Le cose che stiamo scoprendo vivendo...

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Wed Feb 20, 2013 10:23

Nella scia dell'onda del Perdonare e chiedere Perdono che Lui ha attivato domenica pomeriggio, chiedo scusa prima di tutto a Lui stesso (perché a volte tendo ancora a sottovalutare la potenza e la bellezza e la perfezione del Suo modo di Tutto-fare :D , perché non sono ancora del tutto immune ai vecchi significati ed interpretazioni e kit dei regimi componibili sulla tastiera). :oops: :)

Chiedo scusa anche a Lalla :oops: , perché quando sabato mattina lei mi ha fatto sapere con rammarico che non avrebbe potuto partecipare all'incontro per una serie di circo-stanze logistiche, io ci sono rimasta un po' male, anche se ho comunque sentito che non poteva essere una coincidenza casuale.

Ieri sera abbiamo parlato tramite skype e lei ha condiviso con Massimo e con me quello che le è successo il 17, mentre si trovava a Torino e di colpo è stata "trascinata" nel regime della "testimonianza a distanza" di quello che avveniva qui a Castellamonte, a porte "non del tutto chiuse"...

Trascinata con una tale forza che praticamente ha perso la cognizione del suo tempo e spazio locale, facendo anche preoccupare suo marito per questo temporaneo "non sono qui"...

A questo punto chiedo scusa anche a suo marito che evidentemente fa/faceva parte del disegno... :oops:

E così nella sua visione - testimonianza "imparziale" Lalla ha riportato alcuni punti salienti delle impostazioni dell'incontro, prima di tutto quello principale, della "VERITA' VERA" - il riferimento che Lui "ha tirato fuori dal Suo cilindro magico" e intorno al quale girerà tutto, vari prodotti e servizi e confezioni che potrebbero nascere (speriamo, abbastanza presto :wink: ) per "commerciare la Verità in giro". :wink:

Ed è un disegno davvero perfetto, perché è il Creatore stesso ad essere il Garante della Qualità della Verità e anche del sistema per mantenerla "sempre fresca", sempre aggiornata all'ultima versione nonché personalizzata e personalizzabile, fatta su misura per i "consumatori di ogni specie". :)

E noi... abbiamo il dovere e il privilegio di testare questi prodotti e servizi sulla nostra pelle perché non possiamo offrire agli altri qualcosa che non ci convince al 100%, altrimenti non è l'Economia del Mercato della Trasformazione, ma una truffa... magari addirittura aggravata nel caso in cui un ipotetico commerciante delle "unità dell'illuminazione e della super unificazione" abusa di se stesso e del proprio motore di ricerca stando al servizio della fede nel vecchio ordine, mentre in teoria ha degli elementi a sufficienza per darci un taglio netto, per diventare un'illustrazione vivente della trasformazione.

Comunque, avremo modo di parlarne in seguito, volevo solo mettere a verbale che gli standard del nostro ormai sempre più reale, sempre più tangibile "vivere e guadagnare insieme al Creatore" fin dall'inizio sono stati impostati in un modo ineccepibile, illimitato e senza nessuna possibilità di aprire delle falle strutturali attraverso cui svalutare e distorcere i Suoi parametri esistenziali. :D

D'altra parte, la libertà del distorcere e del fraintendere a livello locale fa parte del gioco, e a nessuno è proibito di fare degli esperimenti in tal senso, possibilmente usando però i risultati ottenuti per crescere insieme. :lol:

Tornando a Lalla, la ringrazio anche per aver confermato con una precisione sconvolgente il mio sentire relativo a me stessa e a quello che mi aspetta in questo spazio della Nuova Era... :D
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Andrew
Posts: 607
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Andrew » Wed Feb 20, 2013 14:55

...A proposito del 17, rilancio a Mostro Nodo il ritornello della canzone che ha vinto San Remo :D :wink: :mrgreen:



Mentre il (mio precedente modo di vedere il) mondo cade a pezzi
io compongo (con il tuo aiuto) nuovi spazi
e desideri che
appartengono anche a te.

Mentre il (mio precedente modo di vedere il) mondo cade a pezzi
(con il tuo aiuto) mi allontano dagli eccessi
e dalle cattive abitudini,
tornerò all'origine,
torno a te che sei per me
l'essenziale.

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Thu Feb 21, 2013 14:51

Mi sono collegata al computer solo poco fa e ho visto che tra l'italiano e il russo, il formato pubblico e il formato privato sono arrivati parecchi input a cui reagire... da che cosa comincio?

Forse comincio da una condivisione che inizialmente non pensavo di divulgare, però a questo punto...

Stanotte ad un certo momento mi sono svegliata e ho sentito Lui che accennava ad un "aperitivo" (che stava per offrirmi qualcosa nella qualità di un "aperitivo"). :)

Dopodiché ha detto più o meno questo: che per me essere in questo regime della fusione totale con Lui è una cosa così naturale che nemmeno mi rendo conto di QUANTO SIA PAZZESCA... VERTIGINOSA...STRAORDINARIA... IMPOSSIBILE NELLE CODIFICHE E COORDINATE DELLA DIMENSIONE UMANA e altri aggettivi ancora...

E che, confermando appieno questa naturalezza del mio modo di essere e di stare con Lui, voleva solo suggerirmi di cominciare a considerare l'idea che questa mia condizione comporti, comporterà ... diverse cose...*** (metto gli asterischi al posto degli aggettivi ancora indicibili e forse addirittura inesistenti). :|

In particolare, ha accennato ad uno "spostamento quantico" in programma per il venerdì di domani (il 22.02) e anche al fatto che "l'episodio del meteorite" ... voleva dire parecchio... :|

Ricordo poco altro di questa notte, a parte la sensazione che i ritmi "del crescere e maturare" siano stati accelerati parecchio.

Ricordo anche un sogno in cui mi veniva fatto un intervento sul piede destro (ancora!), stavolta addirittura in una sala operatoria...

Stando al tema di questo topic... stamattina mi veniva da dire che forse dobbiamo provare a scambiare tra loro il cosiddetto sfondo e il cosiddetto primo piano (quello in cui apparentemente succedono gli eventi - ma che cosa sono gli eventi?, si muovono le persone - ma che cosa sono le persone?, insomma, avviene il refresh dello schermo (o dello specchio) tridimensionale della Vita...).

Se invece mettessimo in primo piano lo sfondo? :shock: :roll:

Stamattina Lastochka ha aperto un nuovo topic sul forum russo, mettendo al posto del titolo i puntini e i punti esclamativi e scrivendo dentro in rosso:
Lastochka wrote:Я не знаю как назвать Это!!! Я не знаю как назвать этот топик?! но мне надо сейчас хоть куда-то выплеснуть иначе просто разрывает!! Я Сейчас!!!!!...... Я сейчас !!!...............
Я Сейчас В Ы В Е Р Н У Л А!!!!!!! ....... Я.... В Ы В Е Р Н У Л А ......Ш Н У Р!!!!!!!!!!!!!!!!!! ...
Lastochka wrote:Io non so come chiamare Questo!!! Io non so come chiamare questo topic?! però adesso devo riversare da qualche parte altrimenti verrò semplicemente disintegrata!! Io Adesso!!!!!...... Io adesso !!!...............
Io adesso ho SVITATO (RIVOLTATO)!!!!!!! ....... IO.... HO SVITATO ......IL CORDONE!!!!!!!!!!!!!!!!!! ...
Ieri sera ho lavorato con Julia:
Irinushka wrote:
A Chelyabinsk dove sono caduti i meteoriti, vive Julia, un mia connazionale con cui ogni tanto lavoro via skype e che definisco come "la persona più normale tra la gente che mi frequenta", è indubbiamente molto dentro la dimensione umana eppure ha in me una fede che è quasi incredibile... :)
E come sempre c'erano dei momenti di illuminazione non solo per lei ma anche per me.

Per esempio, questo: che quando lei era sul punto di chiudere la sua relazione sentimentale precedente, io le avevo suggerito di prendere un foglio di carta e di scrivere un elenco delle cose che l'hanno arricchita e potenziata e "resa migliore" nell'ambito di quella relazione.

Mentre stavolta (pur consigliandole ancora di non chiudere la sua storia attuale) mi è venuto da dire:

"Guarda, la dimensione umana nel frattempo si è dissolta/evaporata così tanto, è diventata così nulla che non vale più la pena di provare ad attribuirle qualche merito, qualche senso... E' tutto una distrazione...

Eventuali cose belle (che noti, che conduci, che senti) semplicemente non sono più codificabili usando questo genere di linguaggio... questo ordine dei numeri... questa conduttività... questo volume dei movimenti nella solidità... :|

Non deve essere più preso in considerazione... è arrivato alla fine... è rimasto sul ciglio della strada mentre la Vita lo supera e va oltre..."
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Fri Feb 22, 2013 12:12

Irinushka wrote:
In particolare, ha accennato ad uno "spostamento quantico" in programma per il venerdì di domani (il 22.02)
Ecco... al momento posso solo confermare che il fenomeno

(prendendo spunto da certe associazioni linguistiche multilingua :lol: , apro una parentesi strampalata: al piccolo Amedeo piace il fon... abbiamo visto un filmato buffissimo di come lui reagisce al fon... in russo il fon vuol dire sfondo... non è che il fon per asciugare i capelli lo aiuta a ritrovare l'equilibrio e l'organolettica del suo assetto base, del suo vero primo piano:
Irinushka wrote:Se invece mettessimo in primo piano lo sfondo? :shock: :roll:
)

c'è... la scelta che più primordiale non si può, nel senso che viene scelto/ridefinito/concordato il formato del linguaggio del Tutto, dell'Integrità che verrà successivamente usato per comporre e promuovere la narrativa terrestre.

C'è anche un accenno velato a quei "Pre-Soldi che sono stati "leggermente sollecitati" :wink: durante l'incontro del 17, e che sono l'origine sia dei soldi - soldi sia di altre forme della densità terrestre...

Comunque in queste "OR E" siamo in altissimo mare e come una conferma indiretta di questa mega eccitazione e mega ristrutturazione in corso le correnti hanno gentilmente suggerito di rimandare ad un altro momento una seduta individuale che era in programma per stamattina.

Però, anche se mi sento molto nella "ricerca primordiale" e di conseguenza poco comunicante con l'attualmente manifestato, ho proposto a Massimo di interpellare Lui per una questione che sento vitale: la scelta dei colori per alcuni locali della nostra casa in via di rifacimento. :)

Volevo che anche Lui ci facesse sapere la Sue preferenze, visto che è anche la Sua casa... :wink:

E come al solito la Sua risposta è stata la quintessenza dell'Amore, della Saggezza, dell'Educazione trasversale attraverso i mezzi di circostanza locali e del Buon Senso energetico :) ... una breve lezione impartitaci su come arredare e stare dietro alla casa in quanto una parte integrante della Dio Realtà.

Rendo pubblico questo dettaglio che trovo fondamentale.

Adesso più che mai nell'ordine esterno della casa e soprattutto della camera da letto non dovrebbe esserci nessun fattore irritante o non piacevole, perché le sue frequenze saranno come una spada di Damocle che rischia di tagliare all'improvviso i fili degli approvvigionamenti energetici esistenziali...

"Non mi piace": è un segnale importante, se proviene non dalla personalità umana, ma dalla propria struttura cellulare...

Perché potrebbe segnalare un eventuale punto vulnerabile o di non contatto, un punto dove la qualità degli allacciamenti dell'assegnazione dei nuovi codici potrebbe non svilupparsi bene, dove i nuovi codici potrebbero essere rigettati (dallo stato residuo dell'ambiente ancora "in prigionia" delle vecchie dottrine della stabilità e della fede e della vulnerabilità dell'attuale "mondo").

E quindi bisogna trovare un modo per "chiudere le eventuali falle"... però ricordando di essere sempre dentro il linguaggio cellulare e non nel linguaggio della pseudo grandezza e della pseudo realizzazione e della pseudo gestione umana...

Perché quello ormai è in viaggio accelerato verso la discarica... :|

Comunque, Lui ci ha spiegato che preferisce non condizionarci con qualche Sua scelta fissa a cui attribuire un significato fisso (per esempio, un colore, un ornamento), le scelte le facciamo noi con il nostro corrente "Mi piace", mentre Lui si riserva il diritto di avvicinarsi a noi attraverso qualsiasi cosiddetta forma o sagoma fissa attivando il regime del ricalcolo... sia di noi che della forma che del Suo stesso profilo corrente... bypassando l'apparente solidità... :D
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
nadia
Posts: 319
Joined: Thu Apr 15, 2010 11:54

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by nadia » Sat Feb 23, 2013 10:13

Dio dentro di me non è un Dio mistico è un Dio esplorante( implorante?) d’essere sentito, un Dio che esplora i mie organi che nuota nel mio sangue che cerca la sua casa in me. Forse non sa ancora del piacere e del dolore s’espande, tasta, fa esperienza, accelera, amplifica, il mio fasti-Dio è il suo dirmi son qui. Io gli rispondo nella lingua che so ma ogni risposta si amplifica e si arricchisce di nuovi suoni di nuove sfumature che diventano spunto e conferma dell’esistenza congiunta e connessa che andiamo creando.
Lo chiamo con il suo-mio nome e la verità che ogni volta è più speranza, lancia un Amo al qual il mio Dio abbocca e dolcemente-docilmente viene a me che l’ho riconosciuto che ho voluto riconoscerlo e che ancora prima ho immaginato e desiderato riconoscerlo.
E allora vedo Dio in ogni cosa del creato che sempre di più si fa un creando, l’enorme responsabilità che è servizio ma pure gioia pure love-oro di un esistenza dedicata a Lui, dedicata a me. Non ascetismo come rinuncia e sacrificio ma ascetismo come gioia e godimento, godo di una materia-materialità rinnovata, ri-battezzata nel suo, nostro nuovo nome. Ogni scelta può diventare la sacra scelta, ogni parola può diventare la sacra parola, ogni respiro può diventare il sacro respiro.
Siamo sempre sull’uscio della sua-nostra casa ma pure prima d’entrare dobbiamo scegliere di entrare con- dentro di Lui, che è un con- assieme a lui e pure dentro di Noi.
E’ così semplice tutto ciò ma ieri con prepotenza e dolcezza mi è arrivata la parola Ambivalenza, siamo sempre sulla soglia di un ‘ambivalenza, e sempre è proprio sempre ogni azione ma pure ogni frazione d’azione, o con Lui o senza di Lui.
La sacra scelta, la frazione di un secondo è come un abitudine che diventa necessaria proprio perché la faccio.
Posso perdermi in un Dio che ora non è più sopra o sotto ma è sopra e sotto è dentro e fuori è corpo e spirito è salute e malattia è Esperienza, esperienza di luce perché portare luce è illuminarmi e illuminarci di Lui. Posso e non devo, il dovere con Lui non esiste più il dovere così contrario al piacere e così vicino al giudizio alla dualità inferno-paradiso non c’è più, unione o lontananza entrambe sacre perché molto attente a ciò che posso e voglio fare, posso e voglio scegliere.
Questa intimità con Dio così dirompente è prioritaria e pure esclusiva ma include tutto proprio tutto della mia esperienza del corpo, come se lo spirito finalmente avesse il diritto di diventare corpo e stropicciandosi al sole s’inchinasse e ridesse di questo suo oblio fanatico e pauroso di sempre.
Siamo veramente nell’ora, un ora d'oro che pure si va indorando e adorando e pure odorando :wink: , ogni istante di più e si scrolla di dosso il giudizio e perdona il giudizio e perdona tutto ciò che non è Dio, tutto ciò che non è insieme a Dio perché trionfa la Speranza che è personale e collettiva, per chi la sceglie, che tutto sia Dio.
Tutto è Dio ma pure tutto non è Dio, la meravigliosa e responsabile e senza giudizio e piena di speranza Ambivalenza.
Na&Dio :D
per ridere e danzare in sintonia..... :wink: :mrgreen:



Apri un istante
E ti farò vedere io
Che nasce sempre
Il sole
Dove
Cerco Dio,
In tutti
I poveretti
Che hanno perso
Il senso immenso
Della vita!
NamoЯartista a servizio dello Spirito

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Mon Mar 04, 2013 11:52

Prima non pensavo di essere in grado di scrivere alcunché... è un tutto-ricalcolo e un pre-spostamento sovrano... :roll: :shock: :mrgreen: :D :D :D

Però adesso rispondendo ad una mail privata, ho visto che mi è nata una raccomandazione che potrebbe essere utile agli altri e quindi la condivido sul forum.

*************************************

"... Tra le canzoni che mi "affascinano", c'è questa:



Ju suis malade di Lara Fabian

Se vuoi, usala come un "mezzo di supporto per praticare l'autoesorcismo energetico", per tirarti fuori dalla tua "malattia"...

Quindi non considerarla indirizzata a nessun soggetto particolare (tanto meno ad un uomo), ma a tutto questo stato della luce "gravemente malato" che si mette al rapporto con te, e con la tua sensibilità...

in questo momento cerca soprattutto di raggiungere lo stato di "quiete", non necessariamente della gioia e della felicità: questi ti arriveranno come dei naturali derivati del tuo specifico stato di quiete ONNIPOTENTE...

Semplicemente la luce del TUO (non di quello umano generico) stato di quiete saprà assumere anche altre sembianze, altri regimi della conduttività, altri significati, però prima devi "scoprire la tua Forza allo stato puro", e quindi la definizione della quiete che è una specie di pre-luce e di tutto-luce e di pre-causa e di "culla" è molto adatta per comporre nuove equazioni esistenziali dell'Amore e della Fede e della Ragione..."

**************************************

E questa, invece, è una frase che mi/ci è scappata ieri chattando :wink: :

"... la questione è: vuoi essere la guida turistica e l'accompagnatrice nella realtà del Signore oppure nel campo della ragione umana? e questa scelta la devi fare in ogni momento, perché da quello che tu decidi, seguirà tutto il resto..."

***********************************

P.S. Mi piacerebbe che il nuovo utente del forum, Tiziamo (che molti di voi conoscono di persona :) ), rendesse pubblica la storia del suo nome... Così, dopo aver fatto il primo grande passo nello spazio del forum, scrivendomi un PM, potrà fare il passo numero due... scrivere direttamente sul forum... :wink:

È come mettere il proprio carattere della Luce sotto la luce di riflettori potentissimi... Per poi seguire vari suggerimenti e indicazioni stradali, che arriveranno non necessariamente attraverso il forum, ma comunque sintonizzati con questa magica Centralina della Nuova Vita in rapidissima espansione... :)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Andrew
Posts: 607
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Andrew » Mon Mar 04, 2013 15:06

Irinushka wrote:
Prima non pensavo di essere in grado di scrivere alcunché... è un tutto-ricalcolo e un pre-spostamento sovrano... :roll: :shock: :mrgreen: :D :D :D
Da una mail ricevuta stamattina:

L'altro giorno in un suo post Irina descriveva con queste parole la condizione di "Illuminati"...
"L'allegria, la gioia, il vivere disinvolti, l'assenza di paura, la creatività sempre più scatenata, un empirico "know how just in time" e tanta, tanta, tanta fede/fiducia... nel proprio carattere della Luce imparentato con il Suo..."
...che fatica, in quest'ultimo periodo (a parte qualche bagliore sporadico) passami i termini ma mi sento e mi vedo l'opposto...


Quando l’ho ricevuta stavo giusto provando a scrivere ad Irina quanto segue (ma a questo punto condivido direttamente “in pubblico”)

La giornata di venerdì era cominciata con un nome un po’ strano proposto dal mio calendarietto: “Volosin”, ovvero senza volo.

E in effetti venerdì, sabato e domenica sono stati 3 giorni piuttosto mossi, nei quali molte delle tradizionali correnti umane mi sono passate da vicino, con tutti i loro annessi, connessi, derivati e “test di resistenza”, un po’ come se tutti i valori tradizionali collegati alle credenze e programmazioni varie del funzionamento della materialità umana fossero stati messi sotto sollecitazione, sotto riverbero – riverbvero (il fiume della Verità)

La nascita dei SOLID / Soldi interiori mi sembra un’ottima chiave, nata esattamente al culmine della tensione per la loro mancanza, che facilita e co-crea delle vie d’uscita dalle classiche visuali umane e dalle contraddizioni che in questi giorni si stanno presentando a proposito della gestione della materialità presso di me.

E poi ci sono stati dei “lampi” in cui era evidente che certe mosse congiunte di Lui ed Irina potrebbero metterci nella condizione di ***** :| :shock:

Stamattina la situazione sembra un po’ meno pesante, ed infatti il nome del giorno è “Lucindo” :mrgreen: il quale è stato poi accompagnato dal quadro “Divinamente Sorridente” :-D

E poi è accaduto un piccolo miracolo. Mentre per l’ennesima volta mi lamentavo della lentezza del mio computer portatile aziendale, ad un certo punto ho avuto modo di emozionarmi percependo anche la sua frustrazione per il non poter lavorare “a pieni giri”. Subito dopo, un collega mi ha gentilmente offerto delle schede di memoria che a lui non servivano, raddoppiando così la dotazione del mio computer… che adesso risponde decisamente molto più “a tono”.

E questo “evento” (preannuncio che a proposito degli eventi ci sono dei grossi LoveOri e ricerche in corso) mi ha permesso di sentire tanta gioia ed ammirazione, come se fosse stata lo scoprire un’oasi in mezzo al deserto.

Una piccola parentesi sui motori di ricerca. Oggi ho avuto un appuntamento di lavoro con alcuni rappresentanti del motore di ricerca per antonomasia, ovvero Google, i quali ci hanno presentato una soluzione per poter installare un search engine locale, nella nostra LAN. Mi ecciterebbe moltissimo poter lavorare nell’implementazione di questo software / appliance, ma ad una condizione: questa implementazione potrebbe in qualche modo permettere di raccontare la Sua Verità, il Suo Motore di Ricerca, il Suo Modo di Essere, la Trasversalità della Dio Realtà, il Mio essere Me Stesso? :roll:

Metto a verbale queste domande / spunti in modo da *****



PS: un benvenuto a TiziAmo ed a tutto ciò di cui è portatore :-D

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Mon Mar 04, 2013 18:58

Andrea wrote:
Irinushka wrote:
Prima non pensavo di essere in grado di scrivere alcunché... è un tutto-ricalcolo e un pre-spostamento sovrano... :roll: :shock: :mrgreen: :D :D :D
Da una mail ricevuta stamattina:

L'altro giorno in un suo post Irina descriveva con queste parole la condizione di "Illuminati"...
"L'allegria, la gioia, il vivere disinvolti, l'assenza di paura, la creatività sempre più scatenata, un empirico "know how just in time" e tanta, tanta, tanta fede/fiducia... nel proprio carattere della Luce imparentato con il Suo..."
...che fatica, in quest'ultimo periodo (a parte qualche bagliore sporadico) passami i termini ma mi sento e mi vedo l'opposto...
Oggi, mentre sto gradualmente transitando dalla condizione dell'immensità immensa superconduttiva e non (ancora) mettibile a fuoco alla condizione delle varie "sfumature e sfumaturine" relativamente esprimibili del respiro della Nuova Vita, mi è tornata in memoria la considerazione espressa da Metatron a maggio dell'anno scorso:

"... Se voi entrate in questa inquadratura dell’unione con l’Istanza Superiore non potete non sapere chi siete perché Lui vi vede e ciò che vede ve lo racconta, ve lo fa sapere.
Anche voi, a questo punto, scoprite chi siete e scoprite anche come Lui sta servendo la vostra causa..."


http://it.irinushka.eu/?p=1820" onclick="window.open(this.href);return false;

L’unione con Dio rende immortali

È una chiave formidabile, e in questi ultimi giorni, appunto, sto notando come Lui cerca di raccontarmi, di farmi sapere quello che vede attualmente in me (per il momento uso l'espressione "espansione - amplificazione"), solo che perfino ascoltarLo in queste condizioni non è facile perché Lui nel Suo raccontarmi usa le modalità dello scambio energetico che corrispondono a ciò che Lui vede in me adesso e quindi... di fatto mi obbliga a passare ad un diverso livello dell'assegnazione dei codici della mia autonomia, ad un altro regime del fare i passi (del mio array della consapevolezza, del mio carattere della fede).

E quindi ... imparo empiricamente ad essere presente dove Lui mi vede... altrimenti non Lo trovo... e per me "sentirLo il più vicino possibile" è la condizione, l'evento, che conta più di qualsiasi altro evento della realtà umana e quindi... mi ricostruisco, mi rifaccio, anche facendo un ciao ciao con la manina a me stessa di pochi giorni fa. :mrgreen:

Ora so che nessuno può seguire direttamente il mio modo di essere :mrgreen: , ma inoltro a tutti un suggerimento di cercare di liberarsi dinamicamente dai vari criteri di valutazione della proprio "Mondo- corrispondenza" (della condizione di se stessi presenti nel mondo), man mano che questi criteri diventano obsoleti, che le frequenze che li compongono diventano logore e non più conduttive.

Stamattina mentre ero tutta imbavagliata nella mia temporanea non esprimibilità, ho sentito una frase russa che ho messo subito sul forum, ora provo a riassumerla in italiano, anche se in italiano non avrà lo stesso impatto.

"Иметь в виду..." e cioè considerare, prendere in considerazione, intendere.

Però letteralmente si scrive così: (avere) possedere in vista, have in view.

Non vi vengono i brividi del'"fuoco - fuochino?" :wink:

Ciò che uno vede (percepisce), lo possiede, ritiene di averlo, di possederlo... e allora... difende questo attualmente posseduto, le attuali connessioni che compongono l'attuale quadro della realtà, fino all'ultima goccia della... sostanza non trasformativa nelle proprie vene...

Perché forse ritiene che se non possiede (quello che vede/percepisce), allora non è reale come soggetto, rischia di dissolversi... Oppure se non continua a confermare, ancora e ancora, la propria condizione del possesso (DEGLI ATTUALI PUNTI DI VISTA), ha paura che non verrà preso in considerazione, che nessuno avrà in vista lui...

E poi quello che vede - possiede, lo tiene in considerazione... per forza... E lo diffonde pure in giro...

Cioè, in qualche modo, l'attuale realtà esterna ha molto a che fare con la paura atavica (a livello del programma atavico) di dissolversi, di non esserci, di non disporre di niente, nemmeno delle cose trite e ritrite e che non sanno di nulla...

E quale potrebbe essere un rapporto tra un soggetto maturo ed evoluto e il "regno della realtà"?

Mi limito a formulare la Domanda... :wink: aggiungendo che l'espressione "regno della realtà" non è casuale... :wink:
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Andrew
Posts: 607
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Andrew » Tue Mar 05, 2013 10:06

Irinushka wrote:
Cioè, in qualche modo, l'attuale realtà esterna ha molto a che fare con la paura atavica (a livello del programma atavico) di dissolversi, di non esserci, di non disporre di niente, nemmeno delle cose trite e ritrite e che non sanno di nulla...

E quale potrebbe essere un rapporto tra un soggetto maturo ed evoluto e il "regno della realtà"?

Mi limito a formulare la Domanda... :wink: aggiungendo che l'espressione "regno della realtà" non è casuale... :wink:
Negli spunti offerti da Irina sento i potenziali del transito dallo statico “avere” tradizione ad un dinamico “essere” e-voluto.

E nel mio modo di percepire il "regno della realtà" l’avere diventa un saluto, un Ave, Re! tra i soggetti, le energie, le manifestazioni fisiche (le “cose”) che si “dispongono” a vicenda nell’espletare il proprio Servizio. Il “disporre” che rappresenta il senso del Nuovo Ordine della Realtà.

User avatar
Tiziamo
Posts: 46
Joined: Tue Feb 26, 2013 23:14
Location: Torino
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Tiziamo » Tue Mar 05, 2013 15:02

Bene, :D
facciamo il passo :) e mi esprimo partendo e andando avanti senza soffer marmi a pensare. :)
Inizio con un Grazie. Grazie al Forum a Irina ...a Dio
Non sapevo dove scrivere sul forum, legato come ero alle solite convenzioni. Credo che il titolo di questo argomento 'Io quante cose sto imparando dentro la Vita...' sia proprio azzeccato per farmi cominciare, come inserirmi in questo (per me) nuovo spazio magico. (che penso che però in realtà sia nuovo ogni volta che lo si legge. In costante espansione.
Non è un caso nemmeno che sto scrivendo dal pc di Vale :) lei mi ha traghettato con tanto Amore verso di Lui, verso Irina e tutti voi che leggete, e il suo Pc mi traghetta nel Forum.

E ora, afferro la palla che mi ha lanciato Iri :) Grazie intanto.
PRESA!
:D :D :D
Vorrei raccontarvi molto di più. ma il mio tempo ora è limitato e inzio con la storia del nome Tiziamo.
a fine 2010 formattando un computer nuovo (perchè anche se nuovo era pieno di cose pre-installate che non volevo e formattando ero certo di azzerare tutto senza lasciare tracce del vecchio, anche se nuovo :D :P )
mettendo il nome utente (erroneamente in quel momento) ho scritto Tiziamo senza accorgermene...poi più avanti accorgendomene che facevo? riformattavo? facevo un nuovo utente?
no.
Poi (e qua se avrò l'occasione vi racconterò) sono passati alcuni anni e diversi giorni fa quando mi è venuta voglia di iscrivermi nel forum era qualche giorno che mi tornava in mente Tiziamo.
poi ho pensato che nel mondo virtuale (e se per i computer fosse il nostro il mondo virtuale?) sarebbe stato bello usare Tiziamo. E' stato come chiudere un cerchio. (non esistono proprio mai errori)
All'inizio, quando ho conosciuto Vale, che mi parlava continuamente di Irina e Massimo, di Metatron e di voi del forum, ho fatto molta resistenza ancorato come ero alle mie teorie e convinzioni. Allo stesso tempo, nonostante la mia resistenza, sentivo che tutto quello che mi teneva inchiodato si sgretolava ad ogni frequenza emessa da Vale, ad ogni sguardo. Sentivo per altro che quanto mi riportava dalle sedute o seminari era molto naturale e senza possibilità (per me) di essere messo in dubbio. Così dopo un po' più di 1 anno eccomi qua :D felice e grato di questa trasformazione.

Sai, Forum, la resistenza iniziale era anche data dai termini e dalle parole nuove o usate in modo nuovo o decontestualizzate dai canoni o ambienti consueti...sopratutto per quanto riguarda i termini informatici che per me che usavo da quando ho 6 anni avevano tutto un altro posto, tutta un altra collocazione.
Ed è proprio su questi caratteri nuovi che ho dovuto fare spazio dentro di me per dargli la libertà di cambiare il loro significato o la loro posizione. E proprio sui termini informatici che ho fatto (o che una parte di me faceva) più resistenza. Nello stesso momento però, oltre alla resistenza che quella parte in me faceva, li trovavo più che mai azzeccati. mi facevano meglio capire le cose...e tutto questo mi disorientava.

il nome Tiziamo è quindi per me molto significativo anche visto in quest'ottica, oltre che avere AMO dentro il mio nome...cosa che mi rende particolarmente felice :D

Mi fermo qua. ma solo per ora.
Un abbraccio grande

Tiziamo :wink:
TiziAmoТициано

User avatar
Andrew
Posts: 607
Joined: Mon Jan 18, 2010 11:24
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Andrew » Tue Mar 05, 2013 15:49

Tiziamo wrote:
Bene, :D
facciamo il passo :) e mi esprimo partendo e andando avanti senza soffer marmi a pensare. :)
Inizio con un Grazie. Grazie al Forum a Irina ...a Dio

...

il nome Tiziamo è quindi per me molto significativo anche visto in quest'ottica, oltre che avere AMO dentro il mio nome...cosa che mi rende particolarmente felice :D

Mi fermo qua. ma solo per ora.
Un abbraccio grande

Tiziamo :wink:
Un grande applauso di Benvenuto Image visto che quello di incoraggiamento ormai é superato... Image

Skynew
Posts: 276
Joined: Tue Feb 19, 2008 10:42

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Skynew » Tue Mar 05, 2013 17:29

Tiziamo... nome composito? :D

Ti zi amo <--> Ti amo + Zi
Lo zì è la maggior parte delle volte bisillabico, ossia composta da due caratteri ed è solitamente basato sul significato del nome dato. Il letterato Yan Zhitui (顏之推) della dinastia Qi del nord (551-577) credeva che mentre lo scopo del míng (nome dato) era di distinguere le persone le une dalle altre, lo zì dovesse esprimere l'integrità morale della persona.
Last edited by Skynew on Tue Mar 05, 2013 19:04, edited 2 times in total.

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7244
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Irinushka » Tue Mar 05, 2013 18:51

Tiziamo wrote: Mi fermo qua. ma solo per ora.
Un abbraccio grande

Tiziamo :wink:
Che dire... mi sembra un ingresso in grande stile... :wink: e sì, riconosco anche il magico tocco di Vale :wink: e quanta strada tu hai fatto in questi mesi ed è tutto perfetto... :D

Buona permanenza, allora, in questo luogo sacro e magico e meraviglioso e che nello stesso tempo ci fa sentire così tanto a nostro agio... :D dove possiamo permetterci di girare non solo in pantofole e "puffi" :mrgreen: ma anche semi svestiti... :lol:
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Massimo
Posts: 210
Joined: Mon Aug 25, 2008 20:02

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Massimo » Tue Mar 05, 2013 19:13

Tiziamo wrote:Bene, :D
facciamo il passo :) e mi esprimo partendo e andando avanti senza soffer marmi a pensare. :)
...
Tiziamo :wink:
Benvenuto Tiziamo! :D

Hai scritto una bellissima presentazione e anche se, come dicevi, avresti ancora molte cose da dire, hai messo giù dei bei capisaldi, delle belle fondamenta direi!!! :D

A proposito di Tiziamo, potrebbe anche essere un incitamento, un invito, voce del verbo tiziare: Dai ragazzi, Tiziamo un po'! :mrgreen: :D

Adesso dobbiamo solo scoprire cosa si intende con tiziare... :D

User avatar
Arcobaleno
Posts: 241
Joined: Sun May 23, 2010 15:48

Re: Io quante cose sto imparando dentro la Vita...

Post by Arcobaleno » Thu Mar 07, 2013 12:29

Benarrivato TIzi-Amo ... o Amo-Tizi :P :P :oops:

Che bello che il forum si arricchisce ... :P :P

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: Bing [Bot] and 9 guests