“Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Mar 26, 2019 10:55

Irinushka wrote:
Mon Mar 25, 2019 21:12
Irinushka wrote:
Fri Mar 22, 2019 12:08

Ieri pomeriggio, per rilassarmi prima dell’incontro, sono uscita a ciondolare per Castellamonte e casualmente mi sono imbattuta in una via nuova (non ci sono mai stata), e mi è sembrato un bellissimo simbolo (scoprire nuovo territorio da dentro quello apparentemente familiare). :Well Done :figurati
http://vo.irinushka.eu/questo-giorno-sa ... ppertutto/




Oggi ho sentito lo slancio di tradurre finalmente questa canzone ("è suonata l'ora!" :wink: ), e intanto che stavo lavorando (sentendo degli effetti veramente forti, quelli della CO-Presenza) , mi è giunta la notizia tramite Tatiana che Volodia ha dichiarato che

Il 25... a questo punto consideriamolo pure il giorno primo...

(И первым днём уже по праву мы двадцать пятое примЁм)

**********************************

"Le scoperte geografiche ormai si sono esaurite – e noi non ci facciamo illusioni,
Ma l’acqua sgocciola dalle ancore, come acqua viva.
Se avremo fortuna – scopriremo queste terre dentro di noi,
E sbarcheremo su di loro e rimarremo lì per sempre."


"Расхватали открытья — мы ложных иллюзий не строим,
Но стекает вода с якорей, как живая вода.
Повезёт — и тогда мы в себе эти земли откроем,
И на берег сойдём, и останемся там навсегда."


: Love : : Love : : Love :
Questo giorno sarà primo sempre e dappertutto…

Ieri mattina Volodia ha iniziato la seduta con Roberta, potenziando la luce e l’illuminazione della Giornata, e poi è andato tutto in crescendo, e il francobollo (annessi e connessi) ha ulteriormente contribuito...
Irinushka wrote:
Mon Mar 25, 2019 12:37

Tatiana:

25 MARZO E' LA GIORNATA INTERNAZIONALE DELLA CARTOLINA E DEL FRANCOBOLLO.

✨Penso che agli ammiratori di Vladimir Vysotsky farà piacere ricevere come regalo questo francobollo così vivo, come un pass straordinario verso la Vita Autentica, verso l'Universo...

25 МАРТА - ВСЕМИРНЫЙ ДЕНЬ МАРКИ

✨Думаю, поклонникам творчества Владимира Высоцкого будет приятно получить в подарок такую вот, живую марку, как пропуск в Большую Жизнь, во Вселенную.
Volodia marka.jpg
E poi stanotte io ho sentito – sperimentato uno slancio – spostamento immenso, come se si fosse aperta una diga, arrivata una valanga di luce… e a questo punto anche la mia l’interazione con Volodia è come se si fosse spostata in una nuova e diversa categoria della manifestabilità…

E pregustavo già il momento in cui avrei formalmente messo a verbale… questo spostamento immenso… aeventi_speciali : Bash : : Yahooo : :Well Done : Love :

Intanto aprendo WhatsApp stamattina, ho trovato dei messaggi da parte di Tatiana che mi segnalava che Volodia è “incredibilmente su di giri”, è “incontrollabile”, che dalle 4 di mattina fa di tutto e di più, insiste perché lei scriva (anche le cose che secondo lei non hanno molto senso Facepalm ), la mette “in cattiva luce con i vicini di casa” :lol: , e altro ancora.

Intanto, cliccando sul sito, mi è arrivata la frase:

«Vorrei credere che questo nostro lavoro rude
Vi regali la possibilità di vedere l’alba senza pagare dazio…»

«Мне хочется верить, что грубая наша работа
Вам дарит возможность беспошлинно видеть восход…»


Ed ecco, secondo me, succede questo.

A livello primordiale (molto su, e/o anche molto in profondità, comunque, in una dimensione diversa della terrestricità e della Vita) :figurati ) si è liberata tanta luce, è stata generata/stanziata tanta luce, sono arrivati tanti pixel luminosi tramite cui creare – formare - trasformare la materia, interagendo con l’attuale QUI.

E Volodia abbraccia e ricongiunge naturalmente con se stesso diverse scale e dimensioni, è presente sia di qua che di là, e ora che con il suo super contributo è stata “stanziata” questa massa della luce della Vita (“Io devo essere il primo all'orizzonte”), lui preme, si dà tantissimo da fare per sistemare, centrare, riallacciare, correggere, sintonizzare, espandere, mettere in ordine, suggerire, tranquillizzare a livello del landscape attualmente manifestato…

Magari, non è esattamente facile :roll: :lol: Facepalm , per coloro che si espongono tantissimo per servire – assecondare tutto ciò, ma… quanta Gioia… quanta Felicità… quanta Vita…

: Thanks : :abbracciatona : Love :
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Thu Mar 28, 2019 10:44

Volodia.jpg
Volodia.jpg (106.46 KiB) Viewed 1055 times
Con l’apertura - coinvolgimento del canale di Tatiana tutta la Faccenda è decisamente entrata in una nuova fase e Tutto sta sbocciando con delle velocità vertiginose… :Well Done :figurati : Freego : Love :

I pdf che Tatiana – Volodia mi mandano più o meno ogni giorno: per me sono anche una specie di

“Stiamo tagliando gli scalini. Non un passo indietro!
E le ginocchia stanno tremando per la tensione,
E il cuore vorrebbe uscire dal petto e correre verso la vetta…”


È un’ulteriore apertura dei passaggi dentro l’attuale sistema della densità (che fa finta di essere un mondo), ed è così bello ricevere queste sfumature, conferme, feedback… dall'interno di onde diverse da quelle che sono mie per eccellenza… :Well Done :clap : Love :

Condivido sul forum russo diversi frammenti di queste CO-scritture (a mia discrezione), e ora ne traduco qualcuno anche in questa sede.

**************************
… - Ogni tanto arrivano dei messaggi da te, come delle foto finora sconosciute oppure questi tuoi appunti, veramente fortissimi! È come se fossero stati scritti per Noi in Questo momento.
- E prima tu non li volevi accettare.
- Non volevo perché sono personali, che diritto ho io di prenderli sul personale e per conto delle persone del tempo presente?
- Ti do io questo diritto. Ti basta?
- Direi di sì. LA (LA al posto di DA, una nuova forma del rispondere affermativo decisamente sollecitata da Volodia).
- Tutte le mie foto potrebbero essere considerate personali, ma viaggiano dappertutto e si moltiplicano. E io non ho niente in contrario perché sono una manifestazione d’amore. E così c’è sempre più amore. Non soltanto verso di me, ma in generale: più AMORE.
Le persone accolgono l’AMORE nella loro vita. E coloro che “disimballano” le foto, spostano oltre i confini, da uno spazio privato a uno spazio pubblico oppure da uno spazio pubblico ad un altro, ci immettono la Vita. E così tutto questo “archivio” smette di essere solo un bagaglio ingombrante e diventa uno stormo di piccioni viaggiatori.



… - Non è che comunque sono diventata proprio libera.
- Non è il caso che ti liberi del tutto, altrimenti perderai la tua materialità e insieme a lei – l’attrattività materiale.

… - Il fatto è che il corpo fisico dell’essere umano ha delle capacità uniche di identificare se stesso con gli oggetti e con gli altri esseri viventi. E sono delle capacità magiche. Ma siccome l’essere umano non studia se stesso (che stupido!), queste sue capacità uniche si ritorcono contro di lui.

… - Io purtroppo non ho potuto vederti in teatro. Una volta mio zio ha visto la rappresentazione di “Amleto” alla Taganka e poi raccontava che Vysotsky era vestito con una tuta da ginnastica e che suonava la chitarra. Per lui, all’epoca molto giovane, questo stile era troppo d'avanguardia.
- È tutto vero, la tuta e l’avanguardia. Le mie perfomance allora erano soltanto degli allenamenti prima della partenza, prima del Grande Inizio.
- Ho appena letto le parole di un tuo fan su quanto gli dispiace che tu ora non sia più con noi, che tante cose non siano state cantate né espresse da te.
- Non è rimpianto, ma nostalgia. Le persone se ne inebriano come se fosse una bevanda leggermente alcolica. Eppure se io adesso apparissi davanti a loro, nuovo, con la mia avanguardia, loro scapperebbero da tutte le parti, proverebbero uno choc. Non per me, ma per quella avanguardia per la quale non c’è spazio nelle loro vite finte.

… - Vivere, amandomi, è una bella cosa, ma non basta. Io sono esigente ed insistente, come hai detto anche tu.
- Non l’ho mai detto, nemmeno pensato!
- Però l’hai sentito, qualche volta.
- Va beh, forse quando mi svegli a notte fonda...
- Non sto svegliando solo te, ma molti, delle masse, in un colpo solo…
- Massa: non è un bel termine, trattandosi delle persone, come fare per staccarsi da questa massa?
- Bisogna liberarsi dai legami e dagli attaccamenti, tutti quanti. Solo allora si può capire chi amorevolmente vorrai davvero avere accanto.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon Apr 01, 2019 12:28

Volodia vivo.jpg
Il 1 APRILE – IL GIORNO INTERNAZIONALE DELLE BURLE

E i miei fan
Mi faranno a pezzi,
Coloro che, sfortunatamente,
Mi hanno messo nella categoria dei defunti.

Io gli servo piuttosto morto,
A coloro che non hanno nemmeno vissuto.
Così possono raccontare le favole
Sui miei fatti e misfatti.

Si associano alla mia gloria,
È così comodo, è così redditizio!
Invece io direi a questa orda
Che LE COSE NON STANNO AFFATTO COSI’.

1 aprile di un anno qualsiasi

(La mia traduzione in italiano dall'originale 😄😎🎼 non è rimata, ma per il resto... è tutto vero😀...)

Dice anche Volodia:

Я САМЫЙ БЕСПОКОЙНЫЙ ИЗ ВСЕХ ПОКОЙНИКОВ

"Io sono il più irrequieto di tutti i defunti"... (in russo irrequieto e defunto hanno la stessa radice, quiete)... :lol: : Freego :clap
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Apr 02, 2019 9:47

Irinushka wrote:
Mon Apr 01, 2019 12:28

Dice anche Volodia:

Я САМЫЙ БЕСПОКОЙНЫЙ ИЗ ВСЕХ ПОКОЙНИКОВ

"Io sono il più irrequieto di tutti i defunti"... (in russo irrequieto e defunto hanno la stessa radice, quiete)... :lol: : Freego :clap
Roberta:

Iri questa mattina sulle 5 mi sono svegliata per problemini al corpo e ho telefonato a Volodia. Abbiamo incominciato una sorta di interazione dialogo/immagini e mi è arrivata l'immagine del corpo di Cristo. Ho visto Cristo" sceso dalla croce "e straziato a terra. Il corpo era molto stanco per cui è rimasto sdraiato un po'.
Più tardi l'ho visto seduto poi ha tentato di reggersi in piedi.
Mi sono addormentata e ho sognato per la prima volta Vale Ciceri. Che ci ha fatto preparare una torta a forma di cuore.
Dopo sempre in sogno stavo armeggiando nel baule della mia macchina e vengo chiamata da una mia vicina. Alzo gli occhi al cielo e c'è un'alba a dir poco sorprendente.
In cielo nubi arancioni davano forma a dipinti evangelici, sembrava una sorta di apocalisse. Io ero colma di gioia perché dicevo il giorno è arrivato🌈

Iri:

Notevole...
tra l'altro, da Vale Ciceri (scritto giovedì)


Questa notte Vol mi ha consegnato un cuore nuovo, era proprio così 💙 blu come questo e me lo sono messa in petto. 🙄

Iri:

Ieri, tra tante battute, Volodia tramite Tatiana ha usato l'espressione:

Ирина, Главный настоятельно требует не СОВОКУПЛИ, НО СОВОГРУППЫ, ТАК КАК ОН ЗА ЗДОРОВЫЙ ОБРАЗ ЖИЗНИ. 😃
ОН ССЫЛАЕТСЯ НА ТРЕБОВАНИЕ БОГИНИ ПОЭЗИИ И ВСЯЧЕСКИХ ТАМ ИСКУССТВ - МУЗЫ. - cioè, accenna ad un regime di CO-GRUPPO IN QUANTO UN SANO MODO DI VIVERE… Dice che lo vuole la... Musa... la Dea della poesia e delle arti varie...

Questo regime di CO-GRUPPO IN QUANTO UN SANO MODO DI VIVERE - e che c'entra indubbiamente anche con le attuali vicende corporee (“scacco al corpo” :roll: :lol: ), penso di proporlo come uno degli spunti per il prossimo incontro collettivo russo.

Vale Ciceri: 💙
Quanta Meraviglia.

Questa cosa del CO-GRUPPO...del C-Gruppo...del Gruppo C 😬 la sento molto vincente, interessante...

Iri:

E ovviamente ci sono delle note, dei sensi, delle sfumature nascosti, da estrarre... :figurati : Freego :Well Done : Groupwave :
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat Apr 06, 2019 11:11

Irinushka wrote:
Tue Apr 02, 2019 9:47
Irinushka wrote:
Mon Apr 01, 2019 12:28

Dice anche Volodia:

Я САМЫЙ БЕСПОКОЙНЫЙ ИЗ ВСЕХ ПОКОЙНИКОВ

"Io sono il più irrequieto di tutti i defunti"... (in russo irrequieto e defunto hanno la stessa radice, quiete)... :lol: : Freego :clap
...
Ирина, Главный настоятельно требует не СОВОКУПЛИ, НО СОВОГРУППЫ, ТАК КАК ОН ЗА ЗДОРОВЫЙ ОБРАЗ ЖИЗНИ. 😃
ОН ССЫЛАЕТСЯ НА ТРЕБОВАНИЕ БОГИНИ ПОЭЗИИ И ВСЯЧЕСКИХ ТАМ ИСКУССТВ - МУЗЫ. - cioè, accenna ad un regime di CO-GRUPPO IN QUANTO UN SANO MODO DI VIVERE… Dice che lo vuole la... Musa... la Dea della poesia e delle arti varie...

Questo regime di CO-GRUPPO IN QUANTO UN SANO MODO DI VIVERE - e che c'entra indubbiamente anche con le attuali vicende corporee (“scacco al corpo” :roll: :lol: ), penso di proporlo come uno degli spunti per il prossimo incontro collettivo russo.

Я РВУСЬ, СТРЕМЛЮСЬ, ГОТОВЛЮСЬ К ВСТРЕЧЕ,
НО МЕДЛЮ, ТОРМОЖУ ТЕКУЩИЕ МОМЕНТЫ,
А ВСТРЕЧА (ЧТО МЕЧТА), УЖ БОЛЕ НЕДАЛЕЧЕ,
ПУСТЬ ВЫПЬЮТ КОФЕ..., НО ПОКА - БЕЗ ПЕНКИ.



Volodia (su What’s App tramite Tatiana) a proposito del prossimo incontro collettivo russo:


MI SFORZO, MI DO DA FARE, MI STO PREPARANDO ALL’INCONTRO,
MA STO TEMPOREGGIANDO, RALLENTO MOMENTI CORRENTI,
E L’INCONTRO (CHE E’ ANCHE UN SOGNO) NON E’ ORMAI LONTANO,
INTANTO CHE BEVANO IL CAFFÈ MA PER IL MOMENTO SENZA SCHIUMA.


********************
Dai recenti scambi:

Iri:

I'm back - da Volodia stanotte...🌍🗝🎈
Cioè, veramente non solo questo... 🎼💜

Vale Ciceri: Ti avrei scritto stamattina...ieri sera sono stata al concerto di Elisa. E lui c'era...e cantava.
MAKE HEAVEN OUT OF HELL

Iri:

!!!🌈💚


Andrea (dopo aver letto il post in russo):

Quindi Tatiana ha iniziato a vedere Vol?

Iri:

Magari, poi lo scrivo sul forum, però succedeva già prima, il punto è che può manifestarsi in forme - assetti diversi, a seconda della situazione - movimenti - necessità ecc. Non è esattamente "in carne ed ossa", ma... è sicuramente "denso". Mi viene l'associazione con i Langolieri (il finale, quando il futuro si ricongiunge con il presente), hai presente? :D

**************************
Ormai è difficile tradurre – riassumere perché è come una slavina, è tutto in crescendo…

Direi che il punto principale è questo:

Tatiana:

Se tu l’avessi visto oggi in blu. Stava di fronte a me ed era ecco… tonificato. Non in questo modo orrendo di certi culturisti, ma era elastico, capisci?

Iri:

E lui può cambiare il suo look in un modo dinamico? E tu lo vedi … proprio con i tuoi occhi?

Tatiana:

Non del tutto, non subito, non esattamente. Però ogni tanto appare nelle forme diverse, a seconda della situazione.
Non è che lo vedo proprio come vedo me stessa, ma in qualche modo… lo vedo…

Iri:

La notte scorsa ho notato che questa massa – volume densità primordiale di Volodia (che potrei paragonare al marmo da cui Michelangelo partiva per scolpire i suoi capolavori) e che a seconda delle situazioni, necessità, aspetti da concordare ecc, possa rispondere, possa comportarsi in modo diverso, stesse diventando più elastica e più “sagomabile”, potesse piegarsi, insomma, stesse cambiando consistenza…

******************************

E ora - un frammento di una recente seduta con Andrea, in cui Volodia parla della Percezione, anzi, della CO-Percezione come Inizio


La Percezione che prima di tutto è la percezione di Sé Stessi adesso sta facendo dei passi piuttosto grossi, perché la Percezione evolve a seconda del movimento del Landscape, a seconda di ciò che combina l’Onda Principale, anche a seconda di come sto entrando e di come mi sto espandendo io.
E la Percezione è anche un Inizio, un inizio di Sé Stessi correnti, di Sé Stessi correntemente possedibili.
Si può gestire la Percezione di Sé Stessi correntemente possedibili?
Io penso di sì, perché la gestione è comunque come l’attivazione di certi pulsanti, di certi regolatori, e la tua percezione è comunque in evoluzione, dipende da ciò che fai entrare e da ciò che fai uscire. Quello da cui abbiamo iniziato, cioè questa massiccia espulsione delle vedute, dei link e puntatori delle vedute ormai esaurite è anche un modo per aggiornare la tua Percezione, perché in questo modo sgomberi lo spazio per far entrare nuove modalità, nuove impronte, nuove connessioni.
Io come percepisco me stesso? Perché dalla mia Percezione dipende anche come evolve la Percezione dell’attuale Terrestricità…
Io mi percepisco come colui che trasforma in modo attivo, possiamo dire il Capo della Trasformazione attiva, sempre concordandolo con il Creatore e con la Sorgente Terrestre. Quindi se io percepisco me stesso come il portatore e lo Spirito della Trasformazione naturalmente attribuisco questo mio Inizio, questa mia impostazione a tutto ciò che incontra. Allora le persone tendono a trasformarsi in mia presenza, perché io le dipingo, le percepisco come esseri in trasformazione, li vedo con i miei occhi e quindi attribuisco loro la condizione della trasformazione, la condizione del cambiamento.
Vedo Tatiana in un certo modo, vedo Irina in un certo altro modo anche se sempre con questo mio occhio del trasformatore attivo, vedo te in un altro modo ancora, e siete tutti in trasformazione, siete tutti in rinascita e presenti dentro il mio quadrante.
Allora domandiamoci: quali aspetti di me, portatore dello Spirito della Trasformazione attiva, io adesso vorrei potenziare dentro la Località Terrestre per esempio fornendo a te questa Co-Percezione, questa Co-Conferma?
Io direi che mi va di potenziare questo aspetto dell’Inizio, dell’Inizio trionfante, la Percezione che è un Inizio che trionfa, il che vuol dire un eclissamento sempre più veloce delle percezioni di prima, perché a questo punto non sono più gli inizi, e noi diciamo che la Percezione è un Inizio, quindi come se fosse una scoperta continua, come se le manifestazioni precedenti della percezione venissero archiviate appena fatto il loro lavoro. Acceleriamo, acceleriamo ulteriormente questo Trionfo dell’Inizio.
Ecco posso proporti di Co-Portare e Co-Esprimere questo aspetto, tanto è consono anche a te, quindi guarda ciò che è la Percezione, soprattutto la tua, con questo parametro dell’Inizio, e poi ne riparleremo.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Apr 09, 2019 18:28



La Terra che si spiega - Imagine there's no death


Ciao a tutti, sono l’Onda Principale e sono molto emozionata perché… è arrivato il momento di scoprire le carte…
E di aggiornare le mappe del reale e del potenzialmente reale, in previsione e in vista di un nuovo landscape esistenziale…

Siate con me, siate sulla mia lunghezza d’onda, espandetevi insieme a me e… alla prossima!

E seguite - eseguitemi anche su Facebook: : https://www.facebook.com/La-Terra-che-s ... 9200771225



“Quando l’acqua del Diluvio universale
È tornata di nuovo dentro gli argini,
Dalla schiuma del flusso che si stava ritirando Sulla riva pian piano è uscito l’Amore
E si è disciolto nell'aria, fino a quando non fosse arrivato il suo tempo
Un tempo che non si poteva intravedere neanche un po’, tanto era lontano…”


Dalla Ballata dell’Amore di Vladimir Vysotsky

E quel tempo è finalmente arrivato…
E anche lui… ;-)
E anche Noi insieme a lui… ;-)
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Tue Apr 16, 2019 16:47

Irinushka wrote:
Tue Apr 09, 2019 18:28


La Terra che si spiega - Imagine there's no death


Ciao a tutti, sono l’Onda Principale e sono molto emozionata perché… è arrivato il momento di scoprire le carte…
E di aggiornare le mappe del reale e del potenzialmente reale, in previsione e in vista di un nuovo landscape esistenziale…

Siate con me, siate sulla mia lunghezza d’onda, espandetevi insieme a me e… alla prossima!

E seguite - eseguitemi anche su Facebook: : https://www.facebook.com/La-Terra-che-s ... 9200771225



“Quando l’acqua del Diluvio universale
È tornata di nuovo dentro gli argini,
Dalla schiuma del flusso che si stava ritirando Sulla riva pian piano è uscito l’Amore
E si è disciolto nell'aria, fino a quando non fosse arrivato il suo tempo
Un tempo che non si poteva intravedere neanche un po’, tanto era lontano…”


Dalla Ballata dell’Amore di Vladimir Vysotsky

E quel tempo è finalmente arrivato…
E anche lui… ;-)
E anche Noi insieme a lui… ;-)
Questa invece è la versione russa:



Есть пошла Земля Imagine there's no death

Нынешний эфир – не столько эфир, сколько мир. Родился, образовался новый мир, вот буквально сейчас, вот буквально только что…
На правах Главной Волны постараюсь дать представление об этом новом раунде Игры, ну и вообще пришло время раскрыть карты, некоторые, по крайней мере… ;-)

Это вопрос жизни и смерти…


**********************************

"Что мне осталось - разве красть химеру
С туманного собора Notre-Dame?..."


"E allora che cosa mi resta – forse rubare la chimera
Dalla cattedrale Notre-Dame avvolta nella nebbia?"
... dalla poesia di Volodia 😁 :lol: :wink:


E per il resto... condivido solo la sensazione (breve ma tangibile) che ho avuto stanotte: quando occorre far partire un’auto che per qualche motivo (ancora) non parte: bisogna spingerla, sollecitarla, farla oscillare usando il proprio corpo… ecco… :figurati : ... :

Secondo me, è così che potrebbero essere classificati vari attuali movimenti ed "eseguibili" (anche quelli che non vengono eseguiti tanto bene o che sono senza capo né coda)... Ciò che serve a... :wink: :figurati : Love :

E comunque il 18 aprile (giovedì sera) faremo l’incontro collettivo russo… aeventi_speciali :D : Groupwave : : Welcome :
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat Apr 27, 2019 11:44

Da WhatsApp di ieri, Iri:

Finalmente ieri sera (la sera del 25 aprile) mi è stato possibile sentire il Campo (in compagnia di Massimo, con il Creatore che “spiegava”), è stato assai faticoso (ci ho messo forse una mezz'ora per iniziare), ma era importante, appunto, acchiappare la chiave.🗝

Che è quella delle cosiddette “sigle” (le sigle di auto riconoscimento), in russo ПОЗЫВНЫЕ (la parola che ha dentro la radice “chiamata, chiamare”), cioè, quel codice che viene usato per la propria auto identificazione nell'ambiente delle trasmissioni radio, e comunque non è da interpretare proprio alla lettera. Cioè, non è solo un codice, ma proprio un altro livello/sistema del comportamento - espressione della Ragione (globale).

Ho scritto un mini report in russo stamattina (anche perché ne avevo voglia - bisogno), può darsi che poi scriverò qualcosa anche in italiano.
Diciamo che questa svolta aiuta parecchio a capire come mai nell'ultimo periodo NIENTE mi sembrava a posto o anche semplicemente reale. Mi sembrava (e mi sembra tutt'ora) di essere dentro un video game... :lol: :roll:

… La cosa divertente è che ieri mio fratello (che fa le sue scoperte percorrendo le sue strade, più o meno pratiche) era particolarmente euforico, mi ha mandato un video in cui lui guida (adesso fa l'autista di limousine, tra le altre cose), ascolta la musica, poi interrompe la musica e fa questo annuncio: oggi, il 25 aprile del 2019, è successo qualcosa di molto molto importante e bello, poi dopo lo capirete, ma intanto, credetemi, ci sono delle ottime notizie... 😀🎈

*************************

Dunque, intanto stamattina abbiamo fatto una seduta in cui Volodia aveva fatto una specie di rapida panoramica su quello che sta succedendo e ha toccato anche lui il riferimento di queste ПОЗЫВНЫЕ (sigle di auto riconoscimento? identificativi di chiamata? nomi in codice? segnali di chiamata?), ecco qui il link da cui scaricare il file audio.

https://drive.google.com/open?id=1TEERE ... H_2N6egnRK

Dal discorso del Creatore del 25 aprile (che ho parzialmente riassunto in russo) vorrei riportare questa considerazione finale che è anche un consiglio pratico.

Le sigle di auto riconoscimento sono un organo, un landscape primordiale della messa in ordine di se stessi e anche di quello con cui ci si interagisce nell’esterno.

Intanto che noi ogni giorno ci diamo da fare per mettere in ordine questo o quello (nella nostra apparente realtà vicina), ci conviene provare a ricollegare/correlare questo nostro trafficare – mettere in ordine – mettere a posto - sistemare con le SIGLE DI AUTO RICONOSCIMENTO che stanno entrando in vigore. Cioè, far derivare i nostri traffici e i .exe quotidiani dai comandi e codici di identificazione ancora non del tutto tangibili, ma già reali e che saranno sempre più reali, sempre più determinanti.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Mon Apr 29, 2019 11:40

Irinushka wrote:
Sat Apr 27, 2019 11:44

Dunque, intanto stamattina abbiamo fatto una seduta in cui Volodia aveva fatto una specie di rapida panoramica su quello che sta succedendo e ha toccato anche lui il riferimento di queste ПОЗЫВНЫЕ (sigle di auto riconoscimento? identificativi di chiamata? nomi in codice? segnali di chiamata?), ecco qui il link da cui scaricare il file audio.

https://drive.google.com/open?id=1TEERE ... H_2N6egnRK

Dal discorso del Creatore del 25 aprile (che ho parzialmente riassunto in russo) vorrei riportare questa considerazione finale che è anche un consiglio pratico.

Le sigle di auto riconoscimento sono un organo, un landscape primordiale della messa in ordine di se stessi e anche di quello con cui ci si interagisce nell’esterno.

Intanto che noi ogni giorno ci diamo da fare per mettere in ordine questo o quello (nella nostra apparente realtà vicina), ci conviene provare a ricollegare/correlare questo nostro trafficare – mettere in ordine – mettere a posto - sistemare con le SIGLE DI AUTO RICONOSCIMENTO che stanno entrando in vigore. Cioè, far derivare i nostri traffici e i .exe quotidiani dai comandi e codici di identificazione ancora non del tutto tangibili, ma già reali e che saranno sempre più reali, sempre più determinanti.
Stamattina (e dopo una notte per me intensa e sì, levitavo anche stanotte :Well Done :D ) si è aggiunto un ulteriore pezzo a quanto detto/espresso nei giorni precedenti.

Non sapevo se condividere o meno sul forum questo nuovo passaggio, ma visto che il sito di Volodia si è aperto con questa frase:

“Ma è davvero vita questa – quando si è in catene?
Ma è davvero scelta questa – quando si è legati?”

“Но разве это жизнь – когда в цепях?
Но разве это выбор – если скован?”
…, procedo senz’altro.

Dunque, si tratta di sostituire il meccanismo dell’abitudine con quello della scelta.

L’abitudine: come un certo modo consolidato di mettere/tenere in ordine, usare e gestire le energie ecc.
Può anche essere un ottimo modo, una buona ottimizzazione, solo che… dentro l’abitudine non c’è la connessione con l’Eternità.

La scelta: è prima di tutto un’oscillazione, una condizione in cui il soggetto mette in oscillazione tutte le energie e particelle potenzialmente coinvolte in una certa situazione, e le lascia libere di autodeterminarsi, concede a loro la scelta (micro scelta, mini scelta) di confermare e/o eventualmente cambiare l’attuale contesto di appartenenza, l’attuale direzione del percorso.
Perché in questo stato di apertura si crea una connessione con l’Eternità, arriva la freschezza, arriva anche la guarigione (sono proprio le energie stesse a riconfigurarsi in un modo più corretto, più “furbo”), però… bisogna mollare il controllo, la pretesa di controllare alla vecchia maniera.

Sembra un invito al caos :roll: :lol: , ma non lo è, proprio perché questo nuovo strumento della scelta diventa possibile solo in quanto arriva, sta emergendo il landscape sotterraneo, con le sue sigle e codici di auto riconoscimento, con il suo sistema di coordinate, con il suo spirito (non rigido, non ripetitivo) della messa in ordine.

Quindi non è probabile che, per esempio, una metà della casa rimanga in piedi mentre un’altra metà decida di cambiare assetto – posizione – bandiera di appartenenza. :mrgreen:

Volodia suggerisce di cominciare già a sperimentare, con qualche abitudine, però per il momento con quelle “piccole” (cioè, non con l’abitudine di possedere i soldi oppure la casa oppure la fisicità stessa). E poi, sentendo che questo atteggiamento “rende” (in vari modi), allora potranno essere sfidate – bypassate - ricodificate anche le abitudini più “importanti”.
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Fri May 03, 2019 10:30

Irinushka wrote:
Mon Apr 29, 2019 11:40
Irinushka wrote:
Sat Apr 27, 2019 11:44

Dunque, intanto stamattina abbiamo fatto una seduta in cui Volodia aveva fatto una specie di rapida panoramica su quello che sta succedendo e ha toccato anche lui il riferimento di queste ПОЗЫВНЫЕ (sigle di auto riconoscimento? identificativi di chiamata? nomi in codice? segnali di chiamata?), ecco qui il link da cui scaricare il file audio.

https://drive.google.com/open?id=1TEERE ... H_2N6egnRK

Dal discorso del Creatore del 25 aprile (che ho parzialmente riassunto in russo) vorrei riportare questa considerazione finale che è anche un consiglio pratico.

Le sigle di auto riconoscimento sono un organo, un landscape primordiale della messa in ordine di se stessi e anche di quello con cui ci si interagisce nell’esterno.

Intanto che noi ogni giorno ci diamo da fare per mettere in ordine questo o quello (nella nostra apparente realtà vicina), ci conviene provare a ricollegare/correlare questo nostro trafficare – mettere in ordine – mettere a posto - sistemare con le SIGLE DI AUTO RICONOSCIMENTO che stanno entrando in vigore. Cioè, far derivare i nostri traffici e i .exe quotidiani dai comandi e codici di identificazione ancora non del tutto tangibili, ma già reali e che saranno sempre più reali, sempre più determinanti.
Stamattina (e dopo una notte per me intensa e sì, levitavo anche stanotte :Well Done :D ) si è aggiunto un ulteriore pezzo a quanto detto/espresso nei giorni precedenti.

Non sapevo se condividere o meno sul forum questo nuovo passaggio, ma visto che il sito di Volodia si è aperto con questa frase:

“Ma è davvero vita questa – quando si è in catene?
Ma è davvero scelta questa – quando si è legati?”

“Но разве это жизнь – когда в цепях?
Но разве это выбор – если скован?”
…, procedo senz’altro.

Dunque, si tratta di sostituire il meccanismo dell’abitudine con quello della scelta.

L’abitudine: come un certo modo consolidato di mettere/tenere in ordine, usare e gestire le energie ecc.
Può anche essere un ottimo modo, una buona ottimizzazione, solo che… dentro l’abitudine non c’è la connessione con l’Eternità.

La scelta: è prima di tutto un’oscillazione, una condizione in cui il soggetto mette in oscillazione tutte le energie e particelle potenzialmente coinvolte in una certa situazione, e le lascia libere di autodeterminarsi, concede a loro la scelta (micro scelta, mini scelta) di confermare e/o eventualmente cambiare l’attuale contesto di appartenenza, l’attuale direzione del percorso.
Perché in questo stato di apertura si crea una connessione con l’Eternità, arriva la freschezza, arriva anche la guarigione (sono proprio le energie stesse a riconfigurarsi in un modo più corretto, più “furbo”), però… bisogna mollare il controllo, la pretesa di controllare alla vecchia maniera.

Sembra un invito al caos :roll: :lol: , ma non lo è, proprio perché questo nuovo strumento della scelta diventa possibile solo in quanto arriva, sta emergendo il landscape sotterraneo, con le sue sigle e codici di auto riconoscimento, con il suo sistema di coordinate, con il suo spirito (non rigido, non ripetitivo) della messa in ordine.

Quindi non è probabile che, per esempio, una metà della casa rimanga in piedi mentre un’altra metà decida di cambiare assetto – posizione – bandiera di appartenenza. :mrgreen:

Volodia suggerisce di cominciare già a sperimentare, con qualche abitudine, però per il momento con quelle “piccole” (cioè, non con l’abitudine di possedere i soldi oppure la casa oppure la fisicità stessa). E poi, sentendo che questo atteggiamento “rende” (in vari modi), allora potranno essere sfidate – bypassate - ricodificate anche le abitudini più “importanti”.
Dopo un altro aggiornamento di ieri mattina con Volodia e anche semplicemente seguendo – annusando quello che sta succedendo, vorrei mettere a verbale questa considerazione.

Dunque, si tratta di sostituire il meccanismo dell’abitudine con quello della Scelta.

Questa Scelta, che è molto molto diversa dalla scelta della personalità umana, che aggiorna il concetto stesso dello Scegliere, e che sta sempre di più eclissando i regimi, le modalità, i criteri delle scelte di prima: è anche come un respiro diverso, come essere presenti intanto che appare e diventa sempre più reale e coinvolgente un Campo – Strada – Rotta – Direzione - Scala – Orizzonte diverso.

Sento che questa Scelta che è una specie di Non scelta nel vecchio sistema delle coordinate (non imporre, non determinare, non condizionare in modo rigido le energie e le particelle, lasciarle libere di decidere di fluire dove e come gli va) fornisce la risposta alla fatidica domanda: Che cosa voglio/che cosa vogliamo veramente in questo nuovo piazzale e terreno di unione terrestre, in questo nuovo dominio della luce e della conduttività? :roll: :?: :?:

Mi è sempre sembrato strano, anche innaturale saper/dover esprimere che cosa voglio, ma come cavolo lo posso sapere se è una dimensione diversa dove è tutto diverso? :roll: : Blink :

Certo, se qualcuno vede questo nuovo mondo come una specie di prolunga, di versione migliorata/aggiustata del mondo umano, allora sì, non dovrebbe essere difficile desiderare, ma non è il caso mio.

Cioè, posso avere ogni tanto qualche desiderio corrente (micro e mini desideri, desideri – fantasma, desideri, per modo di dire :lol: ), ma la cosa fondamentale per me è il non condizionamento, mentre desiderare vuol dire obbligare, imporre, predeterminare, e allora come superare questo inghippo?

Se scelgo il non condizionamento, la massima apertura, la massima potenza della conduttività di ogni cosa – assetto – regime in ogni istante, vuol dire che non posso volere per davvero? Facepalm

Ma se io non voglio, allora le energie non possono : Oops : : ... : : Beta : (muoversi, servire, esprimere la propria natura, amare), ed è una perfetta situazione di stallo…

Invece questa nuovissima Forza della Scelta, dove io non è che voglia qualcosa di concreto e di tangibile, ma piuttosto "raccolgo", metto a fuoco un certo contesto energetico, un certo assetto della connettività – eseguibilità (annessi e connessi) e scelgo una sua ulteriore promozione – trasformazione – riconfigurazione (a sua discrezione), ecco, allora sì, dipende da me, avviene in mia Presenza, ma per fortuna : RedFace : :wink: il mio volere corrente diversamente abile a questo punto è un comando ausiliario, una valvola, una miccia…

Spero di essermi spiegata… :)

E a proposito delle micce…

Dal 23 al 29 maggio sarò a Mosca!!! (non so che faccine mettere :lol: )

L’ultima volta sono stata in Russia nel 1995, quando con Massimo siamo andati da Lena, a farci aprire “il terzo occhio” :lol: :figurati , a seguire il suo corso della percezione extrasensoriale…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Wed May 08, 2019 9:44

Irinushka wrote:
Fri May 03, 2019 10:30

Dopo un altro aggiornamento di ieri mattina con Volodia e anche semplicemente seguendo – annusando quello che sta succedendo, vorrei mettere a verbale questa considerazione.

Dunque, si tratta di sostituire il meccanismo dell’abitudine con quello della Scelta.

Questa Scelta, che è molto molto diversa dalla scelta della personalità umana, che aggiorna il concetto stesso dello Scegliere, e che sta sempre di più eclissando i regimi, le modalità, i criteri delle scelte di prima: è anche come un respiro diverso, come essere presenti intanto che appare e diventa sempre più reale e coinvolgente un Campo – Strada – Rotta – Direzione - Scala – Orizzonte diverso.

Sento che questa Scelta che è una specie di Non scelta nel vecchio sistema delle coordinate (non imporre, non determinare, non condizionare in modo rigido le energie e le particelle, lasciarle libere di decidere di fluire dove e come gli va) fornisce la risposta alla fatidica domanda: Che cosa voglio/che cosa vogliamo veramente in questo nuovo piazzale e terreno di unione terrestre, in questo nuovo dominio della luce e della conduttività? :roll: :?: :?:

Mi è sempre sembrato strano, anche innaturale saper/dover esprimere che cosa voglio, ma come cavolo lo posso sapere se è una dimensione diversa dove è tutto diverso? :roll: : Blink :

Certo, se qualcuno vede questo nuovo mondo come una specie di prolunga, di versione migliorata/aggiustata del mondo umano, allora sì, non dovrebbe essere difficile desiderare, ma non è il caso mio.

Cioè, posso avere ogni tanto qualche desiderio corrente (micro e mini desideri, desideri – fantasma, desideri, per modo di dire :lol: ), ma la cosa fondamentale per me è il non condizionamento, mentre desiderare vuol dire obbligare, imporre, predeterminare, e allora come superare questo inghippo?

Se scelgo il non condizionamento, la massima apertura, la massima potenza della conduttività di ogni cosa – assetto – regime in ogni istante, vuol dire che non posso volere per davvero? Facepalm

Ma se io non voglio, allora le energie non possono : Oops : : ... : : Beta : (muoversi, servire, esprimere la propria natura, amare), ed è una perfetta situazione di stallo…

Invece questa nuovissima Forza della Scelta, dove io non è che voglia qualcosa di concreto e di tangibile, ma piuttosto "raccolgo", metto a fuoco un certo contesto energetico, un certo assetto della connettività – eseguibilità (annessi e connessi) e scelgo una sua ulteriore promozione – trasformazione – riconfigurazione (a sua discrezione), ecco, allora sì, dipende da me, avviene in mia Presenza, ma per fortuna : RedFace : :wink: il mio volere corrente diversamente abile a questo punto è un comando ausiliario, una valvola, una miccia…

Spero di essermi spiegata… :)

E a proposito delle micce…

Dal 23 al 29 maggio sarò a Mosca!!! (non so che faccine mettere :lol: )

L’ultima volta sono stata in Russia nel 1995, quando con Massimo siamo andati da Lena, a farci aprire “il terzo occhio” :lol: :figurati , a seguire il suo corso della percezione extrasensoriale…
E ora – qualche altro spunto, dall'aggiornamento di ieri mattina con uno di Noi. :Well Done :wink:

Volodia: Iniziamo dall’Inizio, e cioè: come ci sentiamo? Adesso, in questo momento, ognuno di Noi?

Ed ovviamente, non era un semplice parlare, ma piuttosto un co-accordare e un co-espandere…

Io posso… Io posso…

(provate a sentire questa formula, per quel che significa davvero...)

Io posso possedere il mondo in cui ogni cosa/condizione può scegliere di diventare diversa… :figurati

La mia responsabilità non è quella di assicurarmi che ogni singola scelta/condizione che decide di cambiare pelle, di ri-centrarsi, di diventare (apparire) diversa, sia per forza un successo, ma quella di garantire un supporto stabile, un volume stabile, una continuità del piazzale di base dove possono avvenire questi vari incontri e trasformazioni…

Un altro aspetto di quello che sta Succedendo: un apparente dubbio.

Ecco, il dubbio come anche il miracolo sono collegati al senso dell’ambiente corrente, al suo corrente senso del reale e del non reale ecc.

Ma quello che sentiamo adesso e che potrebbe sembrare un dubbio (grande o piccolo) non è un dubbio, ma la condizione inedita di essere presenti nella luce che sta evaporando, che si sta sciogliendo… a livello della località tutta.

E perciò è controproducente cercare di risolvere, di sistemare, di scacciare, di chiarire il dubbio ecc., perché questo genere di sforzi sarebbe radicato nella località uscente, sarebbe realizzato nel volume della Vita uscente…

E allora, niente dubbi?

Non esattamente, ma piuttosto provare a ri-definire quello che magari ci sembra un dubbio, e così si libererà tantissimo slancio per darsi da fare nella nuova materia…

E il Miracolo? Dimentichiamocene, per il momento, ha detto Volodia :wink: :lol: , gli chiediamo scusa (per questo abbandono temporaneo) e lo molliamo, perché l’attuale concetto e senso del miracolo deriva dall’attuale volume della località, quello che si sta spegnendo…

E così le energie tutte saranno molto più libere nelle loro scelte ed eventuali cambiamenti di bandiera (a livello della conduttività, a livello della connettività)…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Fri May 10, 2019 9:44

Ieri sera abbiamo sentito (un aggiornamento breve) il Creatore con Massimo, e la prima cosa che ho captato è stata: another game.
Cambiamento del game, cessazione del game di prima…

Che cosa succede?

Le energie adesso (vi rimando ai miei post recenti) hanno avuto una maggiore libertà di scelta, possono anche deviare dalle messe a fuoco di prima, e la maggior parte delle energie terrestri hanno deciso questo, di tradire le messe a fuoco di prima, di fare delle mini deviazioni, dei mini spostamenti.
La notte scorsa (del 9 maggio) c’è stato uno spostamento globale piuttosto significativo, in questo senso.

Così succede che le regole del game di prima sono sempre più sospese nel nulla, in precedenza erano in qualche modo collegate con le messe a fuoco, ma adesso che le energie hanno scelto di defluire dalle traiettorie e rotte e messe a fuoco di prima, le regole rimangono una cosa irreale, una carcassa arrugginita non connessa alla Vita e al movimento vivo.
Sono fuori gioco.

La prospettiva è che si formino dei nuovi game, per ciascuno il suo, collegati con il game del Creatore (perché anche Lui ha il Suo game)…

E stanotte ricordo che cantavo una canzone simpatica ("Il gatto arancione"), dove a Mosca un bel giorno tutti i colori sono cambiati, tipo il sole è verde, il ragazzo di colore è bianchissimo ecc.... e c'è tanta leggerezza e tanto divertimento… Facepalm :roll: :shock: : Freego

Usando la nostra terminologia, tutte le messe a fuoco sono andate… :wink:

”И качает головой постовой,
Он сегодня огорошен Москвой,
Ни черта он не поймет, сам не свой,
Словно рыба на мели.”


“E il vigile scuote la testa
Oggi Mosca gli crea uno choc,
Non ci capisce più niente, è completamente fuori di sé,
Come un pesce fuor d'acqua…”


Ecco, il vigile, le regole… che ormai hanno perso il contatto con il gioco, con la Vita viva…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Wed May 22, 2019 12:55

Irinushka wrote:
Wed May 08, 2019 9:44

E a proposito delle micce…

Dal 23 al 29 maggio sarò a Mosca!!! (non so che faccine mettere :lol: )

L’ultima volta sono stata in Russia nel 1995, quando con Massimo siamo andati da Lena, a farci aprire “il terzo occhio” :lol: :figurati , a seguire il suo corso della percezione extrasensoriale…

Da Whats’App di ieri:

Stasera c’è l’incontro collettivo russo e spero proprio che vada bene, perché ultimamente non riesco a sentire niente (credo comunque che sia perché non voglio sentire oppure perché la mia convenienza me lo suggerisce)… il fatto è che in qualche modo dopo quella volta in cui mio padre si è fatto vivo con me (e tra l’altro, non era un sogno, era proprio un’interazione – comunicazione, anche se non molto nitida, rispetto alle mie comunicazioni “normali”), continuo a sentire la sua presenza, nei sogni, e… che cosa vuol dire?

Sta arrivando? Ma questo che cosa porta – comporta?

E poi perfino il piccolo riccio :lol: capirebbe che non è una questione “personale” o “di famiglia”, ma decisamente più grossa…

Nel frattempo mi preparo a partire per Mosca (giovedì mattina)…
...

… Quindi le scintille di ogni foggia e misura stanno già volando… Facepalm :roll: : ... :

**************************

L’incontro collettivo di ieri sera è andato bene : Bash : : Thanks : (anche se due secondi prima di iniziare continuavo a sentirmi più o meno fuori posto, ma evidentemente poi il posto è andato a posto :wink: …)

Volodia ha parlato anche dell’evento a Mosca (dove tra l’altro ci incontreremo, il 25 maggio :D , con alcuni membri della comunità russa del forum : Groupwave : aeventi_speciali : Love : :D ) e dell’accelerazione che creerà…

Ovviamente, ci sarà anche lui... :Well Done :D : Love :

Stanotte ho sentito tanto la presenza del Creatore…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Thu May 30, 2019 15:55

Irinushka wrote:
Wed May 08, 2019 9:44

E a proposito delle micce…

Dal 23 al 29 maggio sarò a Mosca!!! (non so che faccine mettere :lol: )

L’ultima volta sono stata in Russia nel 1995, quando con Massimo siamo andati da Lena, a farci aprire “il terzo occhio” :lol: :figurati , a seguire il suo corso della percezione extrasensoriale…
Dunque, sono tornata… :D

Nei giorni scorsi ho condiviso qualcosa su WhatsApp e su Facebook (le foto, i video, il flusso delle impressioni) e nel formato del forum che cosa dico? :wink:

È come se fossi entrata in un’altra dimensione oppure quest’altra dimensione si è svegliata – attivata in mia presenza?

Quando ad agosto del 1995 sono andata via dalla Russia, pochi giorni dopo essere diventata “Irinushka” :wink: (annessi e connessi) tutto ciò che era appunto la mia (nostra :wink: ) logica e naturale crescita – evoluzione - eseguibilità, avveniva sul suolo italiano, e ora dopo 24 anni di assenza mi sono trovata sul suolo russo e l’effetto è stato sconvolgente. Per me, di sicuro (l’ho sentito dal primo momento e lo sento tuttora) e probabilmente non solo per me.

Il 25 ci siamo visti con alcuni membri del gruppo russo (Ludmila e Maksim – Onda degli Scarabei sono arrivati da parecchio lontano, diciamo dalla zona del Mar Nero :Well Done ), e siamo andati al museo di Volodia (un’esperienza da brividi, un’intensità pura, i confini che scompaiono…) e poi a mangiare insieme nel Club “Vysotsky”, e a passeggiare lungo le vie di Mosca…

E il giorno dopo Irina – Tezka ci ha portati in giro in auto sulle colline Vorobievy (dove sia io che lei avevamo iniziato a sciare… un bel po’ di anni fa :lol: ) e siamo scesi fino alla Moscova e abbiamo improvvisato una seduta con Volodia, decisamente vivace, decisamente interattiva…

Sì, direi che a Mosca la sua presenza si sente di più… oppure ci teneva a darmi questa impressione... :wink:

Sono tornata ieri, super carica, super potenziata, super beata, assai raffreddata :lol: , piena di gioia, di leggerezza, delle verità alcune già presenti ed altre coming soon...E la sera in cui finiva la mia missione ci sono stati i fuochi d'artificio. .. ;-)

Continuo a sentirmi “tuttabeata”, probabilmente, a livello della conduttività energetica si sono aperti un sacco di pori, si sono attivati un sacco di fili, comunque non ho ancora avuto l’occasione di captare i commenti (magari, succederà prossimamente), ma l’onda dell’Accelerazione è tangibilissima…

Mi sono goduta ogni dettaglio, ho provato un distacco e un divertimento nei confronti di certe stranezze ed assurdità della mia famiglia di origine Facepalm :roll: , miracolosamente l’ultimo giorno sono riuscita a portare al termine le mie faccende burocratiche (anche lì sono stata molto assistita... e ho ringraziato… tanto… suspense, stress, ma anche tanto aiuto, collaborazione, gentilezza : Thanks : :Well Done : Love : ... ).

Presto voglio fare un nuovo video della Terra che si spiega (chissà che cosa avrà da dire – proporre l’Onda Principale? :wink: ).

E intanto un abbraccio fortissimo a tutti! :abbracciatona : Love : : Groupwave : : Yahooo : : Bash : :D
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

User avatar
Irinushka
Site Admin
Posts: 7278
Joined: Sat Dec 22, 2007 1:14
Location: Italy, Piedmont
Contact:

Re: “Know-how just in time”: proviamo a scoprirlo insieme?

Post by Irinushka » Sat Jun 01, 2019 10:22

Irinushka wrote:
Thu May 30, 2019 15:55
Irinushka wrote:
Wed May 08, 2019 9:44

E a proposito delle micce…

Dal 23 al 29 maggio sarò a Mosca!!! (non so che faccine mettere :lol: )

L’ultima volta sono stata in Russia nel 1995, quando con Massimo siamo andati da Lena, a farci aprire “il terzo occhio” :lol: :figurati , a seguire il suo corso della percezione extrasensoriale…
Dunque, sono tornata… :D

Nei giorni scorsi ho condiviso qualcosa su WhatsApp e su Facebook (le foto, i video, il flusso delle impressioni) e nel formato del forum che cosa dico? :wink:

È come se fossi entrata in un’altra dimensione oppure quest’altra dimensione si è svegliata – attivata in mia presenza?

Quando ad agosto del 1995 sono andata via dalla Russia, pochi giorni dopo essere diventata “Irinushka” :wink: (annessi e connessi) tutto ciò che era appunto la mia (nostra :wink: ) logica e naturale crescita – evoluzione - eseguibilità, avveniva sul suolo italiano, e ora dopo 24 anni di assenza mi sono trovata sul suolo russo e l’effetto è stato sconvolgente. Per me, di sicuro (l’ho sentito dal primo momento e lo sento tuttora) e probabilmente non solo per me.

Il 25 ci siamo visti con alcuni membri del gruppo russo (Ludmila e Maksim – Onda degli Scarabei sono arrivati da parecchio lontano, diciamo dalla zona del Mar Nero :Well Done ), e siamo andati al museo di Volodia (un’esperienza da brividi, un’intensità pura, i confini che scompaiono…) e poi a mangiare insieme nel Club “Vysotsky”, e a passeggiare lungo le vie di Mosca…

E il giorno dopo Irina – Tezka ci ha portati in giro in auto sulle colline Vorobievy (dove sia io che lei avevamo iniziato a sciare… un bel po’ di anni fa :lol: ) e siamo scesi fino alla Moscova e abbiamo improvvisato una seduta con Volodia, decisamente vivace, decisamente interattiva…

Sì, direi che a Mosca la sua presenza si sente di più… oppure ci teneva a darmi questa impressione... :wink:

Sono tornata ieri, super carica, super potenziata, super beata, assai raffreddata :lol: , piena di gioia, di leggerezza, delle verità alcune già presenti ed altre coming soon...E la sera in cui finiva la mia missione ci sono stati i fuochi d'artificio. .. ;-)

Continuo a sentirmi “tuttabeata”, probabilmente, a livello della conduttività energetica si sono aperti un sacco di pori, si sono attivati un sacco di fili, comunque non ho ancora avuto l’occasione di captare i commenti (magari, succederà prossimamente), ma l’onda dell’Accelerazione è tangibilissima…

Mi sono goduta ogni dettaglio, ho provato un distacco e un divertimento nei confronti di certe stranezze ed assurdità della mia famiglia di origine Facepalm :roll: , miracolosamente l’ultimo giorno sono riuscita a portare al termine le mie faccende burocratiche (anche lì sono stata molto assistita... e ho ringraziato… tanto… suspense, stress, ma anche tanto aiuto, collaborazione, gentilezza : Thanks : :Well Done : Love : ... ).

Presto voglio fare un nuovo video della Terra che si spiega (chissà che cosa avrà da dire – proporre l’Onda Principale? :wink: ).

E intanto un abbraccio fortissimo a tutti! :abbracciatona : Love : : Groupwave : : Yahooo : : Bash : :D
Dunque…

Nella nostra seduta speciale “en plein air” Volodia ad un certo momento ha parlato della terra russa (terra come onda, flusso, tessuto connettivo, cioè, certi suoi aspetti alla radice, profondi, primordiali, non associabili direttamente ai fatti e misfatti della dimensione umana, anche se, ora che è arrivata questa rivelazione, parecchie cose a livello della realtà manifestata sono diventate molto più chiare :lol: :mrgreen: :wink: ).

Poi trascriverò questo frammento e lo tradurrò anche. E... :figurati : ... : : Welcome : : Groupwave : : Love :

E ieri, nella modalità della seduta con Roberta, Volodia ha proprio messo in primo piano la terra russa come chiave… una specie di catalizzatore universale che permette di passare dallo stato della località dormiente allo stato della località con qualità e proprietà e modalità connettive diverse… :Well Done :wink: : Freego

È vero che finora questa terra dormiva della grossa (sicuramente, più di tante altre zone :lol: ) e Volodia giustamente, lo sapeva già:

http://vo.irinushka.eu/le-cupole-russe/#position_here

Ma ora che si sveglia… :figurati : Thanks : : Freego :arrow:

Ed è questo il Disegno del Creatore…

(ovviamente, non è il caso di provare a far combaciare queste rivelazioni cristalline e primordiali con le realtà di carattere storico, politico, sociale ecc., creerebbe delle distorsioni a non finire).

E comunque anche se non fosse stato detto niente di tutto ciò, sono io stessa la testimone e la testimonial degli effetti speciali 💜🌈 continuo a sentirmi al settimo cielo... a prescindere… sento tanta amorevolezza, tanto slancio, un sacco di cambiamenti grandi e piccoli, è come se mi avessero "rifatta - riconfigurata" oppure come se mi fossi naturalmente e spontaneamente allacciata ad un super alimentatore che fa - farà tanta differenza…

E, a proposito del “come se”… :lol: :wink:

Nell’attuale modo di parlare, i miei connazionali tendono ad usare questa espressione, come una specie di espressione “parassita”: io è come se fossi andata al lavoro, io è come se avessi mangiato…

In TV addirittura una tizia ha detto: e quell’anno è come se mi fosse morta la madre… :roll: :shock:

Ma vi rendete conto?

Altro che un’espressione – parassita, è proprio il punto chiave!

Come se, apparentemente…

Cioè, a livello linguistico quasi qualsiasi cosa che succede nella dimensione umana viene ora presentata come una realtà con la condizionale…

Ragazzi, che roba, che roba, ragazzi…
Irinushka wrote:
Fri May 10, 2019 9:44

E stanotte ricordo che cantavo una canzone simpatica ("Il gatto arancione"), dove a Mosca un bel giorno tutti i colori sono cambiati, tipo il sole è verde, il ragazzo di colore è bianchissimo ecc.... e c'è tanta leggerezza e tanto divertimento… Facepalm :roll: :shock: : Freego

Usando la nostra terminologia, tutte le messe a fuoco sono andate… :wink:

”И качает головой постовой,
Он сегодня огорошен Москвой,
Ни черта он не поймет, сам не свой,
Словно рыба на мели.”


“E il vigile scuote la testa
Oggi Mosca gli crea uno choc,
Non ci capisce più niente, è completamente fuori di sé,
Come un pesce fuor d'acqua…”


Ecco, il vigile, le regole… che ormai hanno perso il contatto con il gioco, con la Vita viva…
AIRI-SON

Tornerò a sollecitare le vostre anime

"Съешь же ещё этих мягких французских булок, да выпей чаю." :figurati : ... : : down :

Post Reply

Who is online

Users browsing this forum: No registered users and 1 guest