Aver cura degli Assemblati

Post Reply
User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Fri Nov 23, 2012 16:40

Apro questo filone che oggi più che mai sento essere estremamente promettente e ricco di colpi di scena.

Tempo fa ho “parlato” col nostro Televisore per capire se e come avrebbe potuto assisterci nell’educazione di nostra figlia Alice. Lei dimostra un certo interesse da ciò che il televisore le propone e mostra tramite le nostre scelte, si diverte e ride tanto, tuttavia sappiamo che la TV è considerata una sorta di “mostro per definizione”, una subdola minaccia, un vettore del peggio del peggio, e quindi la mia domanda era stata impostata in questo modo:

  • “Io mi presento a te con un atteggiamento neutro, senza condannarti a priori od attribuirti codici non tuoi. Vorrei comprendere come potremmo esserci reciprocamente utili, andando oltre gli innumerevoli luoghi comuni che ti riguardano, imparando ad essere reciprocamente più noi stessi.”
[/color]
Li per li ho percepito un sorriso da parte sua.

Dopo qualche giorno, le immagini sullo schermo hanno cominciato ad avere una pessima qualità, come se ci fosse un problema all’antenna.

Abbiamo contattato l’impresa che ha realizzato l’impianto elettrico di casa nostra, ed il tecnico, arrivato dopo quasi una settimana a causa di un eccesso di lavoro, dopo 2 ore e mezza di tentativi ha realizzato, con suo e nostro sbigottimento, che il problema non riguardava l’antenna come sembrava assolutamente scontato, ma proprio il televisore stesso! :shock:

A quel punto il messaggio è stato chiaro e “disarmante”:

I Televisori, in qualità di “Assemblati”, soffrono quanto noi per la scarsa qualità delle frequenze (mai sentita una frase più letterale :mrgreen: ) che si trovano nella condizione di dover condurre, non possono realmente scegliere cosa trasmettere, non possono personalizzare il loro Servizio in funzione della consapevolezza del telespettatore, ecc. ecc.

Anche loro desiderano un Nuovo Palinsesto da mandare in Onda (la Messa in Onda, Messa come un rito non rituale che divulghi la Fede), e vista la loro capillare diffusione potrebbero (e quasi certamente vorrebbero) essere un “detonatore” della Trasformazione a livello planetario (magari in abbinamento a Pro-Forma ;-) di cui sarebbero dei naturali portavoce)

Sento importante la generazione di uno “slancio collettivo” a favore dei televisori, quindi uso la Pro-Forma del nostro TV come vettore per facilitare questo compito a chi se la sente di eseguirlo.

Image

Nel frattempo, diversamente da quanto accaduto col telefonino nuovo, ci stiamo informando per la procedura di riparazione fisica dell’Assemblato, in modo da nobilitare anche questa prassi di ripristino della naturalezza. Per fortuna, Alberta ci ha lasciato in dono un TV sostitutivo che ci permetterà di usare il computer fisso e vedere qualche programma dalle frequenze non troppo compromesse senza subire eccessivi disagi.

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Fri Nov 23, 2012 19:54

Andrea wrote:Anche loro desiderano un Nuovo Palinsesto da mandare in Onda (la Messa in Onda, Messa come un rito non rituale che divulghi la Fede), e vista la loro capillare diffusione potrebbero (e quasi certamente vorrebbero) essere un “detonatore” della Trasformazione a livello planetario (magari in abbinamento a Pro-Forma ;-) di cui sarebbero dei naturali portavoce)

Sento importante la generazione di uno “slancio collettivo” a favore dei televisori, quindi uso la Pro-Forma del nostro TV come vettore per facilitare questo compito a chi se la sente di eseguirlo.

Image
Mi sono accorto poco fa di queste due cose:

1) La marca del televisore, LG - Life's Good sta a significare La Vita é Bella.

2) Il colore dominante presentato nell'immagine del Televisore non é molto distante dal porpora ;-)
Lastochka wrote:... L'infiltrazione di una luce calda di color porpora che tira e che attira...

Useremo questa sfera con l'asse di colore porpora... ci muoveremo sulla terra appoggiandoci non sulla superficie (che finora era un appoggio vulnerabile), ma in una modalità "AFFOGATA", appoggiandoci (direttamente) sulla sfera...
Se non é chiaro così che i Televisori VOGLIONO partecipare alla Causa... :wink: :D :mrgreen:

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Mon Nov 26, 2012 18:05

Andrea wrote:I Televisori, in qualità di “Assemblati”, soffrono quanto noi per la scarsa qualità delle frequenze (mai sentita una frase più letterale :mrgreen: ) che si trovano nella condizione di dover condurre, non possono realmente scegliere cosa trasmettere, non possono personalizzare il loro Servizio in funzione della consapevolezza del telespettatore, ecc. ecc.

Anche loro desiderano un Nuovo Palinsesto da mandare in Onda (la Messa in Onda, Messa come un rito non rituale che divulghi la Fede), e vista la loro capillare diffusione potrebbero (e quasi certamente vorrebbero) essere un “detonatore” della Trasformazione a livello planetario (magari in abbinamento a Pro-Forma ;-) di cui sarebbero dei naturali portavoce)
Direttamente dall'Assemblato tirato nella Causa, l'altro giorno é arrivata questa proposta concreta:

Usando in modo opportuno le loro Variabili, i Televisori potrebbero mandare in sovraimpressione audio (non necessariamente percepibile dal conscio umano) e principalmente proprio durante programmi di intrattenimento una sorta di notiziario energetico della Nuova Era.

E ovviamente ciascun assemblato condividerà le notizie che "sa" secondo la propria autenticità ed il proprio sentire nella Vita, rispettando questo sacro principio esposto da Irina tempo fa in cui anche i CONSIGLI sono pareggiati ad altre merci "scambiabili" e/o "vendibili":
Irinushka wrote:Stanotte parlavo delle attività commerciali e del fatto che non sarà più possibile vendere niente a nessuno se uno non è totalmente onesto con se stesso, e fermamente convinto che in effetti quello che propone agli altri sia una cosa giusta (un prodotto, un servizio ecc...). Altrimenti lo scambio (DELLA FORZA) non avverrà... E a noi interessano gli scambi della Forza, l'attrazione reciproca, lo scambio e l'auto riconoscimento tra le linee della Forza, non un vuoto senza nome che viene spostato di qua e di là, dentro il landscape dell'anti materia, con più o meno successo... :mrgreen:

Certo che questo criterio dell'onesta al 100% potrebbe fare sgretolare più o meno completamente l'attuale sistema dei mercati, l'attuale sistema dei comandi ... :mrgreen:

Daniele
Posts: 302
Joined: Fri Mar 20, 2009 11:39
Location: Roma, Italia

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Daniele » Fri Dec 21, 2012 14:26

Segnalo che da ieri sera la homepage di eoslailai è totalmente occupata da messaggi relativi alla invalidità del settaggio della timezone, ovvero del fuso orario.

"It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier"

Non è affidabile affidarsi sulle impostazioni di fuso orario del sistema. Ti viene richiesto di utilizzare l'impostazione date.timezone o la funzione date_default_timezone_set (). Nel caso in cui hai utilizzato uno di questi metodi e stai ancora ricevendo questo avviso molto probabilmente hai perso l'identificatore del fuso orario.

Pure i clock di sistema dei server di eoslailai non riconoscono più il tempo presente...

Daniele
Posts: 302
Joined: Fri Mar 20, 2009 11:39
Location: Roma, Italia

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Daniele » Sat Dec 22, 2012 10:51

Daniele wrote:Pure i clock di sistema dei server di eoslailai non riconoscono più il tempo presente...
... ed oggi rifunzionano come se niente fosse

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7004
Joined: Sat Dec 22, 2007 2:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Irinushka » Wed Dec 26, 2012 11:38

Daniele wrote:Segnalo che da ieri sera la homepage di eoslailai è totalmente occupata da messaggi relativi alla invalidità del settaggio della timezone, ovvero del fuso orario.

"It is not safe to rely on the system's timezone settings. You are *required* to use the date.timezone setting or the date_default_timezone_set() function. In case you used any of those methods and you are still getting this warning, you most likely misspelled the timezone identifier"

Non è affidabile affidarsi sulle impostazioni di fuso orario del sistema. Ti viene richiesto di utilizzare l'impostazione date.timezone o la funzione date_default_timezone_set (). Nel caso in cui hai utilizzato uno di questi metodi e stai ancora ricevendo questo avviso molto probabilmente hai perso l'identificatore del fuso orario.

Pure i clock di sistema dei server di eoslailai non riconoscono più il tempo presente...
Ieri, in un breve colloquio con Lui, è uscita questa segnalazione: che il tempo lineare sì che è arrivato a fine corsa, e mentre si decompone, crea una specie di "schiuma"... di cui possiamo sentire gli effetti in vari modi (non esattamente piacevoli), per esempio come una sostanza viscida che avvolge ed ostacola il naturale andamento delle cose, il naturale movimento di espansione dell'anima e del corpo e di e-venti vari.

Tra qualche giorno dovremmo sentire il sollievo...

Metto a verbale che il forum che in questo momento è in fase di trasloco sul nuovo server dedicato, sembra patire anche lui qualcosa... funziona ma non del tutto, e segnala appunto dei problemi relativi alla gestione del tempo...

C'è ancora qualcosa che non va...
"Светить всегда, светить везде..."
"Splendere sempre, splendere in qualsiasi circostanza..."


AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Wed Jan 16, 2013 18:03

Irinushka wrote:Mi è piaciuto TUTTO! tantissimo! :D , comprese le performance delle macchine per pulire il ghiaccio :lol: :lol: :lol: :D
A proposito di queste performance che Irina citava qui:

Oggi Google ha dedicato un Doodle (che potete vedere anche da questo link) a Franz Zamboni, imprenditore di origini Italiane nato a Eureka che ha inventato la macchina per pulire il ghiaccio.

Ecco, abbiamo sentito che questo fatto andava notato e messo a verbale. :roll:

Daniele
Posts: 302
Joined: Fri Mar 20, 2009 11:39
Location: Roma, Italia

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Daniele » Wed Jan 16, 2013 18:46

Andrea wrote:Oggi Google ha dedicato un Doodle (che potete vedere anche da questo link) a Franz Zamboni, imprenditore di origini Italiane nato a Eureka che ha inventato la macchina per pulire il ghiaccio.
Beh, uno che è nato ad Eureka che altro poteva fare nella vita ?

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Wed Nov 26, 2014 12:33

Pubblico quì alcune osservazioni piuttosto tecniche.


Dal topic dei “numeri magici” :-D

Numero 9

Adesso ti risponderei così. Questo nove permette di scoprire le unità di azione, le unità di misura e le unità di azione. È come un super ridistributore. Stimola a fare l'inventariato. Uno attraverso il nove si sente stimolato a vedere di quale unità di azione dispone, che cosa gli manca e poi usare questi per espanderli nella causalità esterna. È un numero che mobilita, che inventa a fare l'ispezione, l'auto espansione, l'introspezione, l'inventariato, che tende a educare l'arte di una buona gestione. Di nuovo, ognuno deve avere le unità di azioni giuste, appropriate, come usare le energie, come usarle, dove indirizzarle e dentro, in un certo senso, c'è tutto il riferimento dell'economia della luce. Possiamo dire che il nove è un puntatore verso l'economia della luce che può essere anche un puntatore personalizzato, personalizzabile. Aiuta a calcolare il proprio ordine del fare, il proprio modo di fare, quali sono le proprie porzioni dell'azione da usare e come usare, come dosare, eccetera. È un numero che è molto educativo ed anche collegato con il pratico.

Il 5 può esprimere la qualità, la qualità che però ancora non è per niente espressa nella dimensione terrestre. Diciamo che il 5 ha delle curvature molto promettenti e molto di alta qualità, però non ha ancora le possibilità pratiche per usarle, come se fossero un po’ scollegate da lui stesso. Il numero 5 nell’Eternità è un numero ad altissima produttività, mentre nella dimensione terrestre è ancora zoppicante, sta zoppicando perché non ha ancora un modo di esprimere la sua vera qualità, la qualità di essere conduttore dell’Alta Qualità.

Sicuramente bisognerebbe offrirgli delle chanches, e quando senti questo 5 che ti sta addosso vuol dire che è un suggerimento per trasformare il landscape, per puntare su questo numero che a sua volta potrebbe - sbloccando se stesso - sbloccare anche il landscape e magari formare un’Alta Qualità dell’Azione dove prima c’era un’azione molto zoppicante, a singhiozzo.

Però bisognerebbe investire nel 5, sostenerlo, dargli fiducia, perché adesso come adesso ha le possibilità di esprimersi piuttosto scarse, però ripeto è molto molto promettente.
Ieri sera questi due numeri sono “sfociati” nella formula Windows 95

http://it.wikipedia.org/wiki/Windows_95

Microsoft Windows 95 (nome in codice Chicago), comunemente conosciuto come Windows 95, è un sistema operativo proprietario della Microsoft Corporation appartenente alla famiglia Microsoft Windows e dedicato ai PC IBM e compatibili con processore Intel 80386 o superiore.[2] È il successore di MicrosoftWindows 3.x ed è stato poi sostituito dal suo successore Windows 98.

Rilasciato il 24 agosto 1995 e commercializzato fino al 2001, Windows 95 è il primo sistema operativo ibrido16/32 bit[3] a interfaccia grafica della famiglia Windows 4.x.

Il lancio sul mercato di Windows 95 fu accompagnato da un'enorme campagna pubblicitaria che in televisione aveva come accompagnamento musicale la canzone dei Rolling Stones Start Me Up, canzone che alludeva alla nuovissima funzionalità del software: il menu "Start".


Allora, intanto questo "Chicago" mi ha molto impressionato perché mi ha ricordato subito qualcosa Facepalm
Irinushka wrote:
“La mappa della località non è la località stessa medesima. La mappa è soltanto una descrizione di alcuni aspetti morfologici che caratterizzano un territorio. È una teoria, una spiegazione oppure un modello di qualcosa.

Supponiamo che voi abbiate bisogno di arrivare in un certo posto al centro di Chicago e per farlo vi farebbe molto comodo avere una mappa della città.

Supponiamo, però, che voi abbiate una mappa sbagliata, una mappa di Detroit su cui erroneamente è scritto Chicago.

Potete immaginarvi il rancore che vi assale quando tutti i vostri tentativi di arrivare a destinazione falliscono uno dopo l’altro.

Voi potete lavorare sul vostro comportamento: impegnarvi di più, agire più velocemente, cercare di organizzarvi meglio. Con il risultato che vi troverete nel posto sbagliato ancora più in fretta.

Voi potete lavorare sul vostro atteggiamento, sulle vostre impostazioni, cercare di pensare in modo più positivo.

Ma non riuscirete lo stesso a raggiungere il posto che vi serve.

Però, probabilmente, non ne sarete nemmeno dispiaciuti, perché la vostra impostazione sarà così positiva che vi troverete bene ovunque.

Il succo della faccenda, però, è che voi vi sarete smarriti ed è un problema che non c’entra né con il vostro comportamento né con le vostre impostazioni. Il problema è che voi avete la mappa sbagliata”.
E poi, cosa aveva di speciale Windows 95 che i Windows precedenti non avevano? Cosa introduceva di sostanzialmente nuovo?

Dal mio punto di vista, ciò allora che mi eccitava parecchio sapendo del suo imminente arrivo era la disponibilità (finalmente) del Multi Tasking di tipo Preemptive, o di Prelazione o ancora di Pre-Rilascio.

http://it.wikipedia.org/wiki/Multitasking

In informatica, un sistema operativo con supporto per il multitasking (multiprocessualità) permette di eseguire più programmi contemporaneamente: se ad esempio viene chiesto al sistema di eseguire contemporaneamente due processi A e B, la CPU eseguirà per qualche istante di tempo il processo A, poi per qualche istante successivo il processo B, poi tornerà a eseguire il processo A e così via.

Il Multitasking può essere fondamentalmente di 2 tipi: cooperativo (senza prelazione) o con prelazione.

Multitasking senza prelazione (cooperative)

Da Wikipedia: Detto anche multitasking cooperative, in questo caso i programmi cedono volontariamente il controllo al sistema operativo una volta finita l'operazione in corso: è il caso di Mac OS fino alla versione 9, o di Windows 3.0 e 3.1. Il vantaggio maggiore di questo metodo è che non ha bisogno di supporto hardware e si può implementare su ogni tipo di architettura. Il grave svantaggio è che un singolo programma che si rifiuta di cedere il controllo, o che si ferma per qualche errore, può bloccare l'intero computer, in quanto il sistema operativo non ha modo di riprendere il controllo da solo.

Da me, come programmatore / utente: scrivere un programma che funzioni bene usando solo il multitasking cooperativo può essere veramente un’impresa, in modo particolare nel caso di pesanti necessità di elaborazione. Cedere volontariamente il controllo al sistema operativo, per permettere alle altre applicazioni di andare avanti, richiede parecchio sforzo di programmazione, ed al tempo stesso le prestazioni dell’applicazione degradano drasticamente.

Una sola applicazione “fatta male” potrebbe far percepire l’intero sistema come “fatto male”, poco fluido e “scattoso”.

Multitasking con prelazione (preemptive)

Da Wikipedia: La prelazione (o rilascio anticipato) è l'atto di interrompere un programma a prescindere dalla volontà del programma stesso, ciò avviene grazie a delle particolari strutture hardware integrate nel microprocessore. Il processo interrotto viene in genere ripristinato una volta che quello a priorità maggiore ha terminato il suo lavoro, a meno che non ci siano ancora altri processi a priorità più alta, nel qual caso il meccanismo si ripete.

Da me, come programmatore / utente: sapendo che il sistema userà la prelazione, la scrittura di programmi più efficienti diventa molto più semplice, snella, e “naturale”, anche se comunque servono degli accorgimenti, per non rischiare di sovraccaricare il sistema operativo sottostante-sovrastante (queste considerazioni valgono in modo particolare per i processi che girano in “background”, sullo “sfondo”, mentre apparentemente il protagonista è l’utente che sta usando l’interfaccia grafica del computer :lol: )

La fluidità di un sistema che usa questo meccanismo è di molto superiore rispetto al caso precedente, e la qualità complessiva si alza parecchio.



Sostanzialmente, il multitasking con prelazione consente “alle applicazioni di fare le applicazioni”, ed “al Sistema Operativo di fare il Sistema Operativo”, di garantire la continuità-integrità di utilizzo dell’intero sistema (a prescindere dal fatto che una singola applicazione impazzisca o abusi delle risorse disponibili sul computer), e di prioritizzare in modo ottimale ciò che viene eseguito.

Tutto ciò usando il suo Sacrosanto diritto-potere di Prelazione:

La prelazione è quel diritto, in capo ad un medesimo soggetto, ad essere preferito, rispetto ad un altro a parità di condizioni, nella costituzione di un negozio giuridico. La prelazione può essere volontaria, oppure legale.[1] La prelazione non è altro che la preferenza di un soggetto rispetto a un altro.

La prelazione volontaria ha come fonte l'accordo delle parti. Oggetto di tale accordo è l'impegno, in capo ad una parte, a concedere un diritto di prelazione alla controparte. Questo in ossequio alla libertà contrattuale disciplinata dall'art. 1322 c.c. La prelazione volontaria non è opponibile ai terzi.

La prelazione legale si caratterizza per avere come fonte la legge stessa.



In effetti, nella “realtà dei fatti”, le applicazioni possono usare un misto di cooperazione e prelazione. Per esempio, quando un’applicazione sa di aver terminato una certa fase e deve attendere un certo evento (per esempio la pressione di un tasto) essa può cooperare col sistema, avvisandolo che può anticipare la prelazione ed abbinando la richiesta di essere risvegliata-attivata-eseguita non appena l'evento interessato si verificherà.


Non riesco a verbalizzare tutte le sensazioni che mi fanno queste considerazioni sentendole “applicabili” alla Gestione, al Tempo, alle Risorse (ai Soldi?), alle Azioni, alla Processione dei Corpi… e quindi concludo con una bella

:abbracciatona :figurati

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Wed Nov 26, 2014 12:41

PS: In questa formula
Andrew wrote:Sostanzialmente, il multitasking con prelazione consente “alle applicazioni di fare le applicazioni”, ed “al Sistema Operativo di fare il Sistema Operativo”
sento degli accenni alla mossa dell'Arrocco
Irinushka wrote:
Ed ecco, siamo arrivati a questo “arrocco”… alla manovra che mi viene da associare a questo termine del gioco degli scacchi.

Forse perché:

L'arrocco è l'unica mossa che permette di muovere due pezzi contemporaneamente nonché l'unica in cui il re si muove di due caselle.

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Wed Nov 26, 2014 12:56

PS/2: pubblico anche questo riferimento sentito stamattina:

Time Warner - Time Warmer

Warner come "Ammonitore" e Warmer come "Riscaldatore"

(E comunque la Time Warner é anche "una società statunitense operante nei settori: cinema, televisione, editoria, servizi internet e telecomunicazioni" :wink: )

User avatar
Andrew
Posts: 605
Joined: Mon Jan 18, 2010 12:24
Contact:

Re: Aver cura degli Assemblati

Post by Andrew » Wed Nov 26, 2014 17:35

Andrew wrote:
Ieri sera questi due numeri sono “sfociati” nella formula Windows 95
Per concludere questa rassegna odierna di 4 post, metto a verbale di aver notato che il 95 potrebbe rappresentare un po' "il contrario" del 59 menzionato da Irina qualche tempo fa:
Irinushka wrote:
Ricordo che ad un certo momento ho sentito chiaro: Falla finita! :shock: E poi il numero 59… quindi probabilmente si trattava di scollegare qualche immagine associabile al numero 59.
Questo reverse di Falla finita! potrebbe quindi essere... un Inizia! con un tono amorevolmente deciso :?:

: Freego

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 6 guests