La Magia dei Numeri

User avatar
Lastochka
Posts: 523
Joined: Tue Jan 08, 2008 9:20

Re: La Magia dei Numeri

Post by Lastochka » Mon Nov 26, 2012 8:56

just now have seen, the post's number to our russian forum has reached four seven's 7777 :roll: :roll:

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7045
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Irinushka » Mon Nov 26, 2012 11:10

Lastochka wrote:just now have seen, the post's number to our russian forum has reached four seven's 7777 :roll: :roll:
Spero che Lastochka non avrà niente da ridire su questa mia mossa :) : ho usufruito della sua post-ospitalità, inserendo il testo delle mie correnti condivisioni dentro il suo ultimo post nei Fatti di cronaca sul forum russo, giusto per potenziare ulteriormente questo 7777:

viewtopic.php?f=1&t=6&start=1065" onclick="window.open(this.href);return false;

Anche perché nei miei input di stanotte c'era anche il numero 7 (la carta del Signore :wink: ).

Ora scriverò qualcosa anche sul forum italiano.
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Andrew
Posts: 606
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Andrew » Mon Dec 17, 2012 11:10

Visto che durante il weekend é stato tirato in ballo il 5, condivido alcune scoperte riguardanti questo numero che abbiAMO fatto nell'ultimo mio incontro individuale:

**************************************************

Il 5 può esprimere la qualità, la qualità che però ancora non è per niente espressa nella dimensione terrestre. Diciamo che il 5 ha delle curvature molto promettenti e molto di alta qualità, però non ha ancora le possibilità pratiche per usarle, come se fossero un po’ scollegate da lui stesso. Il numero 5 nell’Eternità è un numero ad altissima produttività, mentre nella dimensione terrestre è ancora zoppicante, sta zoppicando perché non ha ancora un modo di esprimere la sua vera qualità, la qualità di essere conduttore dell’Alta Qualità.

Sicuramente bisognerebbe offrirgli delle chanches, e quando senti questo 5 che ti sta addosso vuol dire che è un suggerimento per trasformare il landscape, per puntare su questo numero che a sua volta potrebbe - sbloccando se stesso - sbloccare anche il landscape e magari formare un’Alta Qualità dell’Azione dove prima c’era un’azione molto zoppicante, a singhiozzo.

Però bisognerebbe investire nel 5, sostenerlo, dargli fiducia, perché adesso come adesso ha le possibilità di esprimersi piuttosto scarse, però ripeto è molto molto promettente.

**************************************************

Il giorno in cui si é svolto questo dialogo, la mia auto ha compiuto 55.555km, ovvero 5 volte 5. :D

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7045
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Irinushka » Tue Dec 18, 2012 19:25

Ho visto che Andrea è arrivato a pubblicare 333 post, ed è un numero interessante e in stato di "autoricerca"...

Metto anche a verbale che ultimamente il numero 33 si è ripreso di nuovo a salutarmi da ogni dove :lol: (dopo una pausa di diversi mesi quando sembrava "scomparso")... e che penso di aver capito il perché e che... farò del mio meglio per servire tutto ciò... :wink: :mrgreen: :D
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Andrew
Posts: 606
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Andrew » Fri Jan 04, 2013 16:23

Metto a verbale degli spunti ancora grezzi che si sono fatti notare grazie ai numeri.

Qualche giorno fa la mia attenzione è caduta sul titolo del libro Uno Strano Numero (che non ho mai letto) di Fiona Kelly.

Oggi, senza che sia riuscito a capire come :mrgreen: , ad un certo punto ho sentito questo concetto del “numero strano” fortemente imparentato coi Numeri di Harshad, i quali secondo Wikipedia
Wikipedia wrote:Un numero di Harshad in una data base è un numero intero positivo divisibile per la somma delle proprie cifre.

La definizione dei numeri di Harshad è stata data dal matematico indiano Dattatreya Ramachandra Kaprekar. Il termine Harshad deriva dal sanscrito “harṣa” che significa “grande gioia”. A volte ci si riferisce a questi numeri anche come numeri di Niven, in onore del matematico Ivan Morton Niven.
A quel punto mi sono ricordato di aver già visto questa tipologia di numeri felici conducendo le ricerche sul 144 (che è una delle istanze di questa specie)
Andrea wrote:Oggi, occupandomi di due numeri che sentivo pertinenti al (Nuovo) Forum, precisamente 55.55 e 88.88, ho scoperto che la loro somma fa 144.43 :!: riconducendo a certe profezie riguardanti il mitico numero 144.000.

Nella loro forma periodica, abbiamo che

55.555555555555... + 88.888888888888... = 144.444444444444...
E tutto questo potrebbe avere qualche tipo di correlazione col Canada e gli Attachments…

Anna
Posts: 55
Joined: Wed Dec 10, 2008 22:27
Location: Belluno

Re: La Magia dei Numeri

Post by Anna » Tue Jan 08, 2013 23:41

Stanotte o credo stamattina :oops: :oops: forse era un sogno o altro non lo so, si è fatto vivo il numero 50. lo racconto come lo ricordo: c'era una voce fuori campo che diceva che la banconota da 50 euro aveva un altro senso e che bisognava guardarla da noi verso lei, che la sua materialità ( il concetto tutt'ora io non riesco spiegarlo , anche se detto dalla voce sembrava talmente semplice) è inversa a come la identifichiamo. In un successivo incontro credo, c'era un gruppo di tre 5 che si muovevano davanti a me. Ah nei miei utimi sogni notturni ho gente che gira con moncherini al posto delle braccia. Come se gli fosse negata l'interazione l'operativa degli altri....a me sembrava comunque una situazione in cui loro non ne fossero consapevoli e neanche cercassero di esserlo. :roll: :roll: :roll:

User avatar
ValeCiceri
Posts: 128
Joined: Fri Jun 01, 2012 19:11
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by ValeCiceri » Wed Jan 09, 2013 10:31

Anna wrote:Stanotte o credo stamattina :oops: :oops: forse era un sogno o altro non lo so, si è fatto vivo il numero 50. lo racconto come lo ricordo: c'era una voce fuori campo che diceva che la banconota da 50 euro aveva un altro senso e che bisognava guardarla da noi verso lei, che la sua materialità ( il concetto tutt'ora io non riesco spiegarlo , anche se detto dalla voce sembrava talmente semplice) è inversa a come la identifichiamo. In un successivo incontro credo, c'era un gruppo di tre 5 che si muovevano davanti a me. Ah nei miei utimi sogni notturni ho gente che gira con moncherini al posto delle braccia. Come se gli fosse negata l'interazione l'operativa degli altri....a me sembrava comunque una situazione in cui loro non ne fossero consapevoli e neanche cercassero di esserlo. :roll: :roll: :roll:
..anche il tuo post è stato il numero 50 :mrgreen:
ValeCiceri
CheDioMiArtista

User avatar
Andrew
Posts: 606
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Andrew » Wed Jan 09, 2013 15:41

Un ringraziamento al numero 17777 che oggi si é mostrato in un momento molto particolare, emozionandomi fino al punto di farmi rimanere senza fiato! :D :shock: :!: :mrgreen:

(più tardi nei Fatti di Cronaca spiegherò un po' meglio il contesto).

Ed un grazie anche al "50 di Anna", un taglio decisamente significativo... :|

Attachments
17777-small.jpg
17777-small.jpg (23.17 KiB) Viewed 9834 times

Anna
Posts: 55
Joined: Wed Dec 10, 2008 22:27
Location: Belluno

Re: La Magia dei Numeri

Post by Anna » Wed Jan 09, 2013 17:48

..anche il tuo post è stato il numero 50
Vale....non l'avevo visto :P :P :P

Un'abbraccio presto mi rifaccio viva! sembra che decisamente il campo si stia muovendo molto molto velocemente....

Andrea grazie...... :wink: :wink: :wink:

User avatar
Andrew
Posts: 606
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Andrew » Wed Jan 09, 2013 18:00

Anna wrote:
..anche il tuo post è stato il numero 50
Vale....non l'avevo visto :P :P :P

Un'abbraccio presto mi rifaccio viva! sembra che decisamente il campo si stia muovendo molto molto velocemente....

Andrea grazie...... :wink: :wink: :wink:
E giusto per non farci mancare le conferme della Potenza del Campo... questo tuo post Anna era il numero 4777 della Sezione in Lingua Italiana!!! :shock: :D :wink:

Anna
Posts: 55
Joined: Wed Dec 10, 2008 22:27
Location: Belluno

Re: La Magia dei Numeri

Post by Anna » Wed Jan 09, 2013 19:25

E Giusto per non farci mancare le conferme della Potenza del Campo ... QUESTO Tuo messaggio Anna era il NUMERO 4 777 della Sezione in Lingua Italiana !
Sia il 4 che il 7 sono compagni della mia presenza qui.....poi c'è l'8...... :P :P :P

User avatar
Lastochka
Posts: 523
Joined: Tue Jan 08, 2008 9:20

Re: La Magia dei Numeri

Post by Lastochka » Tue Feb 12, 2013 3:03

tomorrow will be the mirror day 13.02.2013..

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7045
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Irinushka » Tue Feb 12, 2013 11:01

Lastochka wrote:tomorrow will be the mirror day 13.02.2013..
Visto che questo è il topic della "matematica" illuminante :wink: , aggiungo un termine sentito poco fa: le parentesi, l'attualmente manifestato come un kit dei movimenti e degli accessori esistenziali vari "inserito/schiacciato tra parentesi"...

E questo articolo della wikipedia offre alcuni spunti interessanti (ma senza onorarli troppo, senza prenderli troppo alla lettera, evitando di abusare delle spiegazioni centrate sulla capacità di assimilazione umana, altrimenti tanto vale :| ):

http://it.wikipedia.org/wiki/Parentesi" onclick="window.open(this.href);return false;

Tirare se stessi fuori dalla narrativa espressa tra parentesi: l'unico rime- Dio che conosco... appunto, è esattamente questo... rime + Dio :roll: :D

E per concludere, un'altra definizione della realtà familiare e generalizzata: "average"...

Il termine inglese che si è gentilmente (ormai in un modo o nell'altro collaborano tutti! E notarlo dà una soddisfazione pazzesca :roll: :shock: :mrgreen: :D ) scomposto in: "Ave, Rage", e cioè, "Rabbia (o Collera), ti saluto"... :roll: :|

Più chiaro di così...
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7045
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: La Magia dei Numeri

Post by Irinushka » Tue Feb 12, 2013 13:25

Irinushka wrote:
E per concludere, un'altra definizione della realtà familiare e generalizzata: "average"...

Il termine inglese che si è gentilmente (ormai in un modo o nell'altro collaborano tutti! E notarlo dà una soddisfazione pazzesca :roll: :shock: :mrgreen: :D ) scomposto in: "Ave, Rage", e cioè, "Rabbia (o Collera), ti saluto"... :roll: :|

Più chiaro di così...
Adesso scrivendo in russo (c'è molta collaborazione anche nell'onda russa :roll: :D ) ho evocato il concetto dell'abolire i lunedì, come abolire i denominatori comuni ed altre... forme del vivere da esseri ottusi.

Vi rimando al mio vecchio post:
Irinushka wrote:
A questo punto voglio proprio presentarvi un classico dell’epoca sovietica, una canzone “L’Isola della sfortuna” (faceva parte della colonna sonora di un simpaticissimo film comico). :)

Il video parla da sé, e intanto traduco le parole:



“Tutta coperta dal verde, ma proprio tutta
C’è un’isola della sfortuna in mezzo all’oceano
Là vivono degli esseri umani selvaggi molto infelici
Un po’ brutti, a vederli in faccia, ma dolcissimi dentro
Qualsiasi cosa facciano, non gli va bene niente
A quanto pare, sono venuti alla luce il giorno del lunedì
Non riescono ad acchiappare il coccodrillo e la pianta del cocco non cresce
E allora piangono, e pregano Dio, scorrono i fiumi di lacrime
Non sono mica del fannulloni e potrebbero vivere benissimo
Solo che dovrebbero “abolire” i lunedì
Però, che disastro: sull’isola non esiste (non è conosciuto) il calendario
E allora i piccoli e i grandi vivono nel tormento
E dall’alba al tramonto
Questi sfortunatissimi esseri selvaggi continuano a piangere
Singhiozzano, i poveracci, e maledicono la propria sorte:
In un giorno che non esiste e in un anno che non c’è”.


Mi ricordo che nel 2005 ho fatto un sogno in cui veniva interpretata questa canzone e ad un certo momento l’artista (Andrei Mironov), arrivato al discorso del calendario, si fermava, poi ripartiva e di nuovo si fermava (come se lo stesse bloccando una barriera invisibile), e poi si guardava intorno, si accorgeva di me e mi diceva: “Avanti! Vieni qui e racconta tu stessa, come andrà a finire!” :roll: :)

Non ho mai dimenticato quell’invito molto esplicito a far luce su qualcosa che all’epoca non era nemmeno verbalizzabile, ed ora penso che ci siamo, ci siamo proprio: ora abbiamo accesso al vero “calendario” e quindi possiamo abolire i nostri fatidici “lunedì”, alias la condizione del tempo e dello spazio “impostata” in modo tale da riprodurre continuamente “il baco” della sfortuna e dell’infelicità dovuta all’incompletezza. :D
viewtopic.php?f=10&t=112&p=6640&hilit=cocco#p6640" onclick="window.open(this.href);return false;
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
nadia
Posts: 319
Joined: Thu Apr 15, 2010 11:54

Re: La Magia dei Numeri

Post by nadia » Wed Feb 13, 2013 10:32

Rilancio travolta da questa implosione-esplosione di Forza, c'è Tanto così Tanto-Tanta dentrointorno...incredibile
NaDia
Irinushka wrote:
Irinushka wrote:


“Tutta coperta dal verde, ma proprio tutta
C’è un’isola della sfortuna in mezzo all’oceano
Là vivono degli esseri umani selvaggi molto infelici
Un po’ brutti, a vederli in faccia, ma dolcissimi dentro
Qualsiasi cosa facciano, non gli va bene niente
A quanto pare, sono venuti alla luce il giorno del lunedì
Non riescono ad acchiappare il coccodrillo e la pianta del cocco non cresce
E allora piangono, e pregano Dio, scorrono i fiumi di lacrime
Non sono mica del fannulloni e potrebbero vivere benissimo
Solo che dovrebbero “abolire” i lunedì
Però, che disastro: sull’isola non esiste (non è conosciuto) il calendario
E allora i piccoli e i grandi vivono nel tormento
E dall’alba al tramonto
Questi sfortunatissimi esseri selvaggi continuano a piangere
Singhiozzano, i poveracci, e maledicono la propria sorte:
In un giorno che non esiste e in un anno che non c’è”.


Mi ricordo che nel 2005 ho fatto un sogno in cui veniva interpretata questa canzone e ad un certo momento l’artista (Andrei Mironov), arrivato al discorso del calendario, si fermava, poi ripartiva e di nuovo si fermava (come se lo stesse bloccando una barriera invisibile), e poi si guardava intorno, si accorgeva di me e mi diceva: “Avanti! Vieni qui e racconta tu stessa, come andrà a finire!” :roll: :)

Non ho mai dimenticato quell’invito molto esplicito a far luce su qualcosa che all’epoca non era nemmeno verbalizzabile, ed ora penso che ci siamo, ci siamo proprio: ora abbiamo accesso al vero “calendario” e quindi possiamo abolire i nostri fatidici “lunedì”, alias la condizione del tempo e dello spazio “impostata” in modo tale da riprodurre continuamente “il baco” della sfortuna e dell’infelicità dovuta all’incompletezza. :D
viewtopic.php?f=10&t=112&p=6640&hilit=cocco#p6640" onclick="window.open(this.href);return false;
NamoЯartista a servizio dello Spirito

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 8 guests