solo in un secondo momento si occupa degli (ipotetici) figli.

Comunque, bene o male il mezzo di trasporto in avaria Facepalm … cioè, in Overclocking :figurati : RedFace : sta arrivando a destinazione.

Ieri il Creatore ha usato la metafora del treno: sta per arrivare al binario di destinazione, alla stazione dell’Inizio aeventi_speciali , e a questo punto tutti dovranno scendere (non è un’opzione su cui discutere) perché le strutture portanti del “treno” (del regime del tutto-spostamento della Vita nella sua esposizione corrente, nel suo sistema corrente del Pensiero, del Movimento, dei "exe") saranno disattivate.

Si è anche complimentato con il treno che è riuscito a non deragliare :lol: :Well Done , a portare in salvo tutto il suo carico corrente della densità complessiva, anche se magari le condizioni dello spostamento non sono state particolarmente comodissime.

Dopodiché… :shock: :roll: : Freego : ... : : Welcome :

Beh, intanto vediamo come sarà giocata la carta dell’incontro collettivo russo di domani… : Groupwave : aeventi_speciali : Thanks :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat Jul 14, 2018 10:44

Irinushka wrote:
Tue Jul 10, 2018 10:45
Irinushka wrote:
l’Overclocking…
Questo concetto/termine Overclocking, l’Accelerazione: non lo sentivo da parecchio tempo, invece ieri è saltato fuori.

In questo contesto:

La conclusione dell’Overclocking. L’Overclocking non può mica andare avanti all’infinito :lol: , avviene, viene generato per risolvere certe cose, per ricentrare, per riposizionare, per… *** : ... : :figurati , va beh, il punto è che ora sta per concludersi, indovinate quando? :wink:

Questo mercoledì, l’11 luglio, in concomitanza con il nostro incontro collettivo in russo.

L’Overclocking sta per raggiungere il traguardo, il punto finale (ovviamente, con successo, altrimenti non starebbe per concludersi).

L’Overclocking come Fase della Vita.

E che cosa verrà dopo, quale Fase?

Dopo ci sarà l’Inizio.

L’Inizio di se stessi, l’Inizio di tutto, di ogni cosa.

La conclusione dell’Overclocking prima di tutto comporta la Liberazione del Campo, della Massa, della Densità terrestre dai vari limiti, dogmi, condizionamenti che li regolamentavano e li incastravano finora.

L’Overclocking è la condizione di tutta la complessiva densità terrestre (cioè, prima di tutto, della sua Consapevolezza, della Consapevolezza della Terra quale Sorgente da cui deriva e a cui risale la densità complessiva).

Non è una condizione “da essere singolo”.

La Sorgente terrestre, la Forza della Terra aveva bisogno di accelerare, di usare la modalità dell’Overclocking per “raddrizzare” se stessa, per arrivare a centrare certe sue qualità e proprietà nascoste (in termini della conduttività, della ricetrasmissività, della connettività, dell’eseguibilità congiunta e altro ancora).

Forse in un certo senso si potrebbe usare la metafora dell’aereo: in caso di incidenti, di problemi, di malfunzionamenti, una (ipotetica) madre prima di tutto pensa ad indossare lei la maschera di ossigeno e solo in un secondo momento si occupa degli (ipotetici) figli.

Comunque, bene o male il mezzo di trasporto in avaria Facepalm … cioè, in Overclocking :figurati : RedFace : sta arrivando a destinazione.

Ieri il Creatore ha usato la metafora del treno: sta per arrivare al binario di destinazione, alla stazione dell’Inizio aeventi_speciali , e a questo punto tutti dovranno scendere (non è un’opzione su cui discutere) perché le strutture portanti del “treno” (del regime del tutto-spostamento della Vita nella sua esposizione corrente, nel suo sistema corrente del Pensiero, del Movimento, dei "exe") saranno disattivate.

Si è anche complimentato con il treno che è riuscito a non deragliare :lol: :Well Done , a portare in salvo tutto il suo carico corrente della densità complessiva, anche se magari le condizioni dello spostamento non sono state particolarmente comodissime.

Dopodiché… :shock: :roll: : Freego : ... : : Welcome :

Beh, intanto vediamo come sarà giocata la carta dell’incontro collettivo russo di domani… : Groupwave : aeventi_speciali : Thanks :
Il giorno dopo l'incontro aeventi_speciali mi sono svegliata con queste due espressioni “tra i denti”:
«Play list»

E

«С чистого листа» (s chistogo lista) - l’equivalente russo del concetto “da tabula rasa”, letteralmente “dal foglio immacolato”, e comunque in russo “list” vuol dire sia “foglio” che “foglia” :wink: e questi fogli/foglie immacolati però a questo punto risultano in connessione/equazione/congiunzione con il concetto del “Play list". Facepalm :lol: :figurati : Bond : : Beta : : ... :

Che genere di connessione/equazione/congiunzione?

Com’è Riiniziare (a eseguire) tutto da zero, anche (anzi, soprattutto) quello che viene ripetuto/riprodotto in automatico, nella modalità del “Play list”?

Intanto, e tanto per cominciare, penso che farò la trascrizione – traduzione in italiano di alcuni frammenti dell’incontro collettivo dell’11 luglio, perché così mi va :Well Done :D : Freego , e poi… mi è nato un certo proposito, ancora molto grezzo, ma già ampiamente sollecitabile :idea: :figurati : Freego , e poi sì, lo sento, lo sento proprio questo regime della Conclusione (dell’Overclocking, ma anche delle altre impostazioni e regole e cornici del Procedere).

Accompagnato da tanta, tantissima Liberazione... :D : Love : : Bash : : Thanks :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Jul 17, 2018 17:33

Irinushka wrote:
Sat Jul 14, 2018 10:44

Il giorno dopo l'incontro aeventi_speciali mi sono svegliata con queste due espressioni “tra i denti”:
«Play list»

E

«С чистого листа» (s chistogo lista) - l’equivalente russo del concetto “da tabula rasa”, letteralmente “dal foglio immacolato”, e comunque in russo “list” vuol dire sia “foglio” che “foglia” :wink: e questi fogli/foglie immacolati però a questo punto risultano in connessione/equazione/congiunzione con il concetto del “Play list". Facepalm :lol: :figurati : Bond : : Beta : : ... :

Che genere di connessione/equazione/congiunzione?

Com’è Riiniziare (a eseguire) tutto da zero, anche (anzi, soprattutto) quello che viene ripetuto/riprodotto in automatico, nella modalità del “Play list”?

Intanto, e tanto per cominciare, penso che farò la trascrizione – traduzione in italiano di alcuni frammenti dell’incontro collettivo dell’11 luglio, perché così mi va :Well Done :D : Freego , e poi… mi è nato un certo proposito, ancora molto grezzo, ma già ampiamente sollecitabile :idea: :figurati : Freego , e poi sì, lo sento, lo sento proprio questo regime della Conclusione (dell’Overclocking, ma anche delle altre impostazioni e regole e cornici del Procedere).

Accompagnato da tanta, tantissima Liberazione... :D : Love : : Bash : : Thanks :
Ed ecco il cosiddetto articolo:

“Ieri mi hanno dato la libertà, che cosa ne farò?”

http://it.irinushka.eu/?p=3268

Il titolo proviene da una delle canzoni di Volodia :wink: :clap : Freego : Thanks :

La foto è opera di Massimo :Well Done : Thanks : :)
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Jul 24, 2018 10:10

Irinushka wrote:
Tue Jul 17, 2018 17:33

... Accompagnato da tanta, tantissima Liberazione... :D : Love : : Bash : : Thanks :

Ed ecco il cosiddetto articolo:

“Ieri mi hanno dato la libertà, che cosa ne farò?”

http://it.irinushka.eu/?p=3268

Il titolo proviene da una delle canzoni di Volodia :wink: :clap : Freego : Thanks :

La foto è opera di Massimo :Well Done : Thanks : :)
Da uno scambio di ieri: Iri:

… Questo Inizio... non è facile sostarci, ieri (e un po' anche nei giorni scorsi) ho scritto in russo, ma non so se nascerà anche la versione in italiano, magari sì. Comunque ieri mattina ho sentito la parola “geometria” e mi ha illuminato la giornata... sì, magari proverò a scrivere…

**************************

Dunque… Facepalm : ... : : Beta : :figurati : Freego :wink:

C’è indubbiamente la sensazione (pure crescente) che tutti i dadi – viti – bulloni – fissaggi - regolatori che tengono insieme l’attuale mondo-visione si siano ulteriormente allentati, o disattivati e/o (a questo punto) mai veramente esistiti, per cui dipende da me, sta a me scegliere/riaccordare gli accenti e le sfumature e l’ordine corrente dell’imperatività grezza, della connettività grezza.

Oppure anche evitare di farlo. :|

Il che dà un senso di Libertà immensa, sconfinata, impensabile e anche “senza licenza, sprovvista di licenza” (l’espressione suggeritami ieri, forse da Volodia, che trovo azzeccatissima :clap ).

L’attuale landscape terrestre dei nessi e connessioni, rapporti e relazioni viene percepito da un lato come vuoto (grezzo, implicito, scivolante, non in rilievo) e nello stesso tempo come una mega connessione, e anche un mega .exe assolutamente non di carattere personale che chiama, accorda, significa, stimola, sollecita, invita a ***…

Si sente l’aria e la conduttività di un’autonomia e integrità totale, primordiale, indivisibile, inalienabile, e su questo sfondo tutto l’attualmente manifestato sembra solo una sigla, una sigletta, spesso simpatica, che a volte può anche suscitare l'interesse e la tenerezza, ma non è impegnativa (non le devo niente, non ho doveri ed obblighi nei suoi confronti), e non è esattamente reale, non in quel senso

E anche questo vi dà la sensazione di essere reali (un’altra parola russa usata in modo insolito, che suggerisce queste sfumature: reale, tangibile, evidente, palpabile, chiaro, manifesto, palese – Nota di Iri), al centro della mondo-ridistribuzione…

http://it.irinushka.eu/?p=3268

Un regime della manifestazione della densità che non comprende un tocco/contatto vero, un’intimità vera, una congiunzione, una compenetrazione energetica reciproca… come un fiore che non è ancora fiorito o forse che è già sfiorito/appassito o, più probabilmente, che ha soltanto la sembianza di un fiore, ma non lo è veramente. E poi… ma siamo sicuri di sapere che cos'è “un fiore, come dovrebbe essere un fiore”? :lol:

Una specie di (mondo)confezione, di guscio che contiene il “Sequel”…

Che apparirà… più o meno da sé? :roll:
Irinushka wrote:
Tue Jul 17, 2018 17:33
… E poi… mi è nato un certo proposito, ancora molto grezzo, ma già ampiamente sollecitabile :idea: :figurati : Freego , e poi sì, lo sento, lo sento proprio questo regime della Conclusione (dell’Overclocking, ma anche delle altre impostazioni e regole e cornici del Procedere).
Per il momento l’ho espresso in russo, quel proposito, ma mi sento ancora così, come se questo Inizio fosse un’enorme ed infinita giostra energetica (una giostra che si sposta… come un disco volante? :lol: ), un vortice energetico che gira, che sta girando ed invitando, girando ed invitando, e intanto che gira tutti gli elementi, ogni singolo elemento e componente e qualità e regime di riempimento del vortice hanno lo stesso status e gli stessi diritti, e allora… da dove Ri- cominciare (a creare, a tessere un nuovo ambiente del procedere – interagire – comunicare)?

Da quale taratura, da quale pezzo di Luce, da quale riconoscimento?

Non è che adesso mi sono messa a dormire sugli allori :lol: (poi, per quel che riguarda il “dormire”, mi sembra di essere presente in un tritacarne energetico che gradualmente mi fa quello che fa – e che non so nemmeno come descrivere, è tutto così volatile, così non centrato, e cioè, libero di ***), ma sento di aspettare che la mia specifica interazione con questo Inizio che tutto comprende e tutto sposta arrivi ad un qualche genere di scelta, senza dubbio di carattere energetico, di carattere primordiale, qualcosa come un pezzo di stoffa di Luce a cui assegnare lo status del pezzo iniziale da cui srotolare tutta la stoffa dell’imperatività congiunta.

La geometria, il riferimento che mi ha illuminato la giornata di domenica: magari, ne parlerò in un altro momento, ma il punto è che è/sarà la geometria della quotidianità, quella più banale e magari anche “stupidotta” :wink: , ma soprattutto “fai da te” ad eclissare/superare la geometria e l'andamento dei vari riferimenti “sacri” di prima.

Le sue velocità, le sue onde onnipotenti… :figurati : Freego
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Thu Jul 26, 2018 10:22

Irinushka wrote:
Tue Jul 24, 2018 10:10
Irinushka wrote:
Tue Jul 17, 2018 17:33

... Accompagnato da tanta, tantissima Liberazione... :D : Love : : Bash : : Thanks :

Ed ecco il cosiddetto articolo:

“Ieri mi hanno dato la libertà, che cosa ne farò?”

http://it.irinushka.eu/?p=3268

Il titolo proviene da una delle canzoni di Volodia :wink: :clap : Freego : Thanks :

La foto è opera di Massimo :Well Done : Thanks : :)
Da uno scambio di ieri: Iri:

… Questo Inizio... non è facile sostarci…
Irinushka wrote:
Tue Jul 17, 2018 17:33
… E poi… mi è nato un certo proposito, ancora molto grezzo, ma già ampiamente sollecitabile :idea: :figurati : Freego , e poi sì, lo sento, lo sento proprio questo regime della Conclusione (dell’Overclocking, ma anche delle altre impostazioni e regole e cornici del Procedere).
Per il momento l’ho espresso in russo, quel proposito, ma mi sento ancora così, come se questo Inizio fosse un’enorme ed infinita giostra energetica (una giostra che si sposta… come un disco volante? :lol: ), un vortice energetico che gira, che sta girando ed invitando, girando ed invitando, e intanto che gira tutti gli elementi, ogni singolo elemento e componente e qualità e regime di riempimento del vortice hanno lo stesso status e gli stessi diritti, e allora… da dove Ri- cominciare (a creare, a tessere un nuovo ambiente del procedere – interagire – comunicare)?

Da quale taratura, da quale pezzo di Luce, da quale riconoscimento?

Non è che adesso mi sono messa a dormire sugli allori :lol: (poi, per quel che riguarda il “dormire”, mi sembra di essere presente in un tritacarne energetico che gradualmente mi fa quello che fa – e che non so nemmeno come descrivere, è tutto così volatile, così non centrato, e cioè, libero di ***), ma sento di aspettare che la mia specifica interazione con questo Inizio che tutto comprende e tutto sposta arrivi ad un qualche genere di scelta, senza dubbio di carattere energetico, di carattere primordiale, qualcosa come un pezzo di stoffa di Luce a cui assegnare lo status del pezzo iniziale da cui srotolare tutta la stoffa dell’imperatività congiunta.

La geometria, il riferimento che mi ha illuminato la giornata di domenica: magari, ne parlerò in un altro momento, ma il punto è che è/sarà la geometria della quotidianità, quella più banale e magari anche “stupidotta” :wink: , ma soprattutto “fai da te” ad eclissare/superare la geometria e l'andamento dei vari riferimenti “sacri” di prima.

Le sue velocità, le sue onde onnipotenti… :figurati : Freego
Ieri, il 25 luglio, il giorno speciale di Volodia, il giorno fuori dal Tempo (anche se ormai…*** Facepalm :roll: : ... : )…

Andrea ha condiviso questa foto:
WhatsApp Image 2018-07-25 at 10.35.25.jpeg
Messaggio di servizio dal bagno 60 di Ricci-one 😘😍🎊

E già… Facepalm :roll: :lol: :figurati

Poi, nel pomeriggio abbiamo avuto un certo scambio (una conferma della dichiarazione di intenti, possiamo dire) con Vale Ciceri… :Well Done : Thanks :

Iri:

… e secondo me è bello che abbiamo iniziato a...*** in questo super giorno super speciale. ..🌈🎼🗝🎈

Poi ieri sera con Massimo abbiamo provato a sentire il Campo, e, più precisamente, Volodia (ed era la mia prima volta dopo la fine dell’Overclocking e l’inizio dell’Inizio) e… non è stato facile.

Probabilmente, perché i fili e i cavi tramite cui capto/ricevo non sono più gli stessi, ma anche perché… è davvero un regime diverso, una situazione diversa, un landscape diverso, una connettività diversa, un mondo diverso.

Non condivido la registrazione perché, per come ho percepito le interazioni di ieri, si trattava sostanzialmente di toccare, evidenziare, mettere sotto corrente e sotto accento certi componenti ed aspetti (Oh : Blink : :shock: :idea: … ma secondo voi, la parola aspetto c’entra con la condizione di aspettare? Come dei formati e regimi, criteri e segni tramite cui aspettare… essere in attesa di qualcosa... condurre - eseguire lo stato di attesa? :lol: ) dello Sguardo della terrestricità.

Quindi non era esattamente un’esposizione – presentazione (di come siamo messi ora), ma come un respiro… piuttosto irregolare…

D’altronde…

“E le persone “strane” – e in giro ancora ce ne sono
Respirano questa miscela a pieni polmoni
E non si aspettano né premi né castighi,
Semplicemente respirano, una cosa del tutto naturale,
Ed ecco che all’improvviso il loro respiro irregolare
Si trova agganciato ad un altro respiro, altrettanto irregolare.”


Volodia, “Ballata dell’Amore”

In questo momento posso dire due cose.

La prima è che prossimamente (magari anche stasera) dovrebbe succedere qualcosa tra Volodia e il corpo della terrestricità (come se lui dovesse captare – acchiappare qualcosa, quel pezzo di stoffa della Luce, una potenziale leva o altro tramite cui iniziare a srotolare lo scorrimento e la manifestazione e le : Demo : del nuovo landscape.

E, appunto

“La parte più difficile è iniziare.”

E la seconda è che IMHO senza ombra di dubbio conviene investire il più possibile in ciò che è il risveglio e l’espansione dello Sguardo della Terra, della terrestricità, perché lo Sguardo di (e anche su) se stessi (e tutto ciò che l’attributo dello Sguardo comporta, le messe a fuoco, i movimenti, i confini, il senso della densità, il reale e l’irreale, altro ancora) viene messo in uguaglianza e in “.exe” congiunto con lo Sguardo della Terra, della terrestricità.

Buona giornata! :)
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Wed Aug 01, 2018 10:30

Irinushka wrote:
Thu Jul 26, 2018 10:22

... Poi, nel pomeriggio abbiamo avuto un certo scambio (una conferma della dichiarazione di intenti, possiamo dire) con Vale Ciceri… :Well Done : Thanks :

Iri:

… e secondo me è bello che abbiamo iniziato a...*** in questo super giorno super speciale. ..🌈🎼🗝🎈

...

In questo momento posso dire due cose.

La prima è che prossimamente (magari anche stasera) dovrebbe succedere qualcosa tra Volodia e il corpo della terrestricità (come se lui dovesse captare – acchiappare qualcosa, quel pezzo di stoffa della Luce, una potenziale leva o altro tramite cui iniziare a srotolare lo scorrimento e la manifestazione e le : Demo : del nuovo landscape.

E, appunto

“La parte più difficile è iniziare.”

E la seconda è che IMHO senza ombra di dubbio conviene investire il più possibile in ciò che è il risveglio e l’espansione dello Sguardo della Terra, della terrestricità, perché lo Sguardo di (e anche su) se stessi (e tutto ciò che l’attributo dello Sguardo comporta, le messe a fuoco, i movimenti, i confini, il senso della densità, il reale e l’irreale, altro ancora) viene messo in uguaglianza e in “.exe” congiunto con lo Sguardo della Terra, della terrestricità.

Buona giornata! :)
Riprendendo, per così dire, la narrativa...
Irinushka wrote:
Thu Jul 26, 2018 11:44

В качестве забавного сиюминутного подтверждения - сон от брата. :clap :mrgreen:

У него вообще сны полны деталей, из сегодняшнего вот этот инпут возьму себе на службу.

Вампир, Дракула типа (вполне себе общительный и компанейский) , вдруг расчленяется на три части и каждую свою часть так естественно погружает в землю (елозит ими и собой в земле) и за счет этого обновляется, очищается, восстанавливается.

Зарядка - подзарядка...

Из моего коммента:

Мне особенно понравилось именно вот это обновление от силы Земли, такое погружение в земность прямо буквальное, и ведь справедливо/актуально не только для Дракулы, а вообще для всех - всех - всех. Хорошо также про "Разбудите меня, плиз" - это у меня тоже откликается и воспринимается как мега-подтверждение… :lol: :Well Done
Quel giorno speciale, il 25 luglio, mio fratello ha fatto un sogno in cui un certo essere, genere Dracula :lol: , tra l’altro molto simpatico e a modo, di colpo si disarticolava in tre pezzi separati e poi immergeva ciascun pezzo nella terra, alla lettera, ce li faceva girare di qua e di là, perché è così che si rinnovava, si ricaricava, si purificava… :figurati :wink:

Ecco, direi che questo suggerimento vale non solo per “Dracula”, ma per tutti, tutti, tutti, per ogni cosa. Anche se magari non proprio così alla lettera… :mrgreen:

Immergersi nel volume della terrestricità, allacciarsi alle sue prese e radici della Vita Eterna, liberarsi da ciò che non serve più, ricaricarsi, rinnovarsi, aggiornare lo Sguardo e la corrente connettività.exe... : Freego :figurati :D

**************************

Perciò rilancerei ancora di più questa considerazione:

E la seconda è che IMHO senza ombra di dubbio conviene investire il più possibile in ciò che è il risveglio e l’espansione dello Sguardo della Terra, della terrestricità, perché lo Sguardo di (e anche su) se stessi (e tutto ciò che l’attributo dello Sguardo comporta, le messe a fuoco, i movimenti, i confini, il senso della densità, il reale e l’irreale, altro ancora) viene messo in uguaglianza e in “.exe” congiunto con lo Sguardo della Terra, della terrestricità.

La notte scorsa ho captato dal Campo questo riferimento: Every – net (oppure Everynet).
Come un tutto-rete… :figurati :clap

Ieri mattina, nell’ambito di una seduta “individuale” (sì, le virgolette sono decisamente appropriate) è stato toccato… : ... :

Ecco, rimando al post del 2012:
Irinushka wrote: La Terra smette di essere "il pianeta delle persone" e diventa, si presenta come "il pianeta del Tempo" e della fluidità (dei movimenti, degli eventi).

Per la precisione, in russo è stata usata l'espressione "планетa лиц", лицo che vuol dire persona (prima persona, seconda persona, terza persona, persona giuridica, persona fisica ecc.), ma può anche significare faccia.

Quindi la Terra non sarà più questo genere di pianeta... Il che non vuol certamente dire che tutte le persone - facce dovranno scomparire dalla faccia della Terra, ma qualcosa vorrà pur dire, qualcosa di abbastanza inaudito...

E DELLE SENSAZIONI FORTI,

la Terra diventa "il pianeta del Tempo", della fluidità (dei movimenti, degli eventi) e "delle sensazioni forti".
Insomma, per me ogni giorno e ogni notte diventa sempre più chiaro che dopo l’11 luglio le cose sono cambiate in modo radicale, proprio alla radice e… quel mio intento – proposito che spero di iniziare a realizzare a tempo debito : RedFace : :figurati :wink: : Thanks : ha proprio a che fare con questa espansione – autopresentazione della terrestricità, della Terra che smette di essere "il pianeta delle persone", dell’Another Land, dell’Eseguibilità congiunta, dell’Every – net (oppure Everynet).

Perché:

“Però bisogna procedere contemporaneamente sia da se stessi che dalla terrestricità. Lei vi rende completi.”

http://it.irinushka.eu/?p=3268

Stanotte nel sogno mi è arrivata una frase che ho subito percepito come una risposta, una conferma, una chiarezza cristallina, una spiegazione, una rotta da esprimere - seguire. :clap :clap :clap

Non si può combattere contro il proprio piano!!!

Ecco, questa frase… la suggerisce la terrestricità, lo spirito della terrestricità, quella Forza emergente che sempre di più cercherò di mettere a fuoco e al centro dell'attenzione.

Io la interpreterei in questo modo.

Siccome l’imperatività della Terra e del soggetto, l’eseguibilità della Terra e del soggetto sono unite/fuse alla radice, non è tecnicamente ed energeticamente possibile combattere contro ciò che appartiene al proprio piano corrente della Vita manifestata.

Perché sarebbe come combattere contro se stessi… :roll: :shock: : Oops : : Banned :

Che sia chiaro, questa raccomandazione non va affatto intesa nel senso umano: tipo ama il tuo prossimo, pensa positivo, non giudicare ecc.

Piuttosto, forse così: che anche il cosiddetto “prossimo” esiste, risulta reale, solo perché è stato creato/predisposto un certo piano/piazzale di unificazione corrente, dove incontrare tutti questi eventuali “prossimi”, ma l’interlocutore principale, la scala principale, la scelta principale è tutto il piano, tutto il volume, tutto il corpo corrente della materia, tutti i “.exe” congiunti che ne derivano, che si attivano di conseguenza.

To be continued... (in un modo o nell'altro)...
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon Aug 06, 2018 14:09

Irinushka wrote:
Wed Aug 01, 2018 10:30

To be continued... (in un modo o nell'altro)...
E oggi che cosa c’è all’ordine del giorno? :roll: :wink:

Eccovi una compilation italiano – russa. Facepalm :Well Done :figurati

Iri (nella chat con Andrea a Marcella, a proposito del proposito di fare una seduta a tre), alla proposta di Andrea di farla oggi anziché domani:

Io al risveglio quasi ringraziavo... per non aver nessun impegno genere seduta stamattina 🙈🐧🙃 speriamo per domani🙏🎈🚦

Ири: в диалоге с Андреа и Марчеллой, на предложение провести сегодня запланированный на завтра совместный сеанс.

Я при пробуждении почти благодарила, что сегодня у меня нет дел типа сеансов… уповаю на завтра…

*********************
Messaggio audio da Roberta:

Roberta:

Sta succedendo qualcosa… sono così emozionata e grata… ti prego, tienimi un buco (per fare una seduta appena si può)…

Аудио послание от Роберты

Ири, что-то происходит, что-то случилось… чувствую такое волнение… и благодарность… прошу тебя, как можно скорее, проведи со мной сеанс…

**********************
Мой брат Стас:

Снилось что какой-то человек мне протягивает горсть незнакомых монет. Я говорю, мол, зачем они мне, потом вглядываюсь, беру в руки. Они крупнее и легче обычных монет, на одном написано что то типа Расчетная единица Станислав Берго и стоит номинал 25. Видел ещё монету расчетная единица Роберта.

Mio fratello Stas:

Sognavo che una persona mi stava porgendo nella mano delle monete sconosciute. La mia prima reazione: a cosa mi servono? Poi le tocco, le guardo, le prendo in mano.
Sono più grosse e più leggere delle monete familiari, e su una di esse è scritto qualcosa del genere "unità di scambio (o di ricalcolo o di misura) di Stanislav Bergo", valore 25.

Ho anche intravisto una moneta - unità di scambio/di ricalcolo/di misura targata Roberta.

*************************
Ludmila:

Хожу с ощущением, что сегодня что-то очень значимо сдвинулось (перестроилось). Но касается ли это меня лично или еще кого-то - не могу сказать. Но Я - другая... :) переделанная как-то :)

Oggi giro con la sensazione che qualcosa si è spostato (cambiato, riconfigurato) in modo radicale.
Ma al momento non so se la cosa riguarda solo me stessa oppure anche qualcun altro.
Ma Io sono diversa… “rifatta” in qualche modo…

**************************

Ecco, metto tutto a verbale e direi che fino a domani non ci voglio nemmeno provare a sollecitare - toccare - illuminare - collegare - *** :figurati : RedFace : … Comunque, conosco me stessa : RedFace : Facepalm :lol: , di solito quando succedono delle cose grosse ho voglia di nascondermi, di (s)fuggire… magari, nella quotidianità terra – terra o forse ancora oltre…

Мое состояние – понятное дело, когда происходят большие сдвиги, мне хочется уйти в мелкую повседневность… чем я сегодня пока что и занимаюсь… Facepalm :lol:

Dopotutto, domani è un altro giorno!

After all, tomorrow is another day!
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Wed Aug 08, 2018 10:34

Irinushka wrote:
Mon Aug 06, 2018 14:09

E oggi che cosa c’è all’ordine del giorno? :roll: :wink:

Iri (nella chat con Andrea a Marcella, a proposito del proposito di fare una seduta a tre), alla proposta di Andrea di farla oggi anziché domani:

Io al risveglio quasi ringraziavo... per non aver nessun impegno genere seduta stamattina 🙈🐧🙃 speriamo per domani🙏🎈🚦

...


Dopotutto, domani è un altro giorno!

After all, tomorrow is another day!
E la seduta in questione è stata fatta aeventi_speciali : Thanks : :Well Done :clap , con la terrestricità come “voce parlante”.


Il grosso della registrazione si trova sul sito:

http://it.irinushka.eu/?page_id=1134

7 Agosto 2018

Frammenti di una sessione del 7.08.2018
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Fri Aug 17, 2018 10:22

Lunedì e martedì sono state qui Ludmila e un’altra persona aeventi_speciali :Well Done , ed è stata decisamente una bella esperienza (bella, naturale, fluida), e la notte in cui abbiamo dormito tutti sotto lo stesso tetto il Campo è stato fortissimo, almeno per quel che mi riguarda :figurati : Love : , e poi il giorno dopo intanto che lavoravo con quell’altra persona… in francese : RedFace : Facepalm :wink:(il mio francese sembrava morto, invece già in due giorni ha recuperato parecchio, ancora qualche giorno e sarebbe stato quasi perfetto : RedFace : ), Ludmila interagiva con Valentina (visto che a entrambe sta molto a cuore il tema delle scuole e dell’educazione “alternativa” dei bambini). : Freego

Questo mi ha scritto Roby lunedì pomeriggio:

Iri da un paio di ore o forse meno qualcosa di nuovo è calpestabile fruibile. Molto amorevole è come un imput " si può stare bene " l"amorevolezza è palpabilissima.😘🌈🎯🌼


Ed esattmente due ore prima noi avevamo concluso la seduta con Ludmila e proprio sulla nota di amorevolezza...

Quanto mi piacciono questi intrecci della Forza e della conduttività... :Well Done : Thanks : :D

E poi martedì pomeriggio siamo andati al museo dell’Automobile di Torino (su richiesta di Ludmila anche se lei non guida) e… devo dire che l’effetto più forte mi hanno fatto i segni, i segni stradali, soprattutto quelli strani – stranissimi, per esempio: “This is a wrong way” :lol: , oppure un divieto di transitare con i carri armati o di atterrare con un aereo oppure il segnale di stare attenti agli animali esotici… :Well Done :clap :figurati : Thanks :

C’è un’energia molto stimolante in quella sala, e forse anche tantissimo spazio potenzialmente libero, addirittura vergine, da attrezzare con nuovi segni, frecce ed indicazioni stradali... :figurati : ... : : Welcome :

Sull’evento del ponte di Genova non mi esprimo, visto che il commento dal Campo non l’ho (ancora) sentito e non sono nemmeno sicura che arriverà.

Invece ieri una persona mi ha scritto:

Stanotte è venuto in sogno EG… mi ha consegnato alcune buste bianche… erano buste che contenevano qualcosa come dei codici ma non lo ho visti perché sentivo che si dovevano aprire a breve… una però era aperta e aveva un cerchio blu…

E oggi pomeriggio viene qui per indagare insieme, a questo punto stanotte ho provato a portarmi avanti col lavoro (le buste!) :) e ho chiamato EG (interagire con lui è strano, a volte è vicinissimo, a volte per niente), e a livello delle vibrazioni il contatto indubbiamente c’è stato, però non sono riuscita a captare un granché, pazienza, arriverà…

Invece poi ho fatto un sogno in cui c’era un armadio che faceva da portale, si entrava lì dentro e si scompariva (dentro lo spazio dell’armadio), cioè, era una specie di ponte che lanciava/spostava altrove e l’episodio si è ripetuto diverse volte, e ogni volta uscivo dall'armadio in una condizione diversa. :roll:

Ah, ecco, ancora una cosa che ho ricordato adesso, una metafora che è arrivata durante la seduta con Ludmila: invece di fare “l’atlante” (colui/colei che tiene la volta del Cielo, uno sforzo pazzesco e soprattutto fisso, una responsabilità pesante), fai la pallavolista, alza le braccia in alto e lancia la palla, usa i tocchi momentanei e… ragiona in termini della squadra “just in time”…

E con questo per il momento passo e chiudo. :abbracciatona
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sun Aug 19, 2018 10:13

Irinushka wrote:
Fri Aug 17, 2018 10:22

Invece ieri una persona mi ha scritto:

Stanotte è venuto in sogno EG… mi ha consegnato alcune buste bianche… erano buste che contenevano qualcosa come dei codici ma non lo ho visti perché sentivo che si dovevano aprire a breve… una però era aperta e aveva un cerchio blu…

E oggi pomeriggio viene qui per indagare insieme, a questo punto stanotte ho provato a portarmi avanti col lavoro (le buste!) :) e ho chiamato EG (interagire con lui è strano, a volte è vicinissimo, a volte per niente), e a livello delle vibrazioni il contatto indubbiamente c’è stato, però non sono riuscita a captare un granché, pazienza, arriverà…
E così venerdì abbiamo lavorato con EG (e poi ancora sabato, con un’altra persona) ed è molto presente ed autorevole, ed amorevole e… tanto altro ancora...

Forse stavolta è qui per restare… :Well Done :figurati : Freego : Love :

*******************
Dallo scambio di ieri su WA:

F:

Ciao, ho visto lo schermo della vecchia realtà spaccarsi. Proprio 10 minuti fa mi sono messa a riposare.... chiudendo gli occhi sono apparsi dei colori blu e tutti i colori blu cobalto. Poi... fulmineo un Sole più grande del Sole più bianco del bianco accecante.... esplode ma non fa male ... ed ecco che tramite il Cielo blu appare come lo schermo trasparente di un tv al plasma .... con tutto un reticolo come se il vetro fosse stato infranto..... vedo tutta la trama del vetro rotto ..... ne vedo le righe.... e tutto cade in pezzi.... cioè... Non cade... evapora.... poi il Cielo blu incanto ritorna senza alcuna nube..... sapendo che quel velo.... che appariva come uno schermo a vetro non esiste più...

Iri:

Un'esperienza forte😎👍 e magari dopo questo episodio andrà avanti ancora più spedito. ..tutto ciò. ..🌈🎈🐧


F:

Ti ho chiamato in tempo quasi reale.. quel Sole era EG


Iri:

Sì, lui lo è, … si autodefinisce così❤❤❤
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sun Aug 19, 2018 11:59

Ho condiviso questo post su FB, e poco fa è arrivato il commento da parte di Lena, la mia “madrina” :roll: : Thanks : :Well Done :

Помнишь, я вам говорила про цвет плазмы? Похоже что ты прошла очень высоко, он появляется нечасто, но одновременно вот эти вспышки и сигнал опасности. Но, похоже, что Катаклизм миновал, но это и сигнал острой опасности и высшей справедливости…

Ti ricordi, che io vi avevo parlato del colore del plasma?
Pare che tu sia passata/transitata molto molto in alto, questo colore si manifesta raramente, e queste esplosioni di luce potrebbero anche significare una condizione di pericolo. Però, da quel che sembra, il Cataclisma è finito, sì, era un segnale di un forte pericolo e nello stesso tempo della Giustizia Suprema.
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Thu Aug 23, 2018 14:48

Irinushka wrote:
Sun Aug 19, 2018 10:13
Irinushka wrote:
Fri Aug 17, 2018 10:22

Invece ieri una persona mi ha scritto:

Stanotte è venuto in sogno EG… mi ha consegnato alcune buste bianche… erano buste che contenevano qualcosa come dei codici ma non lo ho visti perché sentivo che si dovevano aprire a breve… una però era aperta e aveva un cerchio blu…

E oggi pomeriggio viene qui per indagare insieme, a questo punto stanotte ho provato a portarmi avanti col lavoro (le buste!) :) e ho chiamato EG (interagire con lui è strano, a volte è vicinissimo, a volte per niente), e a livello delle vibrazioni il contatto indubbiamente c’è stato, però non sono riuscita a captare un granché, pazienza, arriverà…
E così venerdì abbiamo lavorato con EG (e poi ancora sabato, con un’altra persona) ed è molto presente ed autorevole, ed amorevole e… tanto altro ancora...

Forse stavolta è qui per restare… :Well Done :figurati : Freego : Love :

*******************
Dallo scambio di ieri su WA:

F:

Ciao, ho visto lo schermo della vecchia realtà spaccarsi. Proprio 10 minuti fa mi sono messa a riposare.... chiudendo gli occhi sono apparsi dei colori blu e tutti i colori blu cobalto. Poi... fulmineo un Sole più grande del Sole più bianco del bianco accecante.... esplode ma non fa male ... ed ecco che tramite il Cielo blu appare come lo schermo trasparente di un tv al plasma .... con tutto un reticolo come se il vetro fosse stato infranto..... vedo tutta la trama del vetro rotto ..... ne vedo le righe.... e tutto cade in pezzi.... cioè... Non cade... evapora.... poi il Cielo blu incanto ritorna senza alcuna nube..... sapendo che quel velo.... che appariva come uno schermo a vetro non esiste più...

Iri:

Un'esperienza forte😎👍 e magari dopo questo episodio andrà avanti ancora più spedito. ..tutto ciò. ..🌈🎈🐧


F:

Ti ho chiamato in tempo quasi reale.. quel Sole era EG


Iri:

Sì, lui lo è, … si autodefinisce così❤❤❤
Irinushka wrote:
Sun Aug 19, 2018 11:59
Ho condiviso questo post su FB, e poco fa è arrivato il commento da parte di Lena, la mia “madrina” :roll: : Thanks : :Well Done :

Помнишь, я вам говорила про цвет плазмы? Похоже что ты прошла очень высоко, он появляется нечасто, но одновременно вот эти вспышки и сигнал опасности. Но, похоже, что Катаклизм миновал, но это и сигнал острой опасности и высшей справедливости…

Ti ricordi, che io vi avevo parlato del colore del plasma?
Pare che tu sia passata/transitata molto molto in alto, questo colore si manifesta raramente, e queste esplosioni di luce potrebbero anche significare una condizione di pericolo. Però, da quel che sembra, il Cataclisma è finito, sì, era un segnale di un forte pericolo e nello stesso tempo della Giustizia Suprema.
Forse sto ancora transitando molto molto in alto :Well Done Facepalm : Bond : , usando la dritta di Lena, perché negli ultimi due giorni l’ordine dei legami – nessi – connessioni familiari mi sembra ancora più evaporato, non pertinente, non in vigore, impossibile da prendere (e di conseguenza anche eseguire) sul serio e nello stesso tempo… come se sempre di più fosse una specie di punta dell’iceberg, e l’iceberg (il Tutto-riempiemento, la tutto-connettività, insomma quello che succede veramente :figurati ) continua a crescere e ad espandersi e di conseguenza in qualche modo promuove – riabilita – nobilita - riconferma l’attuale materia, ma anche nello stesso tempo non la conferma, la eclissa, la mette in ombra, la nega, in quanto materia che deve la sua esistenza ad una certa condizione della Consapevolezza e della Luce, ormai andate … Facepalm :roll: : ... : : Beta :

Meno per meno dà più?
Mettere in ombra quello che è il formato ombra (della Vita, del Movimento, dell’imperatività) vuol forse dire…? :wink:

Beh… :lol:

Intanto condivido questa illuminazione arrivata l’altro ieri al risveglio.

Questo termine: Eseguibilità, quei “.exe” che si fanno sentire da me già da diversi anni, si riferiscono prima di tutto alla località, alla terrestricità, al corpo complessivo della materia.

E quindi si potrebbe dire (tanto per dire :) ) che esiste (come una procedura eseguibile) una specie di Giustizia Suprema.exe, ma appunto della località nella sua interezza, della sua conduttività congiunta, non affatto delle singole persone (e nemmeno dei gruppi di persone che in qualche modo si mettono insieme per fare questo o quello).

E dunque uno potrebbe ricalcolare, trasformare, ricreare, riscoprire se stesso, allineandosi empiricamente con questo “.exe” Globale (ma anche con tanti altri “exe” globali, che ancora ci toccherà scoprire/sdoganare, ascoltando appunto la località, il suo respiro, il suo slancio, la sua forza, il suo linguaggio, la sua Strada della Vita), e scoprire la propria specifica grafia, le proprie specifiche sfumature dello status di un co-esecutore, co-creatore, co-ordinatore delle vicende globali.

Comunque non sono molto parlante in questi giorni, forse dipende dal Ricentraggio Globale.exe decisamente in corso? :figurati :roll: Facepalm
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sun Aug 26, 2018 10:18

Irinushka wrote:
Thu Aug 23, 2018 14:48

Forse sto ancora transitando molto molto in alto :Well Done Facepalm : Bond : , usando la dritta di Lena, perché negli ultimi due giorni l’ordine dei legami – nessi – connessioni familiari mi sembra ancora più evaporato, non pertinente, non in vigore, impossibile da prendere (e di conseguenza anche eseguire) sul serio e nello stesso tempo… come se sempre di più fosse una specie di punta dell’iceberg, e l’iceberg (il Tutto-riempiemento, la tutto-connettività, insomma quello che succede veramente :figurati ) continua a crescere e ad espandersi e di conseguenza in qualche modo promuove – riabilita – nobilita - riconferma l’attuale materia, ma anche nello stesso tempo non la conferma, la eclissa, la mette in ombra, la nega, in quanto materia che deve la sua esistenza ad una certa condizione della Consapevolezza e della Luce, ormai andate … Facepalm :roll: : ... : : Beta :

Meno per meno dà più?
Mettere in ombra quello che è il formato ombra (della Vita, del Movimento, dell’imperatività) vuol forse dire…? :wink:

Beh… :lol:

Intanto condivido questa illuminazione arrivata l’altro ieri al risveglio.

Questo termine: Eseguibilità, quei “.exe” che si fanno sentire da me già da diversi anni, si riferiscono prima di tutto alla località, alla terrestricità, al corpo complessivo della materia.

E quindi si potrebbe dire (tanto per dire :) ) che esiste (come una procedura eseguibile) una specie di Giustizia Suprema.exe, ma appunto della località nella sua interezza, della sua conduttività congiunta, non affatto delle singole persone (e nemmeno dei gruppi di persone che in qualche modo si mettono insieme per fare questo o quello).

E dunque uno potrebbe ricalcolare, trasformare, ricreare, riscoprire se stesso, allineandosi empiricamente con questo “.exe” Globale (ma anche con tanti altri “exe” globali, che ancora ci toccherà scoprire/sdoganare, ascoltando appunto la località, il suo respiro, il suo slancio, la sua forza, il suo linguaggio, la sua Strada della Vita), e scoprire la propria specifica grafia, le proprie specifiche sfumature dello status di un co-esecutore, co-creatore, co-ordinatore delle vicende globali.

Comunque non sono molto parlante in questi giorni, forse dipende dal Ricentraggio Globale.exe decisamente in corso? :figurati :roll: Facepalm
Irinushka wrote:
Fri Aug 17, 2018 10:22

Ah, ecco, ancora una cosa che ho ricordato adesso, una metafora che è arrivata durante la seduta con Ludmila: invece di fare “l’atlante” (colui/colei che tiene la volta del Cielo, uno sforzo pazzesco e soprattutto fisso, una responsabilità pesante), fai la pallavolista, alza le braccia in alto e lancia la palla, usa i tocchi momentanei e… ragiona in termini della squadra “just in time”…
Sì, questi tocchi e passaggi di palla (possibilmente usando il respiro “high level”) veloci ed istantanei, queste connessioni rapide “usa e getta” sono sempre di più reali ed effettive, è attraverso questa modalità che si fa vedere la località in risveglio, la Terra del Tutto, la Terra dell’Eternità.

Posso constatare sulla mia pelle che sì, questa Tutto-Connesione ormai indubbiamente c’è, ma i regimi e le modalità concreti del suo funzionamento, della sua manifestazione ed auto-esecuzione sono ancora pieni di sovraesposizione, i codici sono contraddittori e a volte ingannevoli e in tutti i casi tutto ciò è ancora molto grezzo.

Cioè, bisognerebbe prendere i propri input, le “coincidenze”, le unità di comunicazione e del movimento correnti e pelarli :wink: , svincolarli, liberarli, togliergli gli involucri superflui, le confezioni e cornici (del comprendere) ormai datate, ricentrarli, riportarli (non senza sforzo) alla condizione del broadcasting del Tutto, alla Luce dei legami/nessi/connesioni.exe della scala globale.

Dal mio recente post russo:

*************************
Вот пришло на ум: :lol:

«… под дубом сундук зарыт, в сундуке — заяц, в зайце — утка, в утке — яйцо, в яйце — игла, — смерть Кощея…»

Но вот только смерть Кощея тут не при чем, впрочем, может, что в этой самой игле (текущей игле, которую извлекать из текущих обликов, обломков, оболочек, длин и расстояний) гнездится «антисмерть»,

Смерть смерти, земная субстанция, которой регулярно себя снабжать и подпитывать… И тем самым... :figurati : Freego : Love : : Nar :


***********************
Nelle fiabe russe c’è un personaggio oscuro, Koshej l’immortale. :mrgreen:

Koshej l’immortale. Un oscuro zar. Spesso appare sotto forma di un vecchio magrissimo, a volte a cavallo. È immortale per modo di dire: per ucciderlo bisogna rompere un ago magico che è nascosto dentro un uovo, l’uovo dentro un’anatra, l’anatra in una lepre, la lepre in un baule dentro una quercia.

Ecco, lasciamo perdere Koshej e la sua morte, a me interessava accennare a questa condizione in cui il nucleo, il punto centrale (l'ago magico) è nascosto dentro una certa cosa che a sua volta è nascosta dentro un’altra cosa e quella dentro un’altra cosa ancora (tutte vive, tutte in movimento, beh, più o meno :) ).

E comunque, volendo proprio usare la metafora della fiaba, possiamo forse dire che dentro quell'“ago magico” da estrarre da vari involucri e distanze ed unità di misura di contatto e comunicazione correnti si trova… non la morte (di Koshej), ma… l’antimorte

La forza della terrestricità con cui nutrire, rifornire e ri-vitalizzare se stessi… mantenere se stessi nella Vita eterna… Nello spirito e nel raggio del Tutto. exe eterno ed infinito… :figurati :D : Freego : Love :
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7026
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Aug 28, 2018 15:15

Irinushka wrote:
Sun Aug 26, 2018 10:18

Sì, questi tocchi e passaggi di palla (possibilmente usando il respiro “high level”) veloci ed istantanei, queste connessioni rapide “usa e getta” sono sempre di più reali ed effettive, è attraverso questa modalità che si fa vedere la località in risveglio, la Terra del Tutto, la Terra dell’Eternità.

Posso constatare sulla mia pelle che sì, questa Tutto-Connesione ormai indubbiamente c’è, ma i regimi e le modalità concreti del suo funzionamento, della sua manifestazione ed auto-esecuzione sono ancora pieni di sovraesposizione, i codici sono contraddittori e a volte ingannevoli e in tutti i casi tutto ciò è ancora molto grezzo.

Cioè, bisognerebbe prendere i propri input, le “coincidenze”, le unità di comunicazione e del movimento correnti e pelarli :wink: , svincolarli, liberarli, togliergli gli involucri superflui, le confezioni e cornici (del comprendere) ormai datate, ricentrarli, riportarli (non senza sforzo) alla condizione del broadcasting del Tutto, alla Luce dei legami/nessi/connesioni.exe della scala globale.

...

Nelle fiabe russe c’è un personaggio oscuro, Koshej l’immortale. :mrgreen:

Koshej l’immortale. Un oscuro zar. Spesso appare sotto forma di un vecchio magrissimo, a volte a cavallo. È immortale per modo di dire: per ucciderlo bisogna rompere un ago magico che è nascosto dentro un uovo, l’uovo dentro un’anatra, l’anatra in una lepre, la lepre in un baule dentro una quercia.

Ecco, lasciamo perdere Koshej e la sua morte, a me interessava accennare a questa condizione in cui il nucleo, il punto centrale (l'ago magico) è nascosto dentro una certa cosa che a sua volta è nascosta dentro un’altra cosa e quella dentro un’altra cosa ancora (tutte vive, tutte in movimento, beh, più o meno :) ).

E comunque, volendo proprio usare la metafora della fiaba, possiamo forse dire che dentro quell'“ago magico” da estrarre da vari involucri e distanze ed unità di misura di contatto e comunicazione correnti si trova… non la morte (di Koshej), ma… l’antimorte

La forza della terrestricità con cui nutrire, rifornire e ri-vitalizzare se stessi… mantenere se stessi nella Vita eterna… Nello spirito e nel raggio del Tutto. exe eterno ed infinito… :figurati :D : Freego : Love :
Sabato sera, quando ero già a letto, mi sono all’improvviso resa conto di quanto segue.

Fino a poco tempo fa avevo ancora dentro di me la propensione a ritenere che tra me ed alcune persone di mia conoscenza (comunque poche) dovrebbe ancora (adesso oppure prima o poi) accadere qualcosa: qualche chiarimento reciproco, qualche spiegazione, qualche comprendere congiunto e condiviso oppure anche semplicemente la fine logica dello stallo, della sospensione, il raggiungimento di un qualche punto della stabilità e dell’ordine.

Ma ora di colpo ho sentito che… è già tutto in ordine, tutto a posto. :roll: :figurati :Well Done :D

Non nel senso che si sono generati ulteriori momenti di comprensione e di riassestamento, ma semplicemente ho sentito che niente di tutto ciò (dell’attuale quadro esistenziale, annessi e connessi) mi tiene legata, mi impone “un regime e un respiro della prospettiva, di un sequel di qualche genere” (nell’ottica dell’attuale piano esistenziale).

E ho anche constatato che se, per esempio, domani (o anche dopodomani o anche...***) dovesse verificarsi l’ultimo giorno di Pompei Facepalm (globale o locale), io non ho e non potrei avere dei rimpianti che certe cose siano rimaste non dette, non espresse, non manifestate… Che

“E così rimase irrisolto
Tutto ciò che lui non era riuscito a risolvere…”


Che avrei potuto fare questo o quello, che avrebbero potuto esserci degli scenari alternativi di questo o di quello.

Probabilmente, sì, avrei potuto, avrebbero potuto, ma non è questo il punto.

Il punto è (per come l’ho sentito io sabato sera) che il quadro panoramico esistenziale, quello che mi risulta al momento corrente, non è che sia perfetto, ma è comunque completo (pur nella sua corrente incompletezza e foschia), è come un frame di un cartone animato, un impulso della ricetrasmissività, un disegno/impulso GEOMETRICO corrente della Consapevolezza (ovviamente, del Campo Globale).

E io non voglio e non posso più pensare, trattare, gestire, concepire questo quadro con la chiave della sua ulteriore evoluzione lineare (sollecitare qualcosa o qualcuno, cercare di spiegarmi e/o di ottenere delle spiegazioni, cercare di armonizzare, migliorare, aprire, chiudere, mettere a posto ecc…) perché è una specie di luce fissa, immobile, un fermo-immagine, anche se si manifesta attraverso delle trame ed impressioni apparentemente dinamiche.

Questa scoperta mi dà un senso immenso di leggerezza, disinvoltura, libertà, completezza, credo c’entri con la natura ondulare delle cose (non mi aggrappo all’onda corrente delle sagome della densità globale.exe, non pretendo di sistemarla, di metterla a posto, ma sono pronta a lasciarla andare – tutta! Per sempre! In qualsiasi momento!), per accogliere la prossima onda, quella che sarà, con quello che avrà dentro per me.

E questa prossima onda, anche se potrebbe (per il momento) essere assai simile a quella “lasciabile andare” :) , non è affatto il suo seguito lineare!!! Perché nasce ORA dalla Sorgente e potrebbe avere dei centri/centraggi diversi, dei corrimano della stabilità diverse, dei giri e frequenze diversi, per non parlare dei sensi/significati, e anche cause ed effetti.


E questo nuovo ordine esistenziale è più integro e più evoluto del riferimento (finora decisamente importantissimo) del chiedere e/o ricevere perdono (per questo o per quello o per qualcos’altro ancora) : RedFace : : Sorry! : , perché questo riferimento del perdono è comunque un meccanismo della logica lineare del cammino, che impone/presuppone un together di prima, un sistema dei nessi/ legami di prima, un respiro di prima, un sistema del comprendere – non comprendere di prima, mentre qui… : ... : :roll: : Freego

Anche se può benissimo darsi che ogni tanto mi verrà l’impulso di usare il meccanismo del perdono, come una parte naturale della Vita, della tavolozza esistenziale, come una connessione.exe, ma non perché possa sentirmi in colpa oppure aspettarmi che lo faccia qualcun altro.

Secondo me, questo nuovo ordine ed approccio in un certo senso è anche una protezione contro i cataclismi e "Pompei" di vario genere, perché se già io stessa rinuncio al concetto dell'evoluzione lineare (di un certo rapporto, di tutto il sistema dei rapporti, di tutto quanto), mi sposto, vado oltre il concetto dei cataclismi pensati in riferimento all'attuale piano esistenziale...

************************

Nei sogni di stanotte, piuttosto potenti, ricordo questo dettaglio: traducevo dal russo all’italiano quello che raccontava un ragazzo (una specie di resoconto delle esperienze assai fantascientifiche), ed ad un certo momento lui diceva: queste cose (questi fenomeni)… voi le definite come “relative, relatività”, ma noi le definiamo come “Io non so cosa sia, Io non so come si chiama”…

Secondo me, è un suggerimento di mollare pure anche varie grandezze attualmente in uso (Einstein, fisica quantistica ecc.) perché ci stanno limitando – condizionando. : Freego :arrow:
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Majestic-12 [Bot] and 10 guests